Cerca Hotel al miglior prezzo

Sainte-Mère-Église (Francia): cosa vedere nella città del D-Day e del paracadustista

Sainte-Mère-Église, guida alla visita: cosa fare e cosa vedere tra le sue attrazioni. Sainte-Mère-Église dove si trova? Cosa visitare nei dintorni, come arrivare e il meteo.

In Normandia c’è un placido borgo che ha assistito alla svolta storica della Seconda Guerra Mondiale. Questo borgo, Sainte-Mère-Église, rappresenta ormai una meta turistica di eccellenza per tutti coloro interessati a saperne di più in merito all’epocale sbarco degli Alleati.

Il D-Day

Primo comune francese a essere liberato dalla coercitiva occupazione tedesca, visse intensamente la notte fra il 5 e il 6 giugno 1944, quando dal cielo piovvero i paracadutisti della 82a Divisione Aviotrasportata (impegnata nell’operazione Overlord) e uno di loro, tale John Steele, rimase impigliato e appeso a una guglia del campanile dovendo così fingersi morto prima di essere calato giù dopo due ore (l’episodio venne ripreso e raccontato nel romanzo “Il giorno più lungo” scritto da Cornelius Ryan, poi trasposto sul grande schermo).

Il Monumento al paracadutista

Le prodezze militari di quel periodo hanno lasciato il segno in questo paese, che le ricorda attraverso l’Airborne Museum o Musée Airborne, ovvero il museo delle truppe aviotrasportate che si trova lungo la rue Eisenhower. Anche la chiesa di Sainte-Mère-Église funge in realtà da piccolo museo e sapete perché? Ebbene, perché proprio nel punto in cui John Steele rimase penzolante è stato da alcuni anni posizionato un manichino, e così i visitatori spontaneamente alzano lo sguardo verso il tetto rivivendo a distanza quell’incredibile evento. Il milite fantoccio è certamente il più fotografato al mondo e da queste parti ne sono sicuri. All’interno dell’edificio ecclesiastico compare inoltre una curiosa vetrata a mosaico in cui viene rappresentata la Madonna circondata dai paracadutisti, immagine della quale non esistono precedenti, esemplare unico al mondo.

Altre cose da vedere a Sainte-Mère-Église

Altra valente testimonianza storica la Voie de la Liberté, un percorso marcato da pietre militari bianche atte a contrassegnare la marcia intrapresa dalla Terza Armata del famoso Generale Patton, culminata a Bastogne in Belgio. Poco distante dal centro storico inizia il Parco Naturale Regionale Marais du Cotentin et du Bessin, l’ideale per chi ama la natura e i paesaggi sconfinati immersi nel verde.

Sainte-Mère-Église ha basato e continua a basare la propria economia sull’agricoltura principalmente e, in particolare, sulla produzione di latte e burro consentita dall’allevamento della vacca normanna. A illustrare la filiera pensa il Farm Museum Cotentin allestito in una masseria nei dintorni del villaggio. In loco è presente anche una fabbrica di biscotti.

Eventi, sagre e manifestazioni

In questa terra sono tanti gli eventi che si susseguono nel corso dell’anno, mercatini, spettacoli e commemorazioni, ma è ovviamente il D-Day Festival ha rubare letteralmente la scena in estate con il suo stuolo di manifestazioni, concerti e sfilate.

Come arrivare a Sainte-Mère-Église

La stazione ferroviaria più vicina è a Chef-du-Pont; gli aeroporti più accessibili risultano quelli di Caen-Carpiquet, Granville-Mont-Saint-Michel e Cherbourg-Maupertus, tutti piuttosto comodi.

  •  

News più lette

10 Agosto 2022 La Sagra di San Gregorio Magno a Dugliolo ...

Torna dopo due anni di sosta per la pandemia la Sagra di San Gregorio ...

NOVITA' close