Cerca Hotel al miglior prezzo

Brunnen, visita alla cittÓ e al museo dei coltellini multiuso Victorinox

Nascosta tra le pieghe delle montagne e cullata dalle acque del Vierwaldstättersee (Lago dei Quattro Cantoni), Brunnen è la località turistica più conosciuta del cantone di Schwyz (Svitto). Arrivando in battello si nota immediatamente la spettacolarità della posizione in cui si è sviluppato l’insediamento, sorto laddove il Lago dei Quattro Cantoni curva drasticamente verso destra restringendosi a formare l’Urnersee (Lago di Uri), una specie di fiordo circondato da montagne a picco sull’acqua. Ad essere colpito dal panorama locale fu anche William Turner (1775-1851), rimasto così impressionato dalla bellezza di questi luoghi da dipingere il quadro intitolato “The Bay of Uri from Brunnen”, uno dei capolavori del maestro impressionista datato 1841.

Brunnen è una delle cittadine lambite dalla storia leggendaria di Guglielmo Tell, eroe rossocrociato per antonomasia, nonché emblema del coraggio e dello spirito di indipendenza che animò il popolo svizzero a partire dalla fine del XIII secolo. Tra il centro di Brunnen e Flüelen, nel cantone di Uri, si trova la Tellskapelle, la cappella costruita nel punto in cui Tell sarebbe riuscito a fuggire ai suoi carcerieri in procinto di condurlo nelle carceri del castello di Küssnacht. Il monumento è uno dei simboli più conosciuti della zona e, oltre a ricordare un evento molto importante per la storia locale, rappresenta il pretesto per incamminarsi sullo Swiss Path (Sentiero Svizzero), il percorso di trekking lungo 35 chilometri che da Brunnen si snoda fino a Rütli su e giù per le sponde del lago.

Arrivando in treno alla stazione ferroviaria, per recarsi all’imbarcadero sul lago si passa necessariamente dalla piccola piazza centrale, dominata dalla sagoma della Bundeskapelle. Quest’ultima, costruita nel 1632, sorge nel luogo esatto in cui il 9 dicembre 1315 fu confermato pubblicamente il patto ratificato nel 1291 tra i cantoni di Uri, Schwyz e Nidwalden passato alla storia come giuramento del Rütli, uno degli eventi principali della storia del paese. A pochi passi dalla chiesa c’è il Victorinox Brand Store & Museum (www.swissknifevalley.ch), il negozio-museo della più famosa marca di coltellini svizzeri del pianeta. Oltre ad imparare alcune interessanti curiosità sulla storia, la fabbricazione e la distribuzione dei coltellini negli ultimi cento e passa anni, il Victorinox Visitor Center rappresenta l’opportunità per un ottimo shopping, acquistando i prestigiosi prodotti della catena, da qualche tempo specializzata anche nella produzione di altri articoli come capi d’abbigliamento, orologi e profumi.

Tra le prerogative che contraddistinguono Brunnen una è legata alle particolari condizioni atmosferiche che interessano la zona, generalmente spazzata dal Föhn che spira dalle montagne a sud creando le condizioni ideali per praticare diversi sport acquatici come la vela e il windsurf, ma anche il parapendio. La prassi vuole che il vento caldo si levi nel primo pomeriggio, contribuendo però anche ai repentini cambiamenti del clima, caratterizzato da un’estrema variabilità sia d’estate che d’inverno. Perciò, prima di partire alla scoperta del lago in canoa o kayak, informatevi sulle previsioni del tempo.

Presso l’ufficio turistico (www.brunnentourismus.ch) al civico 15 di Bahnhofstrasse avrete modo di reperire informazioni su tutto quello che concerne le possibili attività da praticare a Brunnen e nei dintorni, oltre ai dati essenziali per visitare i maggiori edifici del centro. Tenete presente che l’ufficio è aperto al pubblico da lunedì a venerdì dalle 8.30 alle 18.00, il weekend dalle 9.00 alle 15.00 nei mesi di luglio e agosto; da lunedì a venerdì dalle 8.30 alle 18.00, ma sabato e domenica dalle 9.00 alle 13.00 a giugno e settembre; da lunedì a venerdì dalle 8.30 alle 12.00 e dalle 13.30 alle 17.30 da ottobre a maggio.

Brunnen è comodamente raggiungibile da Lucerna sia in treno che in battello. In treno si impiegano all’incirca 30 minuti e la stazione ferroviaria si trova a 5 minuti di distanza dalla Bundeskapelle, mentre in battello occorrono un paio d’ore. Gli stessi mezzi di trasporto sono indicati anche per muoversi da/verso Flüelen che, a differenza di Schwyz e Altdorf, meglio servite dagli autobus, si affaccia sul Lago dei Quattro Cantoni.
  •  

 Pubblicato da - 17 Settembre 2012 - ę Riproduzione vietata

01 Novembre 2017 Halloween a CinecittÓ World: programma e ...

Le lunghe giornate estive stanno lasciando il passo alle fresche e più ...

NOVITA' close