Cerca Hotel al miglior prezzo

Werfen: il borgo, la Fortezza Hohenwerfen e le Grotte di ghiaccio Eisriesenwelt

Werfen, guida alla visita: cosa fare e vedere tra le sue attrazioni. Dove si trova, i dintorni, come arrivare e il meteo.

Ad appena quaranta km a sud di Salisburgo si trova il borgo medievale di Werfen, la cui origine risale all'XI secolo, periodo nel quale la cittadina si distinse come importante centro di mercato sul versante meridionale delle Alpi Berchtesgaden, nel cuore dell'attuale Austria. Grazie alla sua posizione, particolarmente comoda per la vicinanza a diverse località sciistiche, Werfen è meta di molti appassionati della settimana bianca, che qui si concedono almeno un giorno da dedicare alla cultura e al relax tra una discesa e l'altra.

Nonostante l'altitudine della località non sia particolarmente elevata (si trova infatti ad appena 540 metri s.l.m.), il paesaggio circostante è altamente spettacolare, dominato a trecentosessanta gradi dalle vette coperte di foreste – o di neve, a seconda della stagione – della catena alpina lungo la valle del fiume Salzach, che attraversa il paese.

Non è tuttavia per queste caratteristiche che Werfen è conosciuta a livello internazionale, quanto piuttosto per alcuni punti d'interesse turistico che la rendono un luogo unico al mondo: qui si trova infatti la grotta di ghiaccio più grande della Terra aperta ai visitatori, conosciuta come Eisriesenwelt, nonché la spettacolare fortezza medievale che domina il borgo e la valle, chiamata Hohenwerfen Festung (1).

Le origini del castello, proprio come quelle del paese, risalgono a quasi mille anni fa – per la precisione all'anno 1077 – quando per volere dell'arcivescovo Gebhard di Salisburgo la fortezza venne fatta costruire strategicamente ad oltre 150 metri al di sopra del villaggio, direttamente sulla roccia, come parte di un sistema difensivo formato da tra fortezze che dovevano proteggere l'arcivescovato del capoluogo dalle forze del re Enrico IV.

Nel corso dei secoli il castello cambiò in parte la propria funzione, ingrandendosi e trasformandosi anche in residenza privata e riserva di caccia degli arcivescovi, nonché in prigione statale Nel 1563, sfruttando le conoscenze in tema di sistemi difensivi dell'architettura militare italiana, il Principe ed Arcivescovo J.Kuen-Belasy ordinò una ristrutturazione per fortificare le mura ed i bastioni già esistenti, azione che fu ripetuta nuovamente nel XVI e XVII secolo per volere dei suoi successori. In epoca più recente la Storia racconta di un grave incendio subito dalla fortezza nel 1931 e, dopo la sua ricostruzione, del passaggio nelle mani dello Stato nel 1938, cessando così di essere un edificio privato; terminata la Seconda Guerra Mondiale divenne infine luogo d'addestramento della polizia austriaca, mantenendo tale funzione fino alla fine degli anni Ottanta.

All'interno del castello si trova una cappella, una delle parti più antiche del complesso che presenta caratteristiche in stile romanico; ad essa fu poi aggiunta, a metà del XVI secolo, un'anticappella chiamata Kapellenbastei. L'altare che si trova nell'edificio risale al 1650 ed è opera di Konrad Schwarz; al suo centro risalta la statua della Madonna con bambino datata 1480. La Fortezza di Hohenwerfen è oggi visitabile dai numerosi turisti incuriositi ed affascinati da questa struttura quasi fiabesca, ed è conosciuta soprattutto per il suo allevamento e mostra di uccelli da caccia. Riprendendo la tradizione d'epoca medievale, durante i mesi più caldi gli incaricati mostrano ai visitatori le tecniche di volo e di addestramento dei rapaci come aquile e falchi, un tempo grandi alleati dei cacciatori. A proposito di aquile, il castello è famoso perchè inquadrato in alcune scene del famosissimo film "Dove Osano le Aquile": il castello chiamato Schloß Adler, in cui vengono paracadutati i soldati inglesi è proprio la fortezza di Hohenwerfen.

L'altra grande attrazione in grado di richiamare un grande pubblico proveniente da ogni angolo del mondo sono le grotte di ghiaccio di Werfen, conosciute come Eisriesenwelt (2); a causa della loro posizione in alta montagna, esse sono visitabili solamente a partire da maggio fino al termine dell'estate, ma offrono ai turisti uno spettacolo incomparabile. Inutile dire che non esistono parole per descrivere i cristalli e le figure di ghiaccio che si presentano agli occhi dei visitatori: occorre vederli di persona. Si segnala tuttavia che per ovvie ragioni la temperatura all'interno della grotta si attesta generalmente al di sotto degli zero gradi anche in estate, per cui è fondamentale equipaggiarsi a dovere prima di intraprendere la gita, ricordando anche che per i dislivelli da affrontare la visita è sconsigliata a coloro i quali soffrono di problemi cardiaci; occorre tenere presente, inoltre, che per raggiungere l'ingresso vero e proprio della grotta si cammina per venti minuti fino a raggiungere la funicolare, la quale in cinque minuti porta gli ospiti in quota; a questo punto un'ulteriore camminata di venti minuti conduce alla porta d'accesso. Come si diceva in apertura, la grotta è ritenuta la più grande al mondo, anche se ad onor del vero bisogna dire che tale primato è oggetto di contesa da molti anni tra gli speleologi di Austria e Messico: questi ultimi ritengono infatti che nello Yucatàn se ne trovino di maggiori per dimensioni e profondità, ma quel che è certo è che l'Eisriesenwelt si estende per 42 km, dei quali solo il primo è esplorabile dai visitatori.

Si ricorda infine che per percorrere i 40 km che separano Werfen da Salisburgo si impiegano circa 25 minuti in auto guidando comodamente sull'autostrada E55/A10 (Tauern Autobahn) o sulla statale Salzachtal Strasse, che affiancano nel loro percorso il fiume Salzach lungo la valle omonima; dall'Italia, Werfen è raggiungibile comodamente in auto anche dal Brennero, dal quale dista meno di 250 km.

(1) Fortezza Hohenwerfen - Hohenwerfen Festung
Per informazioni dettagliate riguardanti i prezzi e gli orari delle visite, nonché il calendario delle manifestazioni, si può consultare il sito internet in italiano:
www.salzburg-burgen.at

(2) Grotte di ghiaccio Eisriesenwelt
Per informazioni aggiornate sui prezzi ed i periodi di apertura al pubblico si può consultare il sito internet in italiano:
www.eisriesenwelt.at

Dove sciare?

Da Werfen sono raggiungibili, nel raggio di 30km, 3 comprensori sciistici: il comprensorio sciistico Hochkonig Aperta stagione (a 12 Km), il comprensorio sciistico Flachau Aperta stagione (a 21 Km) e il comprensorio sciistico Filzmoos Aperta stagione (a 25 Km).

Per le nevicate previste e l'innevamento delle piste consultate:
» il Bollettino neve Hochkonig.
» il Bollettino neve Flachau.
» il Bollettino neve Filzmoos.
  •  

 Pubblicato da - 09 Novembre 2012 - Riproduzione vietata

News più lette

close