Cerca Hotel al miglior prezzo

Zittau (Germania), il terzo gioiello dell'Alta Lusazia

Zittau, guida alla visita: cosa fare e vedere tra le sue attrazioni. Dove si trova, i dintorni, come arrivare e il meteo.

La regione della più piccola catena montuosa della Germania vi attende con i suoi paesaggi nell'Alta Lusazia. Qui si aprono le Montagne di Zittau, e si trovano in quel triangolo dove si incontrano la Polonia, la Repubblica Ceca e la Germania. La catena prende il nome dalla città di Zittau uno dei gioielli della Sassonia. Per un lungo periodo fu un'importante città di commercio situata al crocevia di importanti percorsi tra zone baltiche e la regione boema.

La tessitura a telaio fu ancora più importante. Alcune antiche case di tessitura, due spazi verdi per la candeggiatura e molti nomi di piazze ne recano testimonianza. Non c'è da meravigliarsi dunque che due dei più grandi tesori di Zittau sono due fabbricati.
È però una sorpresa che il grande Panno Quaresimale di Zittau risalente al 1472 abbia superato tutti i danni del tempo. Un capolavoro d'arte utilizzato per coprire l'altare durante la Quaresima. Questo panno dalle dimensioni gigantesche di 6,80 × 8,20 m è una delle più impressionanti opere di tessitura del mondo occidentale, unica in Germania e una delle ultime in Europa.
In 90 immagini dipinte dall'Antico e dal Nuovo Testamento il panno racconta la storia biblica dalle origini del mondo al Giudizio Universale.
Dopo la Seconda Guerra Mondiale venne ritrovato tagliato in 16 pezzi. Accuratamente restaurato è oggi possibile ammirarlo nella singolare Chiesa della Santa Croce (Kirche zum Heiligen Kreuz). Zittau può chiamare suo anche un altrettanto prezioso panno quaresimale piccolo, grande un quarto di quello grande.

Come Bautzen e Görlitz, il terzo gioiello dell'Alta Lusazia ha un proprio panorama cittadino. La maggior parte degli edifici storici risale al 19° secolo quando la città venne ricostruita dopo la Guerra dei Sette Anni.
Tra gli edifici classicistici predomina il Municipio e la Chiesa di San Giovanni (St. Johannis-Kirche), firmate dal massimo architetto del classicismo tedesco Schinkel. Ma ci sono edifici ben più antichi tra cui il Marstall, i magazzini del sale di sette piani del 1511, uno dei magazzini più grandi in Germania.
L'antico monastero francescano ospita oggi il Museo Civico, famoso per le sue mostre estemporanee. La città invita ad una passeggiata attraverso il centro storico completamente conservato.
Completano gli interessi architettonici la Dornspach-Haus, l'Altes Gymnasium e ciò che rimane delle opere di fortificazione della città, i Fleischerbastei.

L'atmosfera italiana di Zittau si gode al meglio sorseggiando un cappuccino sulla piazza del mercato. Allo stesso tempo potete fare progetti per una gita oltre frontiera in Polonia o Repubblica Ceca. Ma prima di tutto dovete visitare le montagne a cui Zittau diede il nome.

Fonte: Ente Nazionale Germanico per il Turismo
Per maggiori informazioni: Tel. 02-2611.1730
Visita Vacanzeingermania.com
 

  •  

 Pubblicato da - 07 Aprile 2009 - Riproduzione vietata

News più lette

close