Cerca Hotel al miglior prezzo

Vallecrosia (Liguria), vacanza nel borgo e relax sulle sue spiagge

Pagina 1/2

Le casette di origine medievale, colorate di tinte pastello, sembrano formare un grande balcone affacciato sul mare, con tutti i davanzali disposti ad ammirare il Golfo Ligure. Tutta la costa della regione, a dire il vero, pare un davanzale agghindato di fiori, tante sono le coltivazioni variopinte e i giardini, che tappezzano le prime colline verso l’entroterra ligure. Qui, a una decina di km dal confine francese, nella conurbazione di Ventimiglia in provincia di Imperia, si inserisce il pittoresco borgo di Vallecrosia.

A popolarlo ci sono poco più di settemila abitanti, ma nel corso dell’anno si attraversano periodi ben più vivaci, quando il clima mediterraneo seduce turisti da tutta Italia e numerosi visitatori si recano in visita a Vallecrosia e dintorni. Le attrazioni sono molteplici, adatte a ogni tipo di esigenza: la maggior parte dei turisti apprezza le acque limpide del Mar Ligure e le spiaggette accoglienti del paese, costituite in gran parte da ciottoli, immerse in una quiete piacevole e rilassante. Ma non mancano interessanti testimonianze storiche, come si addice a un antico borgo di pescatori. Qui le tradizioni di un tempo sono mantenute vive, e molti cittadini vivono di coltivazione di ulivi e viti, come succedeva in passato, quando Vallecrosia era una località umile e ancora poco conosciuta.

Tra gli edifici storici più importanti spiccano i luoghi di culto, come l’antica chiesa di San Rocco, originariamente dedicata a San Vincenzo e fondata probabilmente tra il X e l’XI secolo. Ancora oggi si possono ammirare alcune tracce della prima struttura, soprattutto nell’abside semicircolare e nella centrale volta a botte. Nel primo decennio del Novecento fu sottoposta a diverse modifiche e ampliamenti, grazie all’iniziativa dei parrocchiani che decisero di ingrandire la parte anteriore. All’interno sono custodite alcune opere di grande pregio, tra cui un bell’affresco raffigurante la Gloria di San Rocco, dipinto probabilmente nel XVIII secolo, e una preziosa ara dedicata al dio Apollo.

Altri edifici di culto da non perdere sono il santuario di Santa Maria Ausiliatrice, la chiesa di Sant’Antonio Abate e la nuova chiesa di San Rocco, mentre per quanto riguarda le architetture civili Vallecrosia è spesso ricordata per le sue cinque torri, erette per avvistare i saraceni in avvicinamento dal mare, al fine di prevenire eventuali attacchi. Delle cinque strutture oggi rimane un torrione, visibile dalla costa, che si trova all’interno delle mura del convento di Sant’Anna, oltre alla torre situata sulla strada che collega il mare al borgo antico.

... Pagina 2/2 ...In questo scenario un po’magico, a metà strada tra mare e montagna, in bilico tra i ricordi e un avvenire ridente, si svolgono nell’arco dell’anno numerose manifestazioni interessanti, all’insegna del divertimento, del relax e della buona cucina. Tra gli appuntamenti più caratteristici c’è la rassegna “favole sotto le stelle”, un percorso itinerante di danza, letture e musica che si svolge a Vallecrosia Alta nel mese di giugno.

Nella prima metà di ottobre c’è invece l’attesissima Festa della Zucca, che oltre all’esposizione di zucche e ortaggi particolari comprende stand gastronomici invitanti, pronti a servire piatti deliziosi a base di zucca e affini. La specialità più golosa sono i ravioli di zucca, detti in dialetto locale “barbagiuai”. Infine, con cadenza mensile o bimestrale, le strade del borgo si riempiono di bancarelle in occasione del “Cantun de l'antigu”, il mercatino dell’antiquariato.

Il tutto si svolge nelle atmosfere solari della riviera ligure, accarezzata da temperature sempre miti e un sole generoso, quasi onnipresente nella stagione primaverile e estiva. L’estate, calda e soleggiata, si mantiene mite grazie all’influsso del mare e della sua brezza, infatti le temperature medie del mese più caldo, luglio, vanno da una minima di 21°C a una massima di 27°C; in gennaio invece, il mese più freddo, si passa dai 7°C ai 13°C. Le precipitazioni sono scarse per tutta la bella stagione, e toccano il picco massimo tra ottobre e novembre, quando cadono in media 83-87 mm di pioggia al mese.

Chi si è lasciato stuzzicare dalle promesse di Vallecrosia e ha deciso di trascorrervi una vacanza non avrà difficoltà a raggiungere il borgo. Se si viaggia in auto non si può arrivare direttamente in autostrada, ma bisogna uscire al casello di Bordighera sull’autostrada A10 e proseguire seguendo le indicazioni lungo la strada provinciale Aurelia. Se si preferisce il treno si può scendere alla stazione di Bordighera, sulla linea Ventimiglia-Genova, nel tratto locale tra Ventimiglia e Savona. Gli aeroporti più vicini sono quello di Nizza (Francia) a 53 km, e quello di Genova a 152 km.
loading...
22 Marzo 2017 La Settimana Santa di Polistena

Certamente tra le più famose celebrazioni per la Settimana Santa ...

NOVITA' close