Cerca Hotel al miglior prezzo

Le foto di cosa vedere e visitare a Stra

Stra (Veneto): visita a Villa Pisani lungo la Riviera del Brenta

Pagina 1/2

Il comune di Stra in Veneto è conosciuto principalmente per le sue ville caratteristiche e i numerosi calzaturifici che servono tutta l’area interessata dalla provincia di Venezia.

Un’attività storica per questa bella località di quasi 8.000 abitanti posta lungo la Riviera del Brenta, che addensa più comuni in una zona il cui valore si misura in relazione al suo viatico culturale connaturato anche – ma non solo – all’estetica paesaggistica.

Nel pletorico crogiuolo, Stra è l’idillio, ovvero il quadretto che focalizza in un certo qual modo la selezione di quanto appena detto, il paese che forse più di tutti sintetizza l’anima tenue del territorio anticamera della laguna veneziana.

Il passato romano lo individua essenzialmente come presidio dal forte spirito rurale dal vissuto travagliato nel periodo compreso fra le incursioni barbariche e la guerra di Cambrai, passando per le feroci schermaglie intercorrenti tra Padova e Venezia, l’egida di Ezzelino da Romano e la signoria di Milano.

La tranquillità arrivo solo a partire dal XVI secolo, centuria che vide finalmente gravitare il sereno su un paesino accogliente soprattutto per i nobili veneziani, ai quali si deve la costruzione delle tante dimore signorili che oggi tessono un ritratto sfarzoso della Riviera del Brenta.

Villa Pisani sulla Riviera del Brenta

Regna sovrana Villa Pisani, settecentesca meraviglia commissionata da Almorò Pisani, ordita progettualmente da Girolamo Frangimelica e rivista da Francesco Maria Preti. La costruzione è una carezza per gli occhi dell’osservatore, la sua monumentalità è infatti evidente già dalla roboante facciata, preludio di una magnificenza strutturale di 15.000 metri quadrati ove si distribuiscono ben 168 stanze, tra cui il grande Salone delle feste in cui spicca il sontuoso affresco Apoteosi della famiglia Pisani realizzato da Giambattista Tiepolo. Questa villa ha sempre rivestito, grazie anche al vasto parco di 14 ettari che la circonda e la completa, un ruolo fondamentale specialmente per quanto concerne la mondanità storica, politica e culturale.

... Pagina 2/2 ... Qui nel 1866 avvenne un incontro fra Vittorio Emanuele II e la consorte Rosa Vercellana, e sempre qui, a inizio Novecento, si recarono in visita il celebre poeta e scrittore Gabriele D’Annunzio ed Eleonora Duse prima della stesura del capolavoro letterario Il Fuoco, in cui è descritta anche la villa e la sua atmosfera decadente. Nel 1934 è stata proprio Villa Pisani a far da teatro al primo vis à vis fra Benito Mussolini e Adolf Hitler. In tempi più recenti, Pier Paolo Pasolini vi ha girato il film Porcile (1969) e Laura Pausini vi ha ambientato il videoclip della canzone Simili (2015).

Oggi risulta senza dubbio l’attrazione turistica più affascinante del Veneto, forte di ben 150.000 visitatori che ogni anno si riversano in loco per ammirare esterrefatti l’unicum monumentale e il parco, il labirinto di siepi di bosso d’ispirazione greca (ricorda il mito di Minosse e del Minotauro), la terrazza belvedere, la ghiacciaia e la coffee house, le scuderie, l’orangerie e la piscina, più ovviamente tutte le sale interne, la Sala del Trionfo di Bacco, la Stanza della Musica e, fra le altre, il Salotto napoleonico. Villa Pisani accoglie anche un Museo Nazionale gestito dal Ministero per i Beni e le Attività Culturali.

A San Pietro di Stra, vicina frazione, sorge una villa con lo stesso nome e per distinguerla dalla sua omonima è stato aggiunto l’implemento “La Barbariga”.

Villa Foscarini

Villa Foscarini, di un secolo più giovane (è seicentesca), s’ispira marcatamente alla concezione architettonica di Andrea Palladio e al gusto artistico di Baldassarre Longhena: ospita il Museo Rossimonda della calzatura, che raccoglie oltre 1.700 modelli di calzature femminili di lusso (alcuni alquanto stravaganti) firmati dai più importanti e influenti stilisti di fama internazionale.

Come arrivare a Stra

Stra e, più in generale la Riviera del Brenta, sono comodamente raggiungibili in auto percorrendo la A4 con uscita Padova Est-Dolo-Mestre, poi la SS 11 Mestre-Venezia; la linea ferroviaria Milano-Venezia arriva alla stazione di Padova, collegata alle diverse località della Riviera; gli autobus ACTV partono da Venezia, Mestre, Mirano e Padova; l’aeroporto di riferimento è il Marco Polo di Tessera distante 13 km da Venezia.


loading...
close