Cerca Hotel al miglior prezzo

Porto Tolle (Veneto): vacanza tra la cittą, il parco del Delta e il mare

Pagina 1/2

Trovare il suo nome sulle cartine non è sempre facile: spesso vengono indicate le undici frazioni che lo compongono, e il comune di Porto Tolle viene scambiato per una cittadina fantasma, o addirittura inesistente. In realtà Porto Tolle esiste eccome: è una località veneta di circa 10 mila abitanti in provincia di Rovigo, comune sparso con sede nella frazione di Cà Tiepolo.

Immerso nel Delta del Po, il paese è totalmente abbracciato dalle acque del grande fiume e del Mare Adriatico, e vari rami del Po ne ricamano e ne solcano il territorio formando tre isole distinte, su cui si distribuisce il centro: sono l’isola di Cà Venier, l’isola della Donzella e d’isola di Polesine Camerini. La superficie totale è di 225 kmq, anche se è molto difficile determinare la corretta estensione del territorio, a causa della diminuzione progressiva delle zone costiere, spesso danneggiate o modificate per effetto delle mareggiate.

In questo mosaico di isolotti selvaggi, immersi in una natura dal fascino particolare, in parte incontaminata e in parte plasmata dal crescente turismo, il comune di Porto Tolle con le sue frazioni offre ai visitatori un centro accogliente, senza grandi opere architettoniche ma comunque apprezzabile, animato da locali vivaci e costellato di qualche scorcio incantevole. Difficile non notare, nella piazza principale, il monumento eretto in onore di Ciceruacchio, dedicato al ribelle trasteverino fucilato qui dagli imperiali nel 1849, dopo la caduta della Repubblica Romana.

Ma è il turismo balneare ad attirare ogni anno il maggior numero di ospiti, pur nel rispetto dell’ambiente naturale, magico e selvaggio, del delta del Po. Le spiagge di Boccasette e di Barricata, in particolare, rivestono un certo interesse, grazie alle distese ampie di sabbia soffice e ai fondali morbidi e bassi, che digradano a poco a poco. Tutt’intorno lo scenario è incantevole, pronto ad essere scoperto con le gite giornaliere in barca o in battello che partono dalle sponde del fiume, accanto al Municipio.

Oggi Porto Tolle può contare anche sullo sviluppo del settore turistico perseguito rispettando con particolare attenzione il paesaggio naturale. Di notevole interesse le spiagge di Boccasette e Barricata, distese di sabbia finissima con fondali che degradano dolcemente e l’affascinante natura incontaminata alle foci del fiume, che si può scoprire grazie alle giornaliere escursioni in battello o in barca che partono dall’argine del Po, dietro al municipio.
... Pagina 2/2 ...
Oltre alle due spiagge citate, vale la pena di visitare quelle di Bastimento, Scano Boa o dell’Isola dei Gabbiani, tutte situate aldilà di sacche o lagune e raggiungibili in traghetto o attraversando piccole passerelle predisposte appositamente. Un tempo si trattava di lidi allo stato naturale, senza alcun servizio o attrezzatura, e ancora oggi non ci sono strutture invasive o dannose per l’equilibrio naturale del luogo: la tranquillità è assicurata, così come la qualità delle spiagge e la pulizia dell’ambiente. Ad agghindare il paesaggio ci sono tamerici, limonio, settembrini e salicornie, che con i loro colori e profumi freschi orlano i sentieri e accompagnano i visitatori verso le spiagge più belle, che nel 1997 e nel 2001 hanno ricevuto l’ambito riconoscimento della Bandiera Blu per le acque pulite e la qualità del turismo balneare.

Ma Porto Tolle non è solo mare e natura: è anche un paese vivace, pronto a farsi conoscere, con delle tradizioni appassionanti che si esprimono in occasione delle feste e delle manifestazioni. In primavera e in estate è un continuo rincorrersi di appuntamenti speciali: a metà maggio c’è la sagra della cozza, e tra luglio e agosto, in particolare, in località Cà Mello c’è l’attesissima festa del melone, mentre in settembre è la volta della rassegna “Delta in fiera”, con l’esposizione e la possibilità di degustare i prodotti locali.

Ad incorniciare il tutto c’è un clima generalmente gradevole, caratterizzato da estati calde e soleggiate e inverni freddi ma non troppo rigidi. Le temperature medie di gennaio, il mese più freddo, vanno da una minima di -1°C a una massima di 6°C, mentre in luglio si passa dai 18°C ai 28°C. Le precipitazioni sono ridotte nella stagione più calda, mentre toccano il picco massimo in novembre, quando cadono in media 87 mm di pioggia.

Per raggiungere Porto Tolle si possono valutare diverse opzioni. Chi viaggia in auto e viene da nord può percorrere l’autostrada A22 e uscire a Verona Sud, quindi continuare sulla Transpolesana Verona-Rovigo; se si arriva da ovest bisogna invece percorrere l’autostrada A4 e uscire sempre a Verona Sud. Chi arriva da Bologna deve uscire a Rovigo dall’autostrada A13. Per chi sceglie il treno, le stazioni ferroviarie più vicine sono quelle di Rovigo e di Adria, mentre l’aeroporto più vicino è quello di Venezia, a 92 km circa.

 Pubblicato da - 19 Luglio 2010 - © Riproduzione vietata

loading...
close