Cerca Hotel al miglior prezzo

Argeles sur Mer (Argelers): dalle costa ai colli di Albères

Pagina 1/2

Ad un orecchio italiano suona simpatico il nome Argelers de la Merenda, versione catalana del francese Argelès-sur-Mer. Si tratta di un piccolo comune di circa 9.000 abitanti situato nel dipartimento francese dei Pirenei orientali, nella regione della Linguadoca-Rossiglione a circa mezz’ora di auto dal confine con la Spagna.

Come destinazione per le vacanze Argèles offre una affascinante varietà di scenari, dalle bianche spiagge sabbiose della lingua costiera al panorama sublime dei colli di Albères, con i Pirenei che si stagliano contro il cielo poco lontano. Grazie a quest’atmosfera varia e così speciale la popolazione cittadina aumenta considerevolmente nel periodo estivo, ma gli abitanti hanno a cuore la pace della loro terra, e nonostante il turismo diffuso è conservato lo spirito raccolto e riservato del luogo, come nelle tipiche aree rurali di Francia.

Argèles si può considerare divisa in due parti: la città vecchia, nell’entroterra, è caratterizzata da strette e tortuose viuzze lungo le quali si dispone un vivace mercato di prodotti tipici due volte alla settimana; vicino al mare, invece, si è sviluppata più recentemente l’area turistica, con una grande scelta di ristoranti, negozi e strutture alberghiere. Nei paraggi il porto di Argèles offre un punto di sosta sicuro per gli yachts dei vacanzieri.

Proprio sulla valorizzazione della zona litoranea si è puntato negli anni per la Argèles più turistica: i 7 km di sabbia candida, le acque limpide, i colli di Albères che dominano la baia, la pineta e le passeggiate catturano i visitatori anche in primavera e in autunno. In bassa stagione infatti la luce si fa più dolce e le temperature sono piacevoli, anche se il clima della zona è piuttosto favorevole durante l’intero arco dell’anno: in gennaio, il mese più freddo, le temperature variano tra una minima media di 5°C e una massima di 11°C. Di contro, in luglio, minima e massima media si aggirano rispettivamente intorno ai 20°C e 29°C. Il mese più colpito dalle precipitazioni è ottobre, durante il quale cadono in media 77 mm di pioggia.

Spostandosi nel cuore di Argèles ci si immerge in un villaggio di antiche origini, risalente al IX secolo, legato nel XIII e XIV secolo ai Re di Aragona e Maiorca, divenuto francese nel 1659. Diverse visite guidate sono organizzate per chi desidera conoscere più a fondo l’animo della cittadina, toccando le sue maggiori attrattive: la deliziosa chiesa, il museo della Casa de les Albères, memoria del paese catalano… e ancora il Parco del Castello di Valmy e il Massiccio Larrieu. Argèles sur Mer è inoltre l’unico comune della Francia a possedere ben due riserve naturali, quella appunto del Massiccio Larrieu, vicino al mare, in cui una fauna e una flora straordinarie prosperano regalando uno spettacolo unico, e la foresta della Massane.

... Pagina 2/2 ...Un’ottima soluzione per chi alloggia in paese è quella di sfruttarne la posizione strategica per avventurarsi alla scoperta delle città circostanti e delle loro bellezze: la città medievale di Carcassonne, con le sue antiche e possenti mura, e il museo Salvador Dali a Figueres, in Spagna, sono solo due delle mete vicine possibili. Gli amanti della buona tavola ameranno l’area del Roussillon, dove si produce una grande varietà di vini la cui qualità sta migliorando sempre più negli ultimi anni.

Una delle più importanti manifestazioni per la cittadinanza, nonché una gradevole occasioni per i turisti per divertirsi nelle giornate estive, è la festa detta “Les Deferlantes d’Argeles”: una rassegna di spettacoli e concerti che si svolge tra nei primi giorni di luglio nel cuore della città e nel Parc de Valmy.

Per raggiungere Argeles dall’Italia ci si può servire dell’aereo, atterrando all’Aéroport de Perpignan-Rivesaltes, a circa 25 km dalla città, e prendendo i mezzi pubblici per percorrere il tratto dalla struttura aeroportuale al centro. In alternativa si potrà optare per l’Aeroporto di Girona, in Spagna, a 90 km da Argeles, o per quello di Barcellona, a 180 km.

Fonte foto, cortesia: wikipedia
Autore: Delbarre Cédric

loading...
close