Cerca Hotel al miglior prezzo

GŁnzburg, la cittŗ della Baviera e il parco divertimenti Legoland

Chi associa l’idea di cultura all’idea di noia, e crede che i monumenti storici non vadano d’accordo con il divertimento, dovrà ricredersi visitando Günzburg, città tedesca di circa 20 mila abitanti nel Land della Baviera. In un territorio affascinante, dominato dal verde e ricamato di corsi d’acqua, la località vanta una bella collezione di edifici di pregio, risalenti a epoche più o meno lontane, ma è anche costellata di negozi e locali in cui rilassarsi, ed è a pochi chilometri di distanza dal parco di divertimenti Legoland.

Importante già in epoca romana, in quanto insediamento militare sotto la dinastia Flavia, Günzburg ha un cuore accogliente e pittoresco, con una bella via centrale agghindata di bar e ristoranti. Ma prima di concedersi una pausa rigenerante ai tavolini, disposti ordinatamente fuori dalle vetrine, vale la pena di fare due passi alla scoperta delle bellezze locali. Il fulcro è senza dubbio la Markplatz, ovvero la Piazza del Mercato, che costituisce l’asse principale della città alta ed è lunga ben 250 metri. Sui bordi di questa passerella suggestiva, immersa nel vero cuore di Günzburg, si dispongono ancora oggi le bancarelle, puntualissime tutti i martedì mattina. Affollata da sempre, lo divenne ancor di più quando Maria Teresa, l’imperatrice, nel 1760 decise che vi sarebbero transitati i traffici postali tra Vienna e Parigi: ecco sorgere la necessità di accogliere i viaggiatori a cavallo, garantendo loro vitto e alloggio. In men che non si dica molte abitazioni furono convertite a locanda, e ne vennero create di nuove.

Da vedere anche il Castello dei Margravi, che oggi è sede del tribunale e dell’Ufficio delle Finanze. In passato doveva essere un maniero estremamente lussuoso, dagli interni ricchi e l’esterno elegante, come testimoniano vari racconti di viaggio seicenteschi. Fondato nel 1577, venne affiancato pochi anni dopo dalla chiesa di corte, uno dei pochi luoghi di culto rinascimentali ad essere sopravvissuti nella Germania meridionale.

Ma la chiesa più interessante di Günzburg è quella di Nostra Signora, la Frauenkirche, che in un incendio del 1735 rischiò di andare completamente perduta. Grazie alla prontezza dell’amministrazione cittadina, che decise di investire nel restauro nonostante il difficile momento economico, l’edificio risorse e tornò all’antico splendore: il famoso architetto Dominikus Zimmermann completò il coro e la navata centrale nel 1741, ma solo nel 1780 tutto fu pronto per l’inaugurazione ufficiale. Benché la pianta sia quadrata, chi si trova all’interno della chiesa ha la percezione che si tratti di un ovale, grazie alla lieve bombatura dei lati e alla rientranza degli spigoli: l’effetto è originale e sorprendente, e il tutto è impreziosito da alcune opere d’arte, come l’affresco de L’incoronazione di Maria del 1741. Ulteriormente ristrutturata tra il 1993 e il 2002, la chiesa è oggi un indiscutibile capolavoro.

Dopo la visita ai monumenti storici di Günzburg arriva l’ora di darsi allo svago, e non c’è modo migliore di una puntata al parco divertimenti Legoland, situato a metà strada tra Monaco e Stoccarda, a una manciata di chilometri dal centro. Questo mondo fantasioso, creato dalla ditta danese Lego, non è amato soltanto dai bambini, ma sa regalare giornate di puro divertimento anche ai grandi, che per una volta possono lasciare da parte le preoccupazioni e aggirarsi, curiosi, tra le varie aree tematiche. Inaugurato nel 2002, il parco ricopre una superficie di 13,5 ettari, in cui sono ricostruite con i celebri mattoncini le località bavaresi più suggestive… non solo borgate pittoresche, ma anche singoli punti d’interesse tra cui il Castello di Neuschwanstein e lo stadio Allianz di Monaco, oltre alle vedute grandiose di Venezia, Berlino, e altre città europee. La parte più avventurosa è senza dubbio la Land der Piraten, ovvero “La Terra dei Pirati”, dove ci si può imbarcare sulle piccole navi e scontrarsi, in acqua, con le imbarcazioni avversarie, mentre il castello Knights’ Kingdom, visitabile grazie a due veloci trenini, infonde un pizzico di adrenalina in un’ambientazione regale. Con i suoi spazi verdi e gli accoglienti punti ristoro, il parco è perfetto per trascorrervi un’intera giornata, assistendo anche a spettacoli dal vivo o concedendosi un tour sulla locomotiva. Legoland è aperta da inizio aprile a inizio novembre, solitamente dalle 10 alle 18, con aperture prolungate nei weekend e nei periodi festivi.

Raggiungere Günzburg è semplice con ogni mezzo di trasporto, grazie alla efficiente rete di autostrade e ferrovie della Baviera e alla vicinanza di importanti aeroporti. Gli aeroporti internazionali più vicini sono quelli di Stoccarda e Monaco, e poco lontano sorge quello di Francoforte: da tutti e tre gli scali partono i treni diretti a Günzburg, ma si può anche optare per un taxi. Chi viaggia in auto può arrivare in città mediante l’autostrada A8.

Il clima che troverete a destinazione non è propriamente dolce, con quegli inverni rigidi e nevosi, ma certamente sa rendere suggestive le festività natalizie e frizzanti le estati, mai afose. Le temperature medie di gennaio, il mese più freddo, vanno da una minima di -5°C a una massima di 2°C, mentre in luglio e agosto variano tra i 12°C e i 23°C. A guastare la gradevole frescura estiva ci sono spesso le precipitazioni, che tra giugno e agosto si presentano in media un giorno sì e un giorno no.
  •  

 Pubblicato da - 15 Settembre 2011 - © Riproduzione vietata

01 Novembre 2017 Halloween a Cinecittŗ World: programma e ...

Le lunghe giornate estive stanno lasciando il passo alle fresche e più ...

NOVITA' close