Cerca Hotel al miglior prezzo

Plauen (Sassonia): visita alla cittą di tulle e pizzi

Pagina 1/2

Molti matrimoni non sarebbero così belli non fosse per una particolare città della Sassonia. Plauen è famosa per i suoi pizzi, che abbelliscono così riccamente gli abiti da sposa. L'industria tessile ha una lunga tradizione nel cuore del Vogtland. La gente di Plauen produceva già ai tempi di Martin Lutero eleganti intagli. Dopo il 1880, quando furono inventate le prime macchine per il ricamo del pizzo, Plauen conquistò ben presto il mondo.

Oggi i visitatori possono ammirare la produzione dei pizzi di Plauen in molte dimostrazioni di ricamo. Mentre una volta predominava il tovagliame, oggi è la biancheria intima a tentare di più. Il Museo del Pizzo di Plauen (Plauener Spitzenmuseum) si trova nell'Antico Municipio, uno dei più antichi e più belli in Sassonia con il suo straordinario frontone rinascimentale su una struttura tardogotica.

Benché Plauen sia stata ampiamente distrutta durante la Seconda Guerra Mondiale, il centro storico ha mantenuto molti dei suoi gioielli. Tra le cose da non perdere ci sono la Chiesa di Lutero barocca (Lutherkirche) e la chiesa gotica di San Giovanni (Johanniskirche) che secondo la leggenda si riferisce all'incontro tra Giovanni, figlio di un pastore, e la vergine Giovanna.
I “Duchi di Plauen”, due ricchi commercianti di cotone costruirono le loro case nel tardo 18° secolo in stile impero, poco usuale per la Germania. Oggi sono la sede del Museo del Vogtland, e la sua sala delle feste è spesso utilizzata per concerti. Intrattenimenti vengono forniti poi dal Teatro del Vogtland e dalla Malzhaus (Casa del malto) con le sue volte sotterranee romaniche.

Plauen possiede anche tre ponti che valgono una visita. Il ponte Elster (Elsterbrücke) del 1244 è il più antico ponte in mattoni in Sassonia e uno dei più antichi in Europa. Altri due ponti si trovano attraversando la valle Syra: il ponte ferroviario a undici arcate del 1871-73 e il ponte della Pace (Friedensbrücke) costruito trent'anni dopo e con una lunghezza di 90 metri il più lungo ponte in archi di mattoni d'Europa.

A sud di Plauen si trova Bad Elster, la Carlsbad sassone. Il paesaggio cittadino dell'antica “Terme dello Stato Reale Sassone” è caratterizzato dagli edifici del tardo 19° secolo e periodi Art Nouveau e vale una visita anche se non prendete le acque. In definitiva, c'è molto da vedere intorno a Plauen.
... Pagina 2/2 ...
Per arrivare a Plauen dall'Italia si può volare su tre aeroporti, più o meno equidistanti dalla città e cioè Dresda, Leipzig e Nurnberg (Norimberga). Per chi arriva con la propria autovettura può utilizzare l'autostrada A9 che collega Monaco di Baviera a Berlino, per poi deviare sulla A72 in direzione di Chemintz, ragiungendo in pochi minuti Plauen.

Cose da vedere in breve:
  • Antico Municipio: gotico, con frontone del Rinascimento, orologio, museo del pizzo di Plauen
  • Museo del Vogtland: museo di storia locale in tre case patrizie, sala delle feste
  • Vecchio Ponte di Elster: uno dei più vecchi ponti di pietra in Europa
  • Telai del Pizzo di Plauen: dimostrazioni su macchine del 1902
  • Casa del Malto: 1727-30, anticamente sede del castello, galleria e sala per eventi nelle cantine
  • Casa di Weisbach: edificio di fabbrica barocca meglio conservato in Germania
  • Chiesa di Lutero: 1693-1722, costruzione barocca circolare
  • Chiesa di San Giovanni: 1122, chiesa a navata gotica, cappella dell'avvocato della chiesa
  • Ponte della Pace: 1903-05, il più grande ponte in archi di pietra in Europa
  • Galleria e. o. Plauen: esposizioni di disegni e documenti
Suggerimento gastronomico
Griene Kliess oppure Grügenniffte - gnocchi fatti di patate crude e cucinate, di colore verde a causa delle patate crude

Fonte: Ente Nazionale Germanico per il Turismo
Per maggiori informazioni: Tel. 02-2611.1730
Visita Vacanzeingermania.com
 

close