Cerca Hotel al miglior prezzo

Le foto di cosa vedere e visitare a Kufstein

Kufstein e la sua fortezza, alla scoperta della perla del Tirolo

Pagina 1/2

Risale al 1947 la canzone tedesca composta in onore della città, grazie alla quale ancora oggi Kufstein è soprannominata “la perla del Tirolo”. Ma non occorreva un motivetto orecchiabile per aver voglia di elogiare questo piccolo paradiso: popolata da 15 mila abitanti, situata nell’omonimo distretto del Tirolo, in Austria, Kufstein è davvero un gioiello incastonato lungo il fiume Inn, a sua volta tempestato di dettagli preziosi e animato da un sapore autentico e familiare. Chi vuole immergere lo sguardo in un panorama favoloso, assaporando le coccole di una cittadina intima e ospitale, troverà a Kufstein la meta ideale per le proprie vacanze, raggiungendo il compromesso perfetto tra relax e divertimento.

Dominata da una fortezza maestosa e composta da otto diverse borgate, la città è abbracciata da una vegetazione lussureggiante: i boschi, fruscianti nel vento e custodi di segreti millenari, cambiano volto e colore a seconda della stagione. L’estate è profumata e luminosa, ma facile a qualche capriccio: non è raro che i nuvoloni plumbei portatori di pioggia compaiono all’orizzonte d’improvviso, illuminando il paesaggio di una sublime tinta violacea.

Eppure l’inverno rimane la stagione più affascinante, quando le montagne si vestono di bianco e diventano lo scenario più apprezzato dagli sportivi e dagli escursionisti. Oltre 100 km di piste per praticare il nordic-walking, 120 km di pista di fondo, impianti sciistici all’avanguardia e rifugi montani suggestivi, perfetti per godersi l’atmosfera dicembrina, fanno di Kufstein una meta ambita da sciatori, snowboarder e appassionati di attività sulla neve. Grandi e piccoli, esperti o principianti, troveranno nella stazione sciistica Skiwelt Wilder Kaiser-Brixental, la più grande dell’Austria, il percorso più adatto alle proprie esigenze. E se proprio lo sci si rivelasse uno svago troppo impegnativo, si potrà ripiegare allegramente sulle discese in slittino o qualche evoluzione leggiadra nella pista di pattinaggio su ghiaccio.

Dopo l’emozione dello sci ci si può concedere una pausa rigenerante nel centro benessere Bad Häring, un vero paradiso per chi ha bisogno di coccolare lo spirito e il corpo con sauna, bagno turco, aromaterapia, solarium, ayurveda e tante altre proposte paradisiache.

L’alternativa estiva agli sport sulla neve sono le escursioni nella zona protetta Wilder Kaiser, a breve distanza dal centro di Kufstein. Per gli amanti del verde e della fresca aria di montagna è un’oasi di pace vera e propria: gli impianti del Kaiserlift sono pronti a traghettare i turisti tra le montagne, ad esempio fino al valico Brentenjoch, da cui partono numerosissimi percorsi per mountain-bike o nordic-walking. E per rinfrescarsi ci si può tuffare nelle acque limpidissime dei laghi balneabili che costellano il paesaggio.

... Pagina 2/2 ... Tornando nel cuore di Kufstein ci si potrà soffermare su alcuni gioielli architettonici di rilievo. E’ il caso della fortezza, nominata per la prima volta in un documento del 1205 e conquistata nel 1504 dall’Imperatore Massimiliano I, che aveva occupato l’intera città. In mano ai Bavaresi tra il 1703 e il 1814, nel XIX secolo iniziò ad essere trascurata e con l’avvento dei conflitti mondiali cadde in uno stato di degrado e fu utilizzata come prigione. Oggi la struttura è stata rivalorizzata ed è una testimonianza molto affascinante del passato locale: vi si possono ammirare l’arena, il museo della patria e l’organo degli eroi, il più grande organo all’aperto di tutto il mondo. Da vedere anche la torre dell’imperatore, che spesso ospita delle mostre periodiche, il corridoio delle rocce e la fontana profonda. La fortezza è sempre aperta al pubblico dalle 10.00 alle 16.00 e quotidianamente, alle ore 12.00, si tiene il tradizionale concerto d’organo, udibile da ogni parte di Kufstein. Per rifocillarsi, assaporando un vero pasto da cavaliere, non manca il ristorante della fortezza.

Le delizie da assaporare a Kufstein, proprie della cucina tipica, sono innumerevoli. I tipici piatti tirolesi sono saporiti e gustosi, come i “Schlutzkrapfen” e il “Bauerngröstel” a base di patate e carne.
Le manifestazioni e gli eventi culturali sono le occasioni perfette per unire la buona cucina al divertimento. Tra gli appuntamenti più caratteristici della zona ci sono i Tiroler Festspiele
Di Erl, festival tirolesi dedicati alla musica che si svolgono nel mese di luglio, e i misteri della passione che ogni quattro anni vengono celebrati in maggio a Thiersee.

Arrivare nel mondo incantato di Kufstein non è difficile, grazie agli efficienti collegamenti autostradali e ferroviari della regione. Chi viaggia in macchina e viene dall’Italia deve prendere l’autostrada A12 e dirigersi verso Innsbruck, mentre gli aeroporti più vicini sono quelli di Innsbruck, Salisburgo e Monaco, rispettivamente a 80 km, 100 km e 140 km di distanza.

Giunti a destinazione ci si immerge nel tipico clima montano, con inverni rigidi e secchi e estati fresche, spesso innaffiate da abbondanti temporali. Le temperature medie di gennaio vanno da una minima di -6°C a una massima di 2°C, mentre in luglio si passa dai 13°C ai 24°C. Le precipitazioni, aldilà delle nevicate invernali, toccano il picco massimo in giugno e luglio, che con una media di 18 giorni di maltempo ciascuno sono i mesi più piovosi dell’anno.
loading...
25 Maggio 2017 Il Palio di Ferrara

È il più antico del mondo e corsa di festa che a differenza ...

NOVITA' close