Cerca Hotel al miglior prezzo

Weltenburg (Germania): la città, l'abbazia e la birra

Pagina 1/2

Uno sperone roccioso imponente, immerso nella foresta e affacciato sul corso del Danubio, sarebbe sufficiente a incantare i visitatori. Se sulla roccia si erge un antico monastero benedettino il gioco è fatto: non c’è meraviglia più grande della perfetta armonia tra natura e architettura, e nei pressi di Kelheim, nel land tedesco della Baviera, l’abbazia di Weltenburg racconta una storia millenaria che ha per palcoscenico un paesaggio sublime. Proprio qui, sulle pendici meridionali del Giura francone, il fiume si inchina in una curva e incontra il corso dell’Altmühl: le pareti rocciose sovrastanti precipitano a picco nell’acqua, disegnando uno scenario fiabesco.

Il monastero sorge in una frazione di Kelheim (16 mila abitanti circa), e ne porta lo stesso nome: Weltenburg, per i fedeli e i pellegrini della Germania, significa da sempre raccoglimento e preghiera, ma anche contemplazione assorta di una natura prorompente. L’abbazia, fondata dai monaci di San Colombano, è la più antica della Baviera: sin dal 600 ci giungono testimonianze di una comunità monastica nel territorio, e intorno all’anno Mille veniva fondato un monastero vicino a un’antica chiesa. Quest’ultima, rimessa a nuovo nella prima metà del XVIII secolo, diventò parte integrante dell’attuale complesso e oggi, con le sue cappelle laterali e la cupola decorate riccamente in oro, rappresenta un capolavoro del barocco-rococò tedesco. Gli affreschi della cupola, che sembrano sporgersi da un corrimano dorato, rappresentano lo Spirito Santo, Dio Padre e Gesù Cristo nell’atto di incoronare la Vergine, insieme a un gruppo di putti.

Un’occhiata all’altare maggiore, impreziosito da una statua di San Giorgio, e vale la pena di uscire dalla chiesa per ammirare l’esterno: tutt’intorno si sviluppano gli altri ambienti monastici che comprendono, oltre alle celle dei monaci, nientemeno che il più antico birrificio conventuale di tutto il mondo. La più famosa bevanda tedesca viene ancora prodotta, tra queste sagge mura, secondo la ricetta del 1058: il risultato è una birra scura dal sapore deciso, che nel ristorante del monastero si sposa perfettamente coi piatti gustosi della cucina bavarese. Sorseggiare la birra di Weltenburg è d’obbligo –basti pensare che la Weltenburger Kloster Barock Dunkel, nel 2004, ha vinto il World Beer Award come miglior birra scura del mondo- ma ci si può anche informare sulle tecniche di produzione con una bella visita guidata al birrificio: sono innumerevoli gli aneddoti e le testimonianze a riguardo, e alla fine del giro, nella piccola bottega, ci si può concedere un souvenir a tema.

Chi decide di trascorrere una o più notti a Weltenburg può alloggiare alla foresteria St. Georg, una sistemazione semplice ma molto accogliente, con una suggestiva vista sul fiume. Il soggiorno trascorrerà sereno e indimenticabile, tra passeggiate rigeneranti, esercizi spirituali, visite guidate e tappe rilassanti alla birreria del monastero.

... Pagina 2/2 ... Weltenburg è anche natura e vita all’aria aperta. Il Danubio è costantemente solcato dai battelli che collegano il complesso abbaziale a Kelheim, e rappresentano un mezzo di trasporto perfetto per cogliere ogni tratto del paesaggio bavarese. Sbarcati a Kelheim si possono visitare il museo archeologico e l’ottocentesco Befreiungshalle, monumento dalla linea neoclassica eretto in memoria dei caduti durante la guerra di liberazione dal dominio napoleonico. Come cornice per le vostre passeggiate nel verde potrete scegliere la Valle dell’Altmühl (Altmühltal) o la Valle del Danubio (Donautal), entrambe magnifiche e inondate di verde.

Benché Weltenburg sia un luogo sacro e silenzioso, a Kelheim non mancano le occasioni per far festa e divertirsi. Nel corso dell’anno si susseguono tante manifestazioni interessanti: da non perdere le giornate dedicate alla musica classica Kulturtage Kelheim, il Weekend bavarese del Jazz che si tiene tra giugno e luglio e il tradizionale mercatino natalizio.

Il clima rende piacevoli le passeggiate estive, e ancora più suggestivo il periodo del Natale, con le sue temperature sempre piuttosto basse e quell’aria frizzante che sa di neve. I valori medi di gennaio sono infatti compresi tra -5°C e 2°C, mentre quelli di luglio e agosto vanno da 12°C a 23°C. Le precipitazioni sono sempre abbondanti, ma raggiungono il picco massimo nel periodo estivo, quando piove mediamente per 15 giorni al mese.

Gli aeroporti più vicini alla città sono quelli di Norimberga e Monaco, entrambi a un centinaio di chilometri di distanza. Weltenburg è servita dalle autostrade A3 e A93 e la stazione ferroviaria più vicina è quella di Ratisbona.
loading...
28 Aprile 2017 I Mercatini di Primavera a Bellaria Igea ...

Come ormai da tradizione anche quest'anno sono in programma i mercatini ...

NOVITA' close