Cerca Hotel al miglior prezzo

Carrapateira (Portogallo): Praia da Bordeira e le altre spiagge dell'Algarve

Carrapateira, guida alla visita: cosa fare e vedere tra le sue attrazioni. Dove si trova, i dintorni, come arrivare e il meteo.

Nella regione dell’Algarve in Portogallo, Carrapateira si pone come piccolo villaggio che, grazie al suo splendido affacciarsi sull’oceano, si è presto affermato quale località di villeggiatura ideale per passare delle vacanze all’estero nella piena armonia e sicurezza, garantite da un luogo bello, gradevolissimo, semplicemente fantastico. Il paesaggio ricorda molto quello della Sardegna, infatti il borgo è incastonato in un territorio collinoso e piuttosto arido ma attraversato dal torrente Ribeira che bagna il Parco Naturale del sud-ovest dell’Alentejo e della Costa Vicentina.

Le spiagge di Carrapateira

Posto su un piccolo promontorio costituito di scogliere calcaree, il paese vanta a nord il prolungamento di una lingua di sabbia davvero eccezionale, la Praia da Bordeira considerata una delle spiagge più consistenti e amene del comprensorio portoghese. La si raggiunge percorrendo una breve strada asfaltata, è spesso soggetta alla bassa marea ed è perciò molto gettonata presso i turisti con famiglie al seguito e bambini per i quali il divertimento è assicurato. La Praia do Amado è invece a sud, presa d’assalto da gruppi di surfisti per le alte onde: il surf, abbinato al windsurf e al kitesurf, è lo sport maggiormente praticato da queste parti e a Carrapateira è presente una vera e propria scuola di perfezionamento, la Carrapateira Surfhouse e un avamposto per appassionati della disciplina, l’Amado Surfcamp.

Cosa vedere a Carrapateira

Prima ancora del mare, la località va visitata per alcuni sostanziosi edifici posti a testimonianza del passato storico. Il Forte di Carrapateira risale al 1673, eretto per contrastare le incursioni piratesche e proteggere con le sue mura la Parrocchiale di Nossa Senhora da Conceição. Il forte attualmente ammirabile è una ricostruzione eseguita nel 1742 per volere di Jerònimo de Ataide, governatore dell’Algarve.

Mare ed altre spiagge nei dintorni

Il villaggio, tranquillo, grazioso e di largo respiro per il suo abitato sparso, vive soprattutto nella bella stagione di picchi di visite e la sua forza, oltre all’accoglienza, sta nell’ubicazione lungo una costa dall’aspetto selvaggio ma per questo motivo tutta da scoprire, esplorare insieme alle sue rupi color rame e grigio cenere, ai larghi arenili e alle scogliere Pontal che ne caratterizzano di fatto i confini estremi, oltre i quali altri litorali attendono di essere frequentati, prendiamo Praia da Amoreira, la Praia da Arrifana (bandiera blu) e Praia da Carreagem. Interessante scoprire tutte le sfaccettature e le leggende afferite al territorio tramite il Museu do Mar e da terra da Carrapateira e il Museu Pintor Jose Cercas.

Mangiare e dormire a Carrapateira

Riassumendo, Carrapateira è un piccolissimo agglomerato di case che emettono onde positive ai visitatori, investiti dalla sconfinatezza della cromatura bluastra dell’oceano. La località ha una sua piazza centrale con il Microbar praticamente sempre aperto, con menù preparati per il pranzo e per la cena. Per quanto distaccato, il centro storico geograficamente non risulta eccessivamente isolato in quanto vicinissimo a Sagres, soltanto 30 minuti di viaggio in auto. Le opportunità di soggiorno sono molteplici e mai deludenti (l’Hostel do Mar, il Carrapateira Lodge e il Carrapateiramar Guest House), inoltre se dobbiamo consigliare un ristorante puntiamo su O sito do Rio, dall’ottimo pesce fresco e dai prezzi assolutamente contenuti.

Come arrivare a Carrapateira

In aereo si arriva tranquillamente a Lisbona, da qui a Lagos in treno proseguendo con i mezzi di collegamento fino a Carrapateira.

  •  

News più lette