Cerca Hotel al miglior prezzo

Epidauro Limiras, vacanze nella penisola della Grecia

Bellezze naturali, sia in terra che in mare, ovunque luoghi storici e tradizionali da visitare, ad ogni passo si offrono diverse possibilità di turismo - tanto su tranquille coste solitarie, o in pittoreschi abitati sui litorali, ove la vita di ogni giorno conserva il suo fascino, quanto in zone conosciutissime, dove il carattere mondano aggiunge il suo tocco alle giornate e alle nottate di vita spensierata. Il visitatore non ha che da scegliere. La penisola di Epidauro Limiras offre tutte le combinazioni per valorizzare il prezioso tempo libero delle vacanze. indipendentemente dal modo in cui uno arriva qui, nella punta sud-est del Peloponneso, nel piede orientale della Laconia - sia via terra, con l'autobus o con la sua automobile, sia via mare con la nave di linea, con l'aliscafo, o con un'imbarcazione da diporto, per la quale tre verà porti ospitali e approdi protetti dal vento per l'ormeggio.

Il turista però può scegliere anche tutte le combinazioni. Avendo come base uno dei luoghi turistici, meglio organizzati, Monemvasia o Neapolis, o uno dei centri abitati dell'entroterra o del litorale, può visitare i siti archeologici e i monumenti storici ed ammirare le bellezze naturali, seguendo tragitti che lo porteranno da un posto all' altro. Le distanze non sono grandi, i prolungamenti del monte Parnona sulla penisola non sono molto alti ed il mare - con il golfo di Laconia sulla costa occidentale ed il Mare Mirtoon su quello orientale - elargisce abbondantemente i suoi doni.

Dal villaggio di Molai, l'ingresso stradale alla penisola, e il suo scalo, il porto di Elia, fino alle spiagge e alle calette di Asopos e l'insenatura di Archangelo sulla costa occidentale. E, andando verso il sud dalla meravigliosa Elafonissos e dal golfo di Neapolis di fronte ad essa fino agli angoli incantevoli delle coste meridionali e fino a Cavo Malia. Ma anche da questo famoso promontorio di Malia e i bellissimi abitati ad est di Neapolis fino alle spiagge della unica Monemvasia e, salendo la costa del Mare Myrtoo fino al tradizionale Geraka, vecchio caposaldo dei pirati, e all' acropoli dell'antica Epidauro Limiras, che diede il suo nome alla penisola. Da questo punto volendo si può continuare verso il nord, sulla strada verso i pendii orientali di Parnona con i pittoreschi villaggi e i vergini panorami fino a Kyparissi, l'altro caposaldo dei pirati.

Ovunque sulla penisola la ricreazione marina - nuoto, atletica e pesca - si abbina all'opportunità di una ottima accomodazione. Le strutture alberghiere e turistiche, la buona cucina, con il pesce fresco e gli antipasti di mare in prima linea, e le opportunità per un quotidiano divertimento, ma anche l'intrattenimento nelle varie manifestazioni culturali e con le molte fiere paesane, permettono di dare ad ognuno il ritmo desiderato alle sue vacanza e di vivere indimenticabili giornate piene di sole ed irripetibili serate al chiaro di luna polchè, ovunque nella penisola possono essere soddisfatti i desideri anche del turista pià esigente. Fonte: Amministrazione Provinciale Autonoma di Laconia
  •  
close