Cerca Hotel al miglior prezzo

Caronno Pertusella (Lombardia): visita alla cittą del varesotto

Caronno Pertusella, guida alla visita: cosa fare e vedere tra le sue attrazioni. Dove si trova, i dintorni, come arrivare e il meteo.

Dapprima Caronno, poi rinominato Caronno Milanese fino al 1940 e infine Caronno Pertusella, è questo un comune della provincia di Varese che, per quanto saldamente presente fra i contesti urbani lombardi, sfilaccia le proprie origini in una storia avvolta in parte nella fastidiosa nebbia del mistero.

Storia

Compare ufficialmente in alcuni documenti nel 903 per cui si presume che il suo viatico parta da quella data. Il borgo vive il Medioevo come realtà riconosciuta da Federico Barbarossa e dal cappellano Goffredo da Bussero, che vi identifica non una ma ben tre chiese di culto cristiano, aggiungendovi il Monastero femminile di San Pietro di proprietà della benedettina Fruttuariense. Allora si può affermare, considerate le summe archeologiche, che Caronno fosse un castrum a tutti gli effetti dotato di fortilizio, villa e fossato a circondarne il perimetro.

Durante il XVI secolo il possedimento è in mano a Cesare, Cristoforo e Bernardo Omati, successivamente subentrano i Rajnoldi e vi restarono saldi al comando per tutto il ‘600 e parte del secolo seguente: Caronno si evolse come colonia in cui i contadini coltivavano la terra con la concessione sotto gabella del signore locale, situazione che perdurò fino all’abolizione definitiva del regime feudale e l’Unità d’Italia. La svolta si ebbe nel 1879 con la costruzione della ferrovia Nord-Milano, un’opera che portò al comune prosperità e slancio economico cosicché si assistette a un mutamento di profilo, una traslazione dal carattere agricolo a quello industriale con la manifattura a far da padrona al grande cambiamento, filatura della seta in primis. Il ‘900 vide Caronno Pertusella emanciparsi e sul suolo comunale comparvero stabilimenti siderurgici, metalmeccanici e chimici, ed è assai recente l’emersione del settore terziario a soppiantare quanto restava del vecchio retaggio agricolo.

Cosa vedere a Caronno Pertusella

Alla luce di tutto questo, Caronno si mostra dunque una cittadina che, in virtù dei suoi 17.000 abitanti e più, ha beneficiato di un’inesorabile crescita che l’ha portata ad affermarsi in Lombardia anche dal punto di vista turistico, soprattutto per il fatto che la sua distanza da Milano risulta irrisoria, solo 19 km. Nell’abitato trovano posto alcuni interessanti monumenti, ad esempio la Chiesa della Purificazione, rinascimentale, che porta in dote un presbiterio ricco di affreschi, la Presentazione di Gesù al tempio di Bernardino Campi, lo Sposalizio della Vergine, la Natività, l’Adorazione dei Magi e la Fuga in Egitto di Giovan Paolo Lomazzo e altri pregevoli cicli pittorici. Il corredo artistico sublima inoltre la bellezza dell’Oratorio di San Bernardino, ove si possono ammirare una quattrocentesca Crocifissione, un San Francesco in preghiera e un San Carlo peregrinante al Sacro Monte di Varallo. Altri edifici sacri hanno le marcate caratteristiche estetiche della Chiesa di Santa Margherita, della Chiesa di Sant’Alessandro e della Chiesa di San Giuseppe.

Nel novero civico s’inscrivono Palazzo Rajnoldi posto in via Adua, Palazzo Omati in via Dante, Palazzo Araujo in Corso della Vittoria e Casa Cova in via Trieste. Nel complesso cittadino si rileva la presenza di un’area verde molto importante ed è questa Parco del Lura, zona di tutela di ambienti naturalistici e della cultura ciclocampestre finalizzata alla scoperta del comprensorio paesaggistico.

Eventi, sagre e Manifestazioni

A settembre l'appuntamento più atteso dell'anno: la Sagra del Gorgonzola che celebra il formaggio lombardo in un tripudio di ricette, profumi e sapori. Corrado direbbe "E non finisce qui!", infatti occorre segnarsi in calendario anche la Sagra del Cinghiale che si svolge nello stesso mese, la Festa della Porchetta a maggio, la Sagra dello Gnocco fritto a giugno e la Sagra del Pesce a luglio. Previsto ogni anno il tradizionale Mercatino di Natale.

Come arrivare a Caronno Pertusella

Il comune si raggiunge in auto percorrendo l’Autostrada A9 per poi uscire a Saronno se si proviene da nord, a Origgio se si giunge da sud; la stazione di Caronno si trova sulla linea ferroviaria Milano – Saronno; Milano Malpensa fa da aeroporto di riferimento.

  •