Cerca Hotel al miglior prezzo

Dinkelsbühl (Baviera), visita alla città medievale sulla Romantische Strasse

Pagina 1/2

Immaginate di aprire un grande libro di fiabe e potervi tuffare tra le pagine, raggiungendo i personaggi fatati nel loro mondo di dolcezza e mistero. Trovereste uno scenario molto simile a Dinkelsbuhl (Dinkelsbühl), una cittadina che esiste davvero e se ne sta nel cuore della Germania, nel land della Baviera, popolata da 11 mila abitanti che non sono folletti, ma persone in carne e ossa pronte ad accogliervi con un sorriso ospitale. Se la Romantische Strasse, la “Strada Romantica” che attraversa il paese, fosse una collana, Dinkelsbuhl sarebbe una delle perle più preziose: adagiata nella vallata del fiume Wornitz, la cittadella medievale è un reticolo di stradicciole curate, costeggiate dalle caratteristiche case a graticcio, con grappoli di gerani lucenti appollaiati alle finestre e un’aria frizzante che arrossa le guance ai turisti a passeggio nel centro.

Il dedalo di viuzze, le sagome aguzze delle montagne in lontananza, e i tetti a punta delle caratteristiche abitazioni, basterebbero a fare di Dinkelsbuhl una meta graziosa, in cui dimenticare ogni preoccupazione, ma arrivando in paese si trova molto di più. A colpire immediatamente i visitatori c’è la cinta muraria medievale, con ben 16 torri e 4 porte d’accesso, rimasta perfettamente intatta e tuttora percorribile in massima parte. Un buon modo per avventurarsi alla scoperta del centro è proprio la passeggiata lungo le mura. Se si amano le atmosfere un po’ misteriose si può compiere il tragitto di sera, a partire dalle ore 21, quando la sentinella notturna intraprende il consueto giro lungo la fortificazione, percorrendo le tappe più significative della città.

L’appuntamento con il guardiano notturno è davanti al portale della chiesa di St. Georg, l’edificio più interessante di Dinkelsbuhl. La chiesa maestosa, dalle forme tardo gotiche, è considerata una delle più belle della Germania meridionale, e trovandosi al suo cospetto non è difficile capire perché: un portale imponente introduce all’interno, mentre le guglie slanciate portano gli sguardi verso l’alto, nel cielo terso di montagna.

Da vedere anche la Deutsches Haus, una tipica casa a graticcio utilizzata come albergo, con il tetto a timpano, realizzata nel 1440 e preceduta da una facciata spettacolare, riccamente dipinta e scolpita. Al primo piano si può ammirare una bella statua della Vergine. Chi ama la storia e vuole soddisfare ogni curiosità sul passato locale potrà visitare il Museo Storico del paese, che illustra le vicende fondamentali del territorio, concentrandosi soprattutto sul periodo medievale, ma le attrattive del centro non finiscono qui: da non perdere anche il famoso mercato del vino (Weinmarkt), l’antica birreria Ratsherrentrinkstube, oggi Gustav-Adolf-Haus, lo Schranne ovvero il vecchio magazzino per i viveri della città, e il possente Castello dell’Ordine Teutonico.

Ma la magia di Dinkelsbuhl (Dinkelsbühl) dà il meglio di sé in occasione delle feste, sia in estate che in inverno, quando l’atmosfera spensierata e suggestiva contagia tutti gli abitanti e veste il paese di luci e colori. Un evento molto sentito è la Kinderzeche, la Festa dei Bambini, che ogni anno si ripete a metà luglio e per una settimana rievoca un fatto storico importante del passato locale: si narra che durante la Guerra dei Trent’anni, quando gli Svedesi posero sotto assedio il borgo, questo venne salvato dal canto supplichevole dei bambini, che convinsero i nemici a risparmiare la città.
... Pagina 2/2 ...
L’evento più magico è però il mercatino natalizio, quando una cascata di luci si riversa nel centro e le bancarelle, cariche di dolciumi e di doni, invadono il cortile dell’antico ospedale. I profumi di spezie galleggiano nell’aria frizzante, gli artisti dipingono per le strade e gli artigiani espongono le loro creazioni in ceramica e legno; nella cattedrale di St. Georg c’è il presepe spettacolare di 60 mq e ovunque, nelle strade e nelle piazze, si possono assaggiare le prelibatezze della cucina locale, tra cui la frutta secca distribuita da San Nicola in persona.

Ad allietare le orecchie e lo spirito ci sono le musiche natalizie, che accompagnate dai fiati vengono intonate dai bambini per le vie del borgo. Ma che Natale sarebbe senza una cascata di fiocchi di neve in caduta libera dal cielo? Il clima di Dinkelsbuhl regala spesso delle belle nevicate invernali, grazie alle temperature sempre piuttosto basse: i valori medi del mese più freddo, gennaio, vanno da una minima di -5°C a una massima di 2°C, mentre in luglio, il mese più caldo, si va dai 12°C ad appena 23°C. Le precipitazioni si presentano in maniera uniforme durante l’anno, dai 13 ai 16 giorni ogni mese, sotto forma di pioggia o di neve a seconda della stagione.

Per raggiungere un borgo incantevole, dunque, non occorre tuffarsi in un libro di fiabe: si può scegliere tra mezzi di trasporto molto più tradizionali. Dinkelsbuhl è raggiungibile in auto mediante l’Autostrada A7 Würzburg-Ulm uscendo a Dinkelsbühl/Fichtenau, oppure tramite la B25 “Strada Romantica” Würzburg – Dinkelsbühl – Füssen. Non ci sono collegamenti ferroviari diretti in paese, ma si può scendere alle vicine stazioni di Crailsheim (22 km) o Ansbach (42 km), mentre gli aeroporti più vicini sono quelli di Norimberga, Augusta e Monaco, rispettivamente a 95 km, 100 km e 180 km dalla meta.

Cortesia Foto: Sito Della Città
loading...
close