Cerca Hotel al miglior prezzo

Le foto di cosa vedere e visitare a Sagres

Sagres e Fortaleza de Sagres, surf in Algarve

Pagina 1/2

La Punta occidentale dell’Algarve ha il profondo fascino dei luoghi di frontiera. Allungandosi sul ventoso Oceano Atlantico in un senso profondo si solitudine il paesaggio si fa vasto ed impressionante, specie dalla punta di Cabo de Sao Vicente, che si trova a qualche chilometro ad occidente di Sagres (Sagre). Per i Romani qui finiva il mondo conosciuto, era il cosiddetto ‘Promontorium Sacrum’, e c’è da scommettere che il sentimento malinconico della Saudade abbia colto molti dei naviganti portoghesi che vedevano proprio qui l’ultimo lembo della loro amata terra, prima che venisse inghiottito dalla vastità dell’oceano. Oggi Sagres è invece una delizia per i turisti che possono venire ad esplorare dei paesaggi molto intensi, ricchi di spiagge assolate, rupi battute dal vento, e luoghi perfetti per dedicarsi al windsurf ed al kitesurf.

Cosa vedere e cosa fare nella regione di Sagres?
Dal punto di vista storica la città è legata alla figura di Henrique il Navigatore che intuendo la sua importanza strategica ne rafforzò la sua importanza militare con una serie di fortificazioni che però sono state rimaneggiate nel corso dei secoli dagli eventi bellici (Francis Drake distrusse molte delle fortificazioni) e dal tristemente famoso terremoto del 1755 che anche qui creò non pochi danni come nel resto del sud del Portogallo.

Da visitare è sicuramente la Fortaleza de Sagres, ciò che resta della primitiva costruzione di Henrique (Enrico) il Navigatore. Interessante e particolare è la grande Rosa dei Venti, costruzione alquanto adatta in considerazione del tipico fenomeno meteorologico di Sagres. Si tratta di una costruzione circolare in pietra dal diametro di 43 m, che forse fu utilizzata dallo stesso Enrico il Navigatore. Il complesso è completato dalla piccola Igreja da Nossa Senhora (una piccola cappella) e una torre cisterna.

Altri resti di fortificazioni si trovano presso il porto di Sagres (Fortaleza da Baleira) e qualche chilometro più ad ovest in direzione del Cabo de Sao Vicente (Fortalesa do Beliche).
... Pagina 2/2 ...Una escursione da non perdere è proprio quella che conduce al vicino Cabo de Sao Vicente, un promontorio dal fascino decisamente selvaggio su cui si erge un grande faro che segna l’iportante punto geografico. E’un sito particolarmente struggente al tramonto,quando il sole si tuffa nella vastità dell’oceano.

Le spiagge della zona di Sagres sono particolarmente adatte a chi si diletta di windsurf, e sono spesso battute da grandi onde. Da segnalare la spiaggia di Telheiro che si trova a poco meno di 10 km da Sagres, e quella di Ponta Ruiva, da qui facilmente raggiungibile trovandosi ad appena 2 km ancora più ad occidente. Più vicine a Sagres si trovano le due spiagge di Martinhal e Beliche Tonel dovevengono praticati gli sport acquatici, specialmente il kitesurf, il surf ed il windsurf. Qui si tengono numerosi festival e camp per i surfers.

Per arrivare a Sagres si deve seguire la N125 con direzione ovest. Sagres si trova al capolinea di questa importante strada dell’Algarve. Per chi usa l’aereo l’aeroporto da utilizzare è quello di Faro. Per visitare l’area di Sagres è consigliabile essere muniti di auto o moto, in modo da poter esplorare tutte le incantevoli spiagge della costa sud-occidentale dell’Algarve, proprio quella compresa tra Cabo de Sao VicenteSagres –Lagos.

L’aspetto del clima che colpisce il visitatore di Sagres e della sua regione è di sicuro il vento, che qui non manca quasi mai. Il vento segna le giornate di Sagres, mitigandola calura estiva, e rendendo mite il clima invernale. La stagione più piovosa è in genere l’autunno e la prima parte dell’inverno, la primavera presenta caratteristiche di variabilità, mentre il tempo più stabile lo si trova in estate, sicuramente il periodo migliore per visitare la regione. Le temperature qui non raggiungono i valori più elevati dell’Algarve, mantenute più fresche dal soffio atlantico.
close