Cerca Hotel al miglior prezzo

Le foto di cosa vedere e visitare a Quarna Sotto

Quarna Sotto (Piemonte): visita al paese della musica

Pagina 1/2

Si chiama Quarna Sotto ma sta sulle montagne che adombrano Omegna: la località disattende il proprio nome folleggiando da prima della classe dal suo cantuccio incastonato tra i rilievi montano-collinari del Verbano-Cusio-Ossola, a nord ovest del lago d’Orta.

Il paese della musica

Simile per storia all’”alter ego” Quarna Sopra, il “paese della musica” (così detto per la fiorente produzione in loco di strumenti a fiato) ricerca ancora le vere origini su cui aleggiano al momento solo ipotesi in parte dedotte da un’indagine etimologica, in parte scongiurate da una strana mancanza di reperti archeologici che possano ricondurla agli Etruschi piuttosto che ai Romani.

Abitato lo era ma chissà a quali condizioni socio-economiche. Il forse è a questo punto d’obbligo ma è proprio in questo che risiede il fascino della località, il suo essere indefinita nel tempo, non delimitabile cronologicamente, figlia di un’intrigante nebulosa storiografica, sempre ovviamente in relazione alle origini.

Urge approfondire il suo alto profilo musicale e lo facciamo citando i pionieri autoctoni, Rampone e i fratelli Forni, che sdoganarono l’arte della fabbricazione degli strumenti a fiato importando il loro sapere a Quarna dopo aver fatto esperienza nella grande Milano.

Inutile dire che da quel momento il borgo non fu più lo stesso, in quanto una prima vocazione al lavoro agricolo lasciò rapidamente il posto all’artigianato, monopolizzato a ragione dalla ditta “Agostino Rampone” poi emancipatasi con il nome di “Rampone & Cazzani”, sinonimo di qualità riconosciuto in tutto il mondo durante l’800.

Cosa vedere a Quarna Sotto

A celebrare le gesta di questi maestri s’impone oggi il Museo Etnografico e dello Strumento Musicale a Fiato, focalizzato in particolar modo sulle tecniche di creazione e assemblaggio degli strumenti, una peculiarità unica nel panorama museale di genere che si coniuga alla reale esposizione di esemplari nella loro embrionale veste di prototipi, flauti, saxofoni, trombe, oboi e fagotti.

Quarna Sotto ha colto anche l’occasione per inglobare in tale contesto testimonianze etnografiche concernenti lo studio degli usi e costumi, delle tradizioni e dei mestieri vigenti in passato, cui si aggiungono riproduzioni di alberi genealogici, uno dei quali sembra aver scoperto e impressionato le presunte origini quarnesi del campionissimo del ciclismo Fausto Coppi. Che sia vero o no, a molti abitanti piace pensare di annoverare un atleta di quella mitica caratura tra le fila degli illustri compaesani.

I visitatori possono inoltre accedere all’Auditorium, alla recentissima mostra naturale ricca di rettili, uccelli, mammiferi conservati e una discreta varietà di rocce minerali, concludendo poi con l’ammirazione del manichino che indossa il tipico costume femminile quarnese, simbolo tangibile di un folklore intramontabile.

... Pagina 2/2 ... Nel parco Fausto Coppi (eccolo che torna!) sorge il vecchio Mulino delle Batine, che l’Associazione Museo di Storia Quarnese ha restaurato per tener viva la tradizione alpina locale, contraddistinta da una quotidianità plasmata da lavoro, fatica e sacrifici che hanno interessato intere generazioni.

Chiese e luoghi di culto

L’architettura ha qui, come in altri paesi limitrofi, privilegiato la prospettiva religiosa dedicando alcuni edifici al culto, primo fra tutti la Parrocchiale di San Nicolao, datata XVIII secolo. Essa contiene alcuni elementi pregiati che ne arredano gli interni, ovvero un altare maggiore in marmi policromi e un organo del 1837 costruito dalla ditta "Luigi Biroldi", strumento costituito da tastiera a 61 tasti e pedaliera a leggio di 16 tasti, un esemplare ch’è probabilmente il più antico realizzato dal Biroldi in terra piemontese. Esteriormente spiccano il campanile e la meridiana con quadrante solare a ore italiche.

Molto bello e significativo è anche l’Oratorio del Saliente, consacrato nel 1627 e corredato di altare in marmo e pareti laboriosamente affrescate da Giovanni Avondo, rinnovate dal Zaretti senza alterarne forma e stile. All’interno è ubicato l’organo costruito dalla ditta "Luigi Mentasti" nel 1861, dotato di tastiera a 51 tasti e pedaliera di 16. Un tempo nell’area di Quarna sorgevano ben 36 cappelle votive che molti anziani ricordano molto bene. Ne sono per fortuna sopravvissute 32, mentre le restanti quattro hanno subito dei crolli irreparabili.

Altro suggestivo ed emozionante luogo di culto è la Grotta della Madonna di Lourdes in via Rampone: vi scorre un ruscelletto che fa da sfondo naturale a una statua dell’Immacolata posta dentro una nicchia, in fronte alla quale sta una seconda figura scolpita raffigurante Santa Bernadette inginocchiata fra i cespugli.

Quarna Sotto deve parte della sua fama alle 21 opere che decorano dimore e baite d’alpeggio, affreschi, dipinti e graffiti che hanno il merito di abbellire l’abitato facendosi contemplare dai turisti in visita. I soggetti sono d’ispirazione prettamente religiosa e fra questi compaiono la Madonna dell’Assunta, San Giovanni Battista e una Madonna delle Grazie con Bambino e Angeli.

Eventi e manifestazioni

Vale infine ricordare l’Alpe Camasca, il più grande alpeggio del comune, protagonista delle vicende partigiane durante la Seconda Guerra Mondiale. E’ a oggi solcata da numerosi sentieri – vedesi la salita alla Massa del Turlo, gettonata dagli escursionisti – e vi si festeggia come vuole la tradizione la Festa di San Rocco. Il Santo Patrono San Nicolao è omaggiato il 6 dicembre. Ogni estate si tiene invece “Quarna, un paese per la musica”, rassegna musicale di notevole richiamo scandita da esibizioni e concerti classici e jazz.

Come arrivare a Quarna Sotto

In auto si prenda l’Autostrada A26 con uscita a Gravellona Toce in direzione Omegna, SP 51 delle due Quarne; la stazione ferroviaria è localizzata a Omegna, ma ce n’è una anche a Verbania Fondotoce, entrambe collegate a Quarna Sotto dalla linea bus Omegna - Quarna; l’aeroporto più vicino è il Milano Malpensa che dista dalla località ca. 72 km.


01 Novembre 2017 Halloween a Cinecittą World: programma e ...

Le lunghe giornate estive stanno lasciando il passo alle fresche e più ...

NOVITA' close