Cerca Hotel al miglior prezzo

Viaggi nel Circolo Polare Artico (Polarsirkelen)

Pagina 1/2

Il Circolo Polare Artico si può incontrare in poche nazioni del mondo. La Norvegia è tra le fortunate, insieme a Svezia, Finlandia, Russia, Alaska, Canada e Groenlandia. Questo enorme cerchio posto a 66° 33' di latitudine nord è tra i paralleli più importanti del pianeta, nonché il punto più meridionale (almeno in teoria) in cui è possibile osservare il fenomeno del sole di mezzanotte a nord dell'Equatore. Certo è che incontrare il Circolo Polare Artico significa ammirare luci fiabesche di cui non si sospettava l'esistenza, lasciarsi incantare da panorami surreali e sconvolgere il concetto tradizionale di "giorno" e "notte". In queste terre ghiacciate si prova ancora un'emozione da conquistatori, impossibile da sperimentare alle "normali" latitudini, nella vita di tutti i giorni.

Per sapere cosa vi aspetta...che cos'è il Circolo Polare Artico?

Non si tratta di magia, ma di fenomeni legati alla forma, alle dimensioni e ai movimenti del pianeta Terra. Già, la Terra: una palla di oltre 12.700 km di diametro che si muove attorno a una stella, e compie ogni anno un giro di circa 942 milioni di chilometri, ruotando su sé stessa per 365 volte. Bastano pochi dati a suggerire che il nostro pianeta è un mondo dinamico. Ce ne stiamo seduti a leggere di fronte al monitor, comodi comodi, mentre lei ci trasporta in un viaggio da brivido: insieme alla nostra cara Terra stiamo schizzando all'incredibile velocità media di 107.000 km /h.
Ma non è tutto! Questa nostra mega-trottola è fortemente inclinata su un fianco, piccolo effetto collaterale di una immane collisione avvenuta 4 miliardi di anni fa. Ecco perché la Terra riceve la luce del sole in modo disomogeneo, e presenta durate diverse del giorno e della notte a seconda del periodo dell'anno.

Esiste una latitudine (o meglio due, se si considerano anche il Polo Sud e l'Emisfero Australe) dove in un giorno dell'anno il sole non tramonta mai, e in un altro giorno il sole non sorge mai: si verificano così i fenomeni del sole di mezzanotte e della notte polare. Ovviamente si tratta proprio del Circolo Polare Artico.

Finalmente in viaggio: l'arrivo al Circolo Polare Artico
... Pagina 2/2 ...
Per raggiungere il Circolo Polare Artico - alla norvegese Polarsirkelen - si deve percorrere la grande strada del nord, la E6, che collega Trondheim a Nervik e Tromso.
Da Trondheim si impiega circa un giorno di viaggio per raggiungere la città più prossima al Circolo Polare Artico, ovvero Mo I Rana, ma da qui bastano un paio d'ore per conquistare la porta d'ingresso alle regioni artiche.
Già prima dell'arrivo al Circolo Polare il paesaggio sembra prepararsi all'evento, mentre i boschi lasciano spazio a una tundra sconfinata battuta dai venti freddi del nord. In realtà non è un cambio dettato dalla latitudine: la strada si arrampica fino a un altopiano (650 m di quota) circondato dalle montagne del Parco Nazionale Saltfjellet, ed è l'aumento di altitudine a modificare l'ambiente. In ogni caso rimarrete a bocca aperta... soprattutto se vi capiterà, come a noi della redazione de ilTurista, di trovarvi in agosto in questa tundra solitaria sotto una copiosa nevicata!

Il Polarsirkelsenteret è un centro visitatori aperto da maggio a settembre, e offre un po' di ristoro agli infreddoliti turisti che vengono a toccare con mano questo luogo speciale. Comprende un grande negozio di souvenir, libri e abbigliamento, dove tra l'altro viene rilasciato (a pagamento) un attestato di transito del Circolo Polare Artico. Contiene anche una piccola mostra dedicata alle regioni artiche, mentre all'esterno tre monumenti segnano la linea ideale del Circolo Polare Artico. Sulla collinetta dietro al Polarsirkelsenteret si vedono alcuni cumuli di sassi: sono i visitatori a crearli, per lasciare un ricordo del loro passaggio... sempre che le sculture improvvisate resistano alla neve, al freddo, al vento e al ghiaccio, quasi immancabili in questi luoghi.


01 Novembre 2017 Halloween a Cinecittą World: programma e ...

Le lunghe giornate estive stanno lasciando il passo alle fresche e più ...

NOVITA' close