Cerca Hotel al miglior prezzo

Kristiansund: la cittÓ, la Strada Atlantica e la Aursj°vegen

Kristiansund è una cittadina norvegese di circa 25000 abitanti del distretto di Nordmøre, nella contea di Møre og Romsdal, costruita su una serie di isole – quattro, per la precisione – bagnate dal mare di Norvegia.
Nonostante le ridotte dimensioni Kristiansund è la principale località della regione, riconosciuta con il titolo di città ufficialmente nel 1742, anche se già nel Medioevo qui viveva un'importante comunità di pescatori e addirittura sembra che questa zona fosse abitata già 10000 anni fa. Nel Settecento Kristiansund accrebbe la propria fama grazie al baccalà, che nelle vicine acque veniva pescato e da qui partiva alla volta dell'Europa e dell'America Meridionale. Per oltre due secoli il baccalà – conosciuto in norvegese come klippfisk – è stato il vero propulsore dell'economia locale, prima che l'industria del petrolio e del gas prendesse il sopravvento.

Oggi Kristiansund è divenuta una meta turistica soprattutto grazie al meraviglioso ambiente naturale che la circonda; la città sorge infatti tra fiordi di un blu intenso, ripide montagne e remoti villaggi di pescatori dove regna una calma assoluta.
I visitatori che giungono a Kristiansund (da non confondere con Kristiansand, città che si trova 900 km più a sud, nella punta meridionale della Norvegia) possono scegliere tra un ampio ventaglio di attività: da una passeggiata per la città alle escursioni nella natura, da una battuta di pesca in alto mare a un giro in auto su alcune spettacolari strade panoramiche.

Chi dovesse optare per la visita alla città, potrebbe dedicare il proprio tempo a uno dei musei locali, come il Museo Mellemværftet, che ripercorre le tappe dell'antico cantiere navale perfettamente conservato, il Museo Petronsenteret – che parla dell'industria petrolifera norvegese – o ancora il Norsk Klippfiskmuseum (Museo norvegese del baccalà).

La Kristiansund Opera è un altro luogo imperdibile della città: si tratta del più antico Teatro dell'Opera della Norvegia, costruito secondo i dettami dell'Art Noveau nel 1914, fortunatamente uscito indenne dai bombardamenti della Seconda Guerra Mondiale. Al suo interno si tiene ogni anno, in inverno, l'evento dell'Opera Festival. Questo non è tuttavia l'unico festival in città: il Nordic Light International Festival of Photography di Kristiansund è infatti ormai un appuntamento fisso nell'agenda culturale nazionale.

Chi fosse interessato, potrebbe dedicare qualche ora allo shopping, a una passeggiata nei numerosi parchi cittadini (su tutti il Langveien e il Vanndamman) o nell'Innlandet, la zona storica di Kristiansund per ammirare la tipica architettura marittima degli edifici, ma un'esperienza imperdibile da fare assolutamente è quella del tour a bordo dello Sundbåten, il traghetto comunemente usato come mezzo di trasporto urbano tra un'isola e l'altra che consente di vedere la città dall'acqua. Il giro si può compiere in autonomia come normali passeggeri oppure partecipare ad un tour guidato (solo in estate). Risalente al 1876, a Kristiansund si dice che lo Sundbåten sia il più antico sistema di trasporto pubblico al mondo.

Fuori città le escursioni e le attività nella natura sono praticamente infinite. Ne segnaliamo un un paio tra quelle che consideriamo straordinarie: una visita all'arcipelago di Grip e un viaggio in auto (o in moto) sulla Strada Atlantica.

Sulla minuscola isola di Grip, situata 14 km a nord di Kristiansund nel mezzo dell'oceano, sorse almeno 500 anni fa un altrettanto minuscolo villaggio di pescatori. Oggi non vi abita più nessuno in pianta stabile, e le case dei pescatori rimangono vuote per gran parte dell'anno, ma in estate Grip si popola di turisti attratti dalla bellezza del posto e dalla sua particolarissima architettura. Tra gli edifici più importanti e caratteristici c'è una chiesetta quattrocentesca in legno considerata la più piccola della Norvegia tra quelle di questo genere, dette stavkirke.
Da maggio a settembre esiste un servizio di trasporto giornaliero per Grip (il tragitto dura mezz'ora) che comprende anche un tour guidato del villaggio.

La Strada Atlantica o Rv 64 è un prodigio di ingegneria che collega Kristiansund e il villaggio di Bud: questo nastro d'asfalto corre sull'acqua, tra le isole e le rocce che affiorano dal mare, ed è divenuto ormai un must del viaggio nel Nordmøre.
L'Atlantic Road è già stata insignita di diversi riconoscimenti, tra cui quello di Strada Turistica Nazionale dal governo norvegese, di world's most beautiful car journey ("più bell'itinerario automobilistico al mondo") da The Guardian e di “costruzione del secolo” dagli stessi norvegesi. Difficile dargli torto, e pare che se ne siano accorte anche molte case automobilistiche, che spesso la usano per i propri spot pubblicitari.

Il tratto più spettacolare della Rv 64 misura all'incirca otto km e si trova tra la città di Kristiansund e l'isola di Molde dove sorge il villaggio di Bud. Se già non bastasse il piacere di guidare su questa strada, o anche semplicemente quello di guadare dal finestrino e stupirsi di un panorama talmente bello da sembrare surreale, esistono anche quattro punti di osservazione panoramici per godersi al meglio lo spettacolo. In inverno, inoltre, il mare in burrasca che si infrange lungo i punti (il più famoso è lo Storseisundet) e le isole che la sostengono completa il quadro di un scenario a dir poco sensazionale.
I punti d'interesse e le cittadine che tocca la Strada Atlantica anche negli altri tratti del percorso, al di là degli otto km più scenografici, meritano comunque una visita: tra questi la Grotta di Bremsnes, la chiesa trecentesca in legno di Kvernes e l'antico museo rurale di Kvernes sono alcuni dei più famosi.

Come arrivare
L'aeroporto di Kristiansund-Kvernberget si trova a 7 km dal centro ed è collegato alle principali destinazioni norvegesi, tra cui la capitale Oslo.
Esistono anche collegamenti giornalieri con i più diversi mezzi (treno, autobus o traghetto) per le relativamente vicine città di Oppdal, Trondheim, Åndalsnes e altre località del Nordmøre.
  •  
close