Cerca Hotel al miglior prezzo

Bad Füssing, vacanza benessere in Baviera

  • Europa Therme
Un ambiente romantico e incontaminato, una costellazione di località ricche dal punto di vista artistico e culturale, e soprattutto un’oasi di relax in cui rigenerarsi e prendersi cura di sé: a Bad Fussing, località tedesca di circa 7 mila abitanti nel land della Baviera, tutto ruota intorno al benessere e alla pace dei sensi. La cittadina della Germania meridionale si è dedicata da sempre alle cure termali, sin da tempi lontani, e oggi è un moderno paradiso della salute, le cui capacità curative sono riconosciute a livello internazionale.

Il Parco Termale di Bad Füssing è un tripudio di colori e profumi, con i fiori di oltre 100 mila piante distribuite nelle graziose aiuole, disposte con eleganza in una distesa di verde e sentieri. Tra le specie vegetali presenti si possono ammirare le piante di ipomea, batata, ortiche variopinte e brassica ornamentale, tutte corredate di etichetta per informare i turisti sul nome tedesco e il nome botanico dell’infiorescenza.

Splendido anche lo scenario dell’Europa-Therme, che si distribuisce su un’area di 3000 mq e rappresenta un immenso centro termale di grande impatto scenografico, con una ventina di grandi piscine, un torrente artificiale di acqua corrente lungo 120 metri, vasche sulfuree, getti d’acqua e fontane. Qui gli ospiti possono lasciarsi accarezzare dalle cascate e incantare dal gorgoglio delle acque, prendendosi cura allo stesso tempo del proprio benessere. Da provare la zona delle saune, di 1000 mq, con aree esterne e aree coperte, dotata di lettini per idromassaggio e getti nebulizzati che offrono un ristoro immediato. Da non dimenticare anche i centri di Johannesbad e Therme Eins und Saunahof.

Ma le terme di Bad Feussing non offrono soltanto uno scenario accogliente: le proprietà benefiche delle sue acque leggendarie sono risapute. Secondo la tradizione l’acqua zampillò per la prima volta nel 1938, rendendo presto la cittadina una delle località termali europee più apprezzate, amatissime da imperatori e re. Le patologie trattabili in questo stabilimento sono numerose, dai disturbi cardiaci a quelli vascolari o circolatori, sino alle anomalie posturali e del movimento, le malattie reumatiche, ginecologiche, nervose o semplicemente gli stati di debolezza e convalescenza.

Tra i fiori all’occhiello della stazione termale c’è il percorso terapeutico per la colonna vertebrale, che si snoda all’aria aperta, e il moderno centro di profilassi in cui si viene visitati e si riceve un parere serio sul proprio stato di salute. Non mancano le attività wellness e i trattamenti di bellezza, perfetti per chi ha bisogno di dimenticare tutte le preoccupazioni e prendersi cura di sé.

Chi non si accontenta di una semplice vacanza termale può visitare alcune attrazioni interessanti, come il Museo dell’Ambra, il Museo Leonhardi ad Aigen, e la bella cappella delle Grazie nella vicina Altotting. Il Museo dell’Ambra consente di studiare in maniera approfondita questo minerale, ammirandone frammenti e manufatti: da vedere la più grande scacchiera in ambra del mondo, con le pedine in stile medievale realizzate con la migliore ambra del Samland. La collezione comprende anche alcuni gioielli dell’antica corte imperiale pechinese e collane tibetane e maomettane usate per preghiere e rituali. Nel Museo Leonhardi sono custoditi oltre 200 doni votivi e statuette sacrificali di vari materiali, dal ferro alla cera, dal legno all’argento, risalenti all’XI e XII secolo e raffiguranti personaggi leggendari o animali, ma anche semplici oggetti che rimandano alla storia del pellegrinaggio di Leonardo. Infine la Cappella delle Grazie di Altotting, importantissima da un punto di vista storico e architettonico, che domina una vasta piazza sottostante ed è caratterizzata dalla forma ottagonale.

Per chi ama trascorrere delle belle giornate all’aria aperta, respirando a pieni polmoni l’aria cristallina delle montagne, nei dintorni di Bad Fusing ci sono delle aree naturali selvagge che vale la pena di esplorare a piedi, in mountain bike o a cavallo. Si tratta del Parco Naturale Foresta Bavarese e della Riserva Naturale Europea del Basso Inn, che abbracciano la stazione termale con la loro ombra secolare e una tavolozza di verdi infinita.

Il divertimento è invece assicurato dal gran numero di eventi e manifestazioni organizzate a Bad Fussing nell’arco dell’anno. Da non perdere la Cavalcata di Leonardo, la festa che nella prima domenica di novembre ricorda il pellegrinaggio di Leonardo, adorato sin dal XII secolo: i festeggiamenti si aprono al mattino con una cerimonia liturgica, proseguono nel pomeriggio con la vera e propria cavalcata e culminano con una grande rappresentazione per le vie del centro storico.
La festa cittadina di Bad Fusslig si tiene invece in luglio, con banchetti gustosi, concerti e mercatini, mentre il Festival Internazionale dello Skat è riproposto ogni anno a metà febbraio ed è dedicato al gioco di carte più amato della Germania.

Ad incorniciare il tutto c’è un clima gradevole, suggestivo in inverno e fresco in estate, ideale per le atmosfere natalizie magiche ma anche per le passeggiate rigeneranti nei mesi più caldi. Le temperature medie di gennaio vanno da una minima di -5°C a una massima di 2°C, mentre in luglio e agosto si va dai 13°C ai 24°C. Le precipitazioni, sotto forma di pioggia o di neve a seconda del periodo, vanno da un minimo di 13 giorni mensili a ottobre sino a un massimo di 18 giorni nel mese di luglio.

Arrivare a Bad Fussing, paradiso termale della Baviera, non è difficile, qualunque mezzo si scelga per i propri spostamenti. Gli aeroporti più vicini sono quelli di Salisburgo (Austria) e di Monaco, rispettivamente a 90 km e 150 km di distanza. La stazione ferroviaria più vicina è quella di Monaco e in auto di può viaggiare sull’autostrada A3.
  •  
01 Novembre 2017 Halloween a Cinecittà World: programma e ...

Le lunghe giornate estive stanno lasciando il passo alle fresche e più ...

NOVITA' close