Cerca Hotel al miglior prezzo

Linkoping (Link÷ping), Svezia: visita alla cittÓ e alla sua universitÓ

Pagina 1/2

Situata nella parte meridionale della Svezia, Linkoping è una città di circa 130.000 abitanti che è riuscita a coniugare un passato glorioso, testimoniato da un capolavoro d’arte come la cattedrale, con un presente che non lascia dubbi sul suo ruolo fondamentale nell’economia del paese. Linkoping è oggi una città industriale, un centro culturale di primissimo piano e, quel che più conta per il visitatore, un luogo particolarmente piacevole per rilassarsi a contatto con la natura, che circonda un paesaggio urbano high tech dove rimangono angoli di antica suggestione. La sua posizione centrale tra il Gota kanal e il meno noto Kinda kanal ne fa anche, in estate, la base ideale per escursioni in battello e il punto di partenza di crociere verso i grandi laghi Vattern e Vanern.

Di origini antichissime, Linköping fu sede di vescovato fin dall’XI secolo, anche se a proiettare la città tra i centri più importanti di Svezia fu l’ascesa al trono della dinastia Folkungar, che regnò sul paese dal XIII al XIV secolo. Nel 1598 vi si combatté la battaglia di Stangebro, quella decisiva tra cattolici, condotti da Sigismondo, re di Svezia e di Polonia, e protestanti, guidati da Carlo di Sodermanland, figlio di re Gustavo Vasa; il risultato fu che Sigismondo e numerosi nobili sconfitti furono decapitati, la religione protestante venne dichiarata la sola ammessa e la dinastia dei Vasa confermò la sua supremazia in Svezia. Parallelamente all’industria, negli ultimi anni si sta cercando di rilanciare con diverse iniziative il ruolo economico e culturale dell’Ostergotland nel paese.

La piazza principale è Stora torget, ornata da una fontana che accoglie la statua equestre di Folke Filbyter, fondatore della dinastia dei Folkungar, scolpita da Carl Milles nel 1927. Sulla piazza si trova anche il neoclassico Radhus, risalente al 1803; poco a est si scorge la neoclassica Sankt Larskyrkan, chiesa costruita nel 1802, ma profondamente restaurata nel 1959, quando fu scoperta la cripta del XII secolo contenente pietre runiche e resti di una chiesa precedente. Allontanandosi un po’ da Stora torget si comincerà a distinguere Domkyrkan, una delle più belle chiese di tutta la Svezia, la cui fabbrica prese avvio in forme romaniche nel XII secolo per poi essere riedificata nel piedicroce in forme gotiche nel XIII secolo. L’elegante coro poligonale è opera di Maestro Gierlach da Colonia, convocato dal vescovo Knut Bosson nel 1434; nel 1886 Helgo Zettervall alzò la torre della chiesa, che attualmente tocca i 107 metri di altezza. Magnifico è anche il portale gotico fiorito del fianco destro, con la Maiestas Domini, la Vita di Cristo e dieci figure di profeti. Le tre larghe navate a sala sono spartite da pilastri a fascio, di gusto tipicamente inglese, con capitelli elegantemente scolpiti a motivi floreali e chiavi di volta con testine umane. A sinistra della cattedrale si nota il Biskopsgarden, un palazzo vescovile del 1733 che ospita anche la biblioteca diocesana, gravemente danneggiata da un incendio nel 1996. A ovest, oltre la Sankt Persgatan, circondato da un parco spicca l’antico Slottet, un castello episcopale del XIII secolo riedificato nel 1932 ed attualmente sede del governo regionale. A nord della cattedrale, invece, si può visitare il Rhyzeliusgarden, un palazzo eretto nel XV secolo come capitolo della cattedrale, di cui oggi è museo storico.

Per quanto riguarda l’aspetto museale, l’attrattiva principale di Linköping è l’Ostergotlands lansmuseet, il museo provinciale, fondato nel lontano 1864 a nord del centro in un palazzo sulla Konsistoriengatan. Al pianterreno sono sistemate le collezioni archeologiche, tra le quali spiccano i ritrovamenti del neolitico, dell’età del ferro e di epoca vichinga, una sezione di armi antiche, opere di arte religiosa datate prevalentemente tra il XII ed il XV secolo e arti applicate. Al primo piano si visita la Galleria di pittura, con opere di autori celebri tra cui Cranach il giovane, van Heemskerck, Franck II Francken, D. Vinckboons, D. Teniers il giovane, Jan Vermeulen, Cornelis de Vos, Rubens e Lorenzo Lotto; tra gli autori svedesi ricordiamo invece Per Ekstrom e Siri Deckert. Di fronte al museo sorge il moderno complesso della Konsert och Congresshallen, teatro degli eventi culturali più importanti della zona.

... Pagina 2/2 ...Ad ovest della città, a sinistra della Malmslattsvagen, si estende Gamla Linkoping, l’antica Linkoping, che è oggi una sorta di museo a cielo aperto. La costituzione di quest’area prese avvio nel 1946, quando si diede inizio al risanamento del centro della città: gli edifici in legno risalenti ai secoli compresi tra il XVII ed il XIX, scampati all’abbattimento per la protesta dei cittadini di Linkoping, furono ricostruiti in questo quartiere; da allora la posta, la banca, i negozi, i laboratori artigiani, e le case d’abitazione formano un complesso davvero pittoresco e generalmente molto apprezzato dai turisti. A breve distanza da Gamla Linkoping, uscendo a ovest per la Malmslattsvagen, si raggiunge, dopo il grande complesso degli edifici universitari, l’unico museo nazionale dell’aviazione della Svezia; l’allestimento, ospitato dal 1984 in una vecchia base militare usata per l’addestramento dei piloti a partire dal 1913, conta di una cinquantina di aeroplani, una biblioteca ed un archivio.

Il clima è rigido, più freddo rispetto a quello della costa ed a quello della capitale Stoccolma, con inverni lunghi e nevosi ed estati brevi e piuttosto umide. Tra dicembre e l’inizio di marzo le temperature minime si mantengono intorno ai -6/-7 gradi, mentre le massime difficilmente superano lo zero. D’estate, invece, i valori crescono sensibilmente, oscillando in media tra 21 e 10 gradi. Le precipitazioni sono inferiori a quelle della parte meridionale del paese e si manifestano esclusivamente sotto forma di neve tra la fine di novembre e marzo, attraverso deboli ma continue piogge per tutto il resto dell’anno.

Linkoping possiede due aeroporti: uno civile, il Linköping City Airport, ed uno militare. Un mezzo di trasporto molto comodo per raggiungere la città è il treno, con la linea ad alta velocità tra Stoccolma e Malmo che sosta anche da Linkoping; sempre in treno, si possono raggiungere rapidamente anche Copenaghen, Kalmar e Vastervik. Per quanto riguarda gli spostamenti su gomma, l’arteria carrabile più importante di Linkoping è l’autostrada E4, che transita a nord del centro, mentre il canale navigabile Gota kanal scorre 10 chilometri a nord della città.

Foto wikipedia, cortesia: thuresson, tomhe
loading...
24 Maggio 2017 La Mostra di Steve McCurry al Forte di Bard ...

L'opera di Steve McCurry, uno dei più grandi fotografi contemporanei, ...

NOVITA' close