Cerca Hotel al miglior prezzo

Le foto di cosa vedere e visitare a Cagnes-sur-Mer

Cagnes sur Mer (Cagnes-sur-Mer): soggiorno in Costa Azzurra

Pagina 1/2

Auguste Renoir fu solo il primo di una prestigiosa serie di artisti che si lasciarono incantare dal fascino mediterraneo della bella Cagnes-sur-Mer: lambita dalle acque antiche del mare nella parte più bassa, il Cros de Cagnes, e abbarbicata in parte su un’altura da cui si domina il panorama delle Alpi Marittime, in quello che viene detto l’Haut-de-Cagnes, Cagnes-sur-Mer è una suggestiva cittadina del sud della Francia, attraversata da un fiume costiero e dal suo affluente principale, la Cagne e il Malvan.

Chiamata in occitano provenzale Canha de Mar e detta anche “la Montmartre della Costa Azzurra”, la città è accolta da un golfo naturale che offre quasi quattro chilometri di litorale ed è abbracciata dalle colline, una delle quali ospita il castello Grimaldi che veglia sul paese, a 90 metri di quota. Nella suggestiva fusione di paesaggio marittimo e collinare, spicca per gli scorci pittoreschi e l’animo romantico il Cros-de-Cagnes, l’anziano villaggio di pescatori divenuto nei primi anni ‘70 una moderna stazione balneare. Qui si potrà godere della vita da spiaggia ma anche passeggiare per la piazza Saint Pierre, sempre vivace e brulicante di gente, o percorrere la Rue Olivier, rinnovata di recente e costeggiata da numerosi negozi e ristoranti di qualità.

Trasferendosi nella parte più alta, a Haut-de-Cagnes, ci si immerge nell’atmosfera senza tempo di un piccolo borgo dal sapore medievale. Poco più di seicento abitanti hanno scelto di prendere dimora in questo quartiere tutto particolare, tanto magico e intriso di storia da essere classificato

Come sito storico nel 1948. Come uno scrigno impenetrabile, il vecchio villaggio custodisce gelosamente la serenità tipica dei piccoli paesi, mantenendosi al di fuori dei ritmi frenetici cittadini e regalando a chi lo esplora una parentesi di dolce lentezza. Ciascuna pietra o ciottolo racconta il suo passato, mentre gli angoli ombreggiati offrono frescura ai passanti, i fiori fanno capolino dai balconi e assorbono il sole caldo della costa francese, e i passaggi nascosti offrono scorci insoliti del panorama.

Ma una delle principali attrazioni della città è il già citato Castello Grimaldi, incluso entro i confini di Cagnes-sur-Mer nel 1939 e trasformato in museo nel 1946. Oltre alla sua rilevanza da un punto di vista architettonico, l’edificio è oggi sede di un museo etnografico, una ricca raccolta di dipinti costituiti in gran parte da ritratti della cantante Suzy Solidor e un museo di arte moderna di pittori del Mediterraneo. In più, ogni estate, il castello propone interessanti esposizioni temporanee in occasione del Festival Internazionale della Pittura.

A proposito di pittura, ospite d’eccezione di Cagnes-sur-Mer fu Pierre-Auguste Renoir, che nel 1903 acquistò una dimora nel quartiere Collettes, dove visse sino alla sua morte, avvenuta nel 1919. Trasformata attualmente in un museo a lui dedicato, la casa dà la possibilità di visitare l’atelier di pittura, ammirare tele, sculture, litografie e studi preparatori.
... Pagina 2/2 ...
Un altro luogo da non perdere della città è il famoso ippodromo, che accoglie i visitatori proprio nel cuore della città, a metà strada tra mare e montagna. La struttura fu provvisoriamente inaugurata nel 1952, ma l’apertura ufficiale si ebbe 8 anni più tardi, nel dicembre del 1960. Da quel momento in poi la struttura non ha mai smesso di essere attiva e migliorarsi sino a diventare uno dei più importanti ippodromi di tutta la Francia. Oggi la costruzione è in grado di accogliere poco meno di 12.000 persone.

Tra le manifestazioni che ogni anno non mancano di ravvivare le strade e le piazze di Cagnes-sur-Mer ricordiamo in particolare la festa medievale, che si ripete ogni mese di agosto. In questo periodo lo spirito medievale del villaggio ha la meglio ed emerge apertamente: gli artigiani mostrano la loro abilità nella lavorazione dei materiali di un tempo e i cavalieri e le loro dame, rigorosamente in costume, si lasciano deliziare da caratteristici banchetti a base di pietanze dimenticate.

Sempre ad agosto, ma soltanto nei primi giorni del mese, si tiene un allegro festival di musica country, mentre in luglio la costa si accende di spettacoli e concerti in occasione della festa di Saint-Pierre e del mare. A marzo, infine, troveranno soddisfazione i più golosi: durante la festa de l’Olivier, infatti, gli spettacoli si alterneranno alle degustazioni e alle dimostrazioni culinarie di chef prestigiosi venuti da ogni angolo della Francia e non solo.

Per raggiungere Cagnes-sur-Mer in treno si può scegliere tra due stazioni: la prima è la stazione SNCF di Cagnes-sur-Mer proprio all’ingresso della cittadina, ideale per raggiungere il centro, l’ippodromo o il borgo di Haut-de-Cagnes; la seconda alternativa è la stazione SNCF di Cros-de-Cagnes, per iniziare la visita dal villaggio di pescatori e la zona costiera. Chi preferisce l’aereo può atterrare all’Aeroporto Internazionale Nizza Costa Azzurra, a soli 5 km da Cagnes. Da qui sarà possibile raggiungere il centro tramite le linee di autobus 200 (Nizza-Cannes), 500 (Nizza-Grasse), 400 e 94 (Nizza-Vence).

Una volta giunti in città si potrà godere di un clima mite, dolcemente influenzato dalla vicinanza del mare: in dicembre, il mese più rigido, le temperature sono comprese tra una minima media di circa 5°C e una massima media di 13°C, mentre in luglio e agosto, al primo posto in quanto a calura, i valori minimi si aggirano intorno ai 18°C e i massimi intorno ai 27°C. Il periodo più piovoso è quello che va da ottobre a gennaio, con una parentesi di maltempo che si ripropone solitamente in aprile: anche durante questi mesi, comunque, i giorni di pioggia mensili in media non sono più di nove.
loading...
25 Agosto 2017 Il Cinema sotto le Stelle a Cinecittą World ...

In questa caldissima estate 2017 solo di sera si può trovare un ...

NOVITA' close