Cerca Hotel al miglior prezzo

Itinerario basco: Mundaka, Bakio a Getxo

Riprendiamo il nostro itinerario sulla costa di Biscaglia, e proseguendo verso ovest si giunge a Mundaka (Mundaca) che concilia il suo carattere di porto peschereccio con un'importante tradizione turistica. Nelle acque tumultuose di questa zona si danno appuntamento gli appassionati di surf di mezzo mondo. A Bermeo l'intensa attività del porto nuovo si trasforma in quiete nel porto vecchio, dove si può visitare la torre gotica di Ercilla trasformata in sede del Museo del Pescatore. Tutte le vie del centro storico sono molto caratteristiche con il loro odore di pesce alla griglia. La località è punto di ritrovo di surfisti di mezza europa.

Riprendendo la strada della costa si scorge la spettacolare rocca di San Juan de Gaztelugatxe, circondata dal mare ed unita alla terraferma da un ponte. Si, può raggiungere la parte più alta salendo i 231 scalini e visitare la cappella in cui è conservata una bella immagine di San Giovanni Battista. Nei pressi, l'isolotto di a Aketze completa il panorama. Bakio, località tradizionale di villeggiatura, ha una spiaggia bellissima. Da qui ha inizio un lungo tratto di costa quasi selvaggia, fino ad arrivare a Plentzia, cittadina fondamentalmente turistica e residenziale che insieme a Gorliz si affaccia sulla stessa baia a forma di conchiglia con una bella spiaggia. Attraversando Barrika e Sopelana si trovano le spiagge più frequentate di Bizkaia. Da quest'ultima località si può raggiungere il castello di Butrón, a Gatika, un edificio imponente che sembra uscito da un libro di favole.

Nota per l'intensa attività culturale e per le spiagge, Getxo rappresenta l'accesso al mare della riva destra del fiume Nervión. Sia Algorta che Las Arenas, due quartieri della località, sono zone residenziali dalla qualità di vita molto elevata. Nelle enormi ville dell'elegante quartiere di Neguri viveva in altri tempi l'alta borghesia, in netto contrasto con le case piccole e le stradine scoscese del porto vecchio di Algorta.

Passare da una sponda all'altra del fiume Nervión significa vedere i forti contrasti tipici di Bizkaia. Infatti mentre la riva destra ha un carattere residenziale e turistico, quella sinistra è nettamente industriale, con grandi palazzoni. Si possono comunque apprezzare esempi del patrimonio industriale, particolarmente quello del passato delle miniere nello spazio naturale di La Arboleda, e i centri storici di Barakaldo, Sestao, Portugalete e il porto peschereccio di Santurtzi. La visita a Snaturati non è completa se non si assaggiano le squisite sardine alla brace. Il coronamento pittoresco della riva sinistra è costituito da Zierbena, piccolo porto peschereccio in cui si possono degustare ottimi frutti di mare. Nei pressi, la spiaggia La Arena è l'ultima della costa basca, prima di passare alla regione Cantabria.

Dalla riva sinistra si raggiunge facilmente la zona mineraria dei monti di Triano. Da Trapaa-Trapagaran parte una funivia che conduce ai quartieri di La Reineta e La Arboleda. La bellezza del paesaggio sembra trasportare il visitatore in un'esperienza d'altri tempi.

Fonte: Ufficio Spagnolo del Turismo
Milano 02/72004617 - Roma 06/6783106
Visita Spain.info
 
  •  
loading...
25 Agosto 2017 Il Cinema sotto le Stelle a Cinecittą World ...

In questa caldissima estate 2017 solo di sera si può trovare un ...

NOVITA' close