Cerca Hotel al miglior prezzo

Kufsteinerland: tra natura, prodotti genuini e punti energetici detox

Poco sopra Innsbruck, quasi al confine con la Germania, vi aspetta il Kufsteinerland: un insieme di comuni che si allungano intorno a Kufstein, uniti in un consorzio per la promozione di un territorio davvero unico. Oltre a ospitare la riserva naturale protetta Kaisergebirge, contornata dai profili montuosi del Zahmer e Wilder Kaiser, questo territorio è patria di eccellenze come la Riedel, azienda vetraia in attività da oltre 260 anni, e i cavalli avelignesi (o Haflinger), apprezzati in tutto il mondo.
Programmare una vacanza o anche solo un weekend è semplice; in treno, via Verona, si intercetta il diretto per Monaco di Baviera (DB-ÖBB EuroCity, a partire da 19,90 euro, 5 corse al giorno, meglio prenotare), con fermata a Kufstein, cittadina di circa 20 mila abitanti, viva tutto l’anno e crocevia di differenti linee ferroviarie.
Con tutte le piste ciclabili che attraversano la regione, il viaggio con mezzi sostenibili può continuare anche in bici – vicino alla stazione di Kufstein c’è un centro noleggio prenotabile con App –; infine soggiornando anche solo una notte in una qualsiasi delle strutture ricettive della zona, si ha diritto alla Kufsteinerland card, che prevede l’uso gratuito di tutti i mezzi pubblici, l’accesso alla fortezza, la salita alla seggiovia kaiserlift, l’ingresso alla fabbrica di vetro Riedel e al maneggio Fohlenfof, oltre a molte altre agevolazioni.


Alla scoperta dei produttori locali: la Kaiserweis’


Tutt’intorno a Kufstein si estende una rete di 40 produttori locali riuniti sotto il marchio regionale Kaiserweis', iniziativa che nasce per valorizzare e commercializzare prodotti e servizi regionali. Negli uffici del turismo (a Kufstein, a pochi passi dalla fortezza) è disponibile una cartina dettagliata con tre diversi percorsi da fare in mountain bike o e-bike (34,9 km, 58,2 km e 71,9 km), tra distillerie, fornai, macellai, caseifici, birrifici, botteghe di artigianato e molto altro ancora.
I produttori sono sempre disponibili a spiegare la loro attività e spesso offrono una degustazione; è possibile acquistare i prodotti in loco ma è meglio chiamare prima, per essere sicuri di trovarli.
Per una passeggiata da fare anche a piedi da Kufstein (circa 5 km, poco impegnativa), si segnala la distilleria Crownhill, a Schwoich: 8 ettari di bosco, 8 di prato e un frutteto di 200 alberi di pere, prugne e mele. Qui il proprietario, Manfred Höck, ha rilevato la fattoria dei genitori e ha iniziato a produrre distillati e liquori di qualità. Oggi conta una produzione di circa 2500 bottiglie l’anno e 40 prodotti diversi nelle categorie di whisky, gin (5 differenti tra cui quello alle erbe alpine), rum, brandy, distillati e liquori, tutti fatti in casa e, solo nel 2021, ben 13 premiati da Falstaff. Le degustazioni vengono organizzate da 2/6 persone fino a 20, prevedono anche la proiezione di filmati e la visita della cantina in mattoni, con suggestive barriques.
A una decina di minuti a piedi da qui si trova anche Bierol, un produttore di birra davvero particolare che produce nettari di luppolo con ingredienti insoliti a partire dal pane e caffè fino ad arrivare a sperimentazioni come la birra al cocco. Annesso all’area di produzione, si trova il ristorante con menù degustazione (3 portata abbinate ad altrettante birre).


Yoga, Tai Chi Quan, Qi Qong e relax detox in quota


Da Kufstein, con la seggiovia Kaiserlift, in poco meno di mezz’ora si arriva in quota (1265m) per immergersi nella natura del Kaisergebirge; lo sguardo abbraccia il massiccio montuoso del Wilder Kaiser e Zahmer Kaiser e la riserva naturale, protetta dal 1963, con oltre 1000 km di sentieri ben segnalati da fare anche a piedi, e luoghi energetici dove rigenerarsi. È possibile andare in solitaria, oppure partecipare a tour tematici prenotabili ogni settimana come “Le meraviglie del Kaisergebirge” (ogni martedì, dal 1° maggio a fine ottobre), con la guida naturalistica Maria Bachmann per scoprire piante officiali e specie botaniche.
Un altro motivo per salire in quota sono i luoghi energetici di cui il Kufsteinerland è ricco, solo qui nel Kaisergebirge ne trovate 6, come l'Eagle’s View (Adlerblick), proprio a pochi passi dalla stazione di arrivo, una piattaforma panoramica a forma di spirale munita di un telescopio speciale. Per sfruttare appieno l’energia di questo luogo, è possibile sperimentare sessioni di yoga sul Brentenjoch (alle 7 del mattino) oppure partecipare a tour detox e di riequilibrio naturale come quello di Helmut Payr (ogni venerdì, dal 1° maggio a fine ottobre) o Harald Löffel (17 giugno, 8 e 29 luglio, 19 agosto, 2 settembre e 14 ottobre) che organizza una facile camminata guidata nei boschi, accompagnata da esercizi Tai Chi Quan e Qi Gong.
La seggiovia oltre che in cima, si ferma anche a metà strada, anche da qui partono sentieri da fare a piedi, in bici e mountain bike, compreso il percorso naturalistico in 14 tappe (calcolare circa 1 ora e mezza di camminata), con giochi interattivi che permettono soprattutto ai più piccini di capire di più sull’ecosistema della riserva.


L’organo a cielo aperto più grande del mondo!


Con i suoi 24.125 mq, la fortezza di Kufstein domina la cittadina, con una storia millenaria fatta di guerre, conflitti e di contese tra Tirolo e Baviera. Il consiglio è quello di prendersi una mezza giornata o anche di più per visitare il castello che si raggiunge attraverso un ascensore panoramico (ultima corsa in estate 17.45). Sede di esposizioni permanenti e mostre temporanee, il castello offre un panorama unico sull’Inn e la ciclabile.
Nel Burgertum, realizzato tra il 1415 e il 1744, è ospitato il più grande organo a cielo aperto del mondo. Progettato nel 1931 in memoria dei caduti nella Prima guerra mondiale dal mastro organaro Oscar Walcker, l’Organo degli Eroi conta 46 registri, 4.307 canne e dal 2017 fa parte del Patrimonio culturale immateriale dell’Unesco. Ogni giorno alle 12, in estate anche alle 18, si può assistere al concerto (20 minuti circa), l’acustica migliore si gode sotto la tettoia della piazza antistante la fortezza e da qui si può osservare l’organista all’opera, ma non c’è di che preoccuparsi, il suono si può sentire fino a 6 chilometri di distanza, se c’è vento anche 10. L’organista principale è un giovane musicista, Johannes Berger, che studia musica da quando aveva sei anni, spesso il venerdì alle 18.30 suona brani tratti dalle colonne sonore di film famosi.
Dopo la visita della fortezza, si consiglia un giro in città, tra stradine acciottolate, negozi di moda e locali storici ottimi per una sosta gourmet come l’Auracher Löchl.


Sup, tuffi e trekking tra i laghi


Nel kufsteinerland ci sono ben 6 laghi balneabili, un itinerario di trekking ad anello di circa 2 ore a nord di Kufstein, consente di scoprire 2 specchi d’acqua dove fare il bagno, andare in canoa o ancora fare sup! Si parte dal Hechtsee, il più grande, dotato di un’area attrezzata dove prendere il sole e gonfiabili per i bambini (4,80 euro tutto il giorno, gratis con la Kufsteinerland card); sempre qui al parcheggio c’è anche un buon ristorante dove potersi fermare (ottimi dolci), il Seearena Hechtsee.
Seguendo il lago a mezza costa, ci si addentra nel bosco e si raggiunge il Längsee, di solito meno frequentato dai bagnanti, con acque più scure ma con una temperatura piacevole. Da qui si può fare ritorno all’Hechtsee. Questa escursione è parte del più ampio giro dei 4 laghi (3 ore, 7,6 km) che comprende la visita anche dell'Egelsee e del Pfrillsee.
Per chi volesse esplorare meglio questa zona del Kufsteinerland, un buon punto di sosta è la cittadina di Ebbs, più piccola di Kufstein ma con diversi ristoranti gourmet come il curatissimo Der Unterwirt, e hotel immersi nella natura come il Das Kaiser, con sauna, piscina, orto e giardino dove prendere il sole. Da qui si può andare a piedi al centro Fohlenhof per ammirare gli splendidi cavalli Haflinger o salire alla chiesetta di St. Nicolaus (30 minuti, camminata poco impegnativa).

Per organizzare il viaggio, il sito del Kufsteinerland fornisce informazioni, spunti di visita e indirizzi utili.
  •  

 Pubblicato da il 03/06/2022 - - ® Riproduzione vietata

27 Giugno 2022 La Sagra dell'Acquacotta a Montecoronaro ...

Al fresco dell’Appennino Tosco-Romagnolo, in località Montecoronaro ...

NOVITA' close