Cerca Hotel al miglior prezzo

Alla scoperta dei Paesi Baschi (Euskadi)

Paesi Baschi, guida alla visita: cosa fare e vedere tra le sue attrazioni. Dove si trova, i dintorni, come arrivare e il meteo.

Terra aspra, con montagne che si confrontano con l'oceano, da sempre i Paesi Baschi son una terra dai grandi contrasti con intreccio di culture, storie e indefessa attività economiche. Che l'uomo ritenesse feconde queste terra ne sono prove le pitture e incisioni rupestri delle grotte di Santimamiñe, Ekain e Altxerri segno che fin dalla preistoria i Paesi Baschi richiamavano polpoli a vivere nei boschi ricchi di cacciagione della Spagna settentrionale. Poi il seme della cultura e il fiero sentimento basco ha fatto germoliare grande personalità lungo i secoli di storia basca, a partire da Simón Bolivar, Juan Sebastián Elcano e figure come quella di Ignazio da Loiola, il fondatore dei Gesuiti. Pià recentemente, i capolavori di alcuni artisti di fama internazionele come Oteiza e Chillida, che portano avanti il testimone del compianto Cristóbal Balenciaga, hanno reso famosa in tutto il mondo la grande espressività del popolo basco, che si unisce alla grande laboriosità e lo spirito impreditoriale innato..

Non dimentichiamo comunque la sentita vocazione turistica, che qui trova una lunga tradizione, lun tempo uogo di vileggiatura delle corti reali e dei sovrani, nonchè dell'alta borghesia specie all'inizio del secolo scorso. Il turismo ha avuto il pregio di far conoscere la gastronomia basca , nella sua versione più tradizionale. Qui infatti il gusto del cibo, del vino e della ottima birra basca è evidente nei numerosi locali che costellano le città basche. Questo numero enorme di ristoranti, tavenre. club vari etc. la dice lunga sul piacere basco di condividere la propria cucina, e testimonia sulla grande apertura della società basca, che nelle sere estive si riversa sulle strade rendendo vive e particolarmente attraenti le città.

Questo sentimento sociale dei baschi è rappresentato in modo eloquente dalla Casa de Junta (vedi foto), luogo storico dal quale il popolo, riunito in assemblea, decideva del suo destino e delle questioni organizzative comuni. La più famosa è forse è la Casa de Juntas di Gernika, nota per la quercia secolare che è diventata parte del simbolo del Parlamento Basco. Attualmente è aperta al pubblico che voglia conoscere le radici della politica basca.

I baschi presentano tuttavia anche un carattere individualista che si rispecchia nelle migliaia di piccoli gruppi di case, villaggi e casolari disseminati in montagna e in pianura. Sono numerose quindi le aziende di agriturismo in cui il vistatore, oltre a reicevere un trattamento personalizzato, può abbinare il relax nella natura con le attività sporitve, ludiche, culturali e professionali. L'offerta è varia: dalla costa atalantica, terra del sidro e del txakoli (vino bianco locale) alle dolci colline de La Rioja Alavesa in cui si producono grandi vini noti a livello internazionale.

Nelle città, molto dinamiche, la tradizione convive con la modernità. Tanto per citare qualche esempio: il Museo Guggenheim Bilbao, l'Acquario di Donostia-San Sebastián o il centro storico di Vitoria-Gasteiz, in cui hanno sede il Governo e il Parlamento Basco, oppure i palazzi dei congressi Euskalduna (vedi foto), Kursaal ed Europa, con un'offerta di quialità rivolta ai congressi convenzionali, o il Museo Chillida-Leku in cui sono esposte numerose opere di questo noto artista. Gli spazi urbani sono a misura d'uomo, in continua evoluzione, ma tranquilli, curati e adatti a passeggiare e fare lo shopping. In ogni caso, l'offerta di questa regione è così varia che praticamente si può fare di tutto: surf, golf, assistere alle sfide di sport rurali, alle corse dei cavalli o al casinò, andare ai concerti di jazz, delle grandi orchestre o dei cori, visitare musei eccezionali o partecipare attivamente alle innumerevoli feste popolari.

  •  
close