Cerca Hotel al miglior prezzo

Elantxobe (Spagna): cosa vedere nel piccolo borgo sulla costa dei Paesi Baschi

Elantxobe, guida alla visita: cosa fare e vedere tra le sue attrazioni. Dove si trova, i dintorni, come arrivare e il meteo.

La Spagna non manca certamente di luoghi affascinanti che, in considerazione alla loro straordinaria somiglianza con talune meraviglie del Belpaese, si sono ritagliate un palcoscenico turistico di prim’ordine con una grossa, ancestrale attrazione gradita a tutti: il mare.

Elantxobe assolve a una miriade di aspettative in fatto di comodità, bellezza e vivibilità, di questi tempi caratteristica estremamente preziosa per una meta che ambisce a presenziare nei circuiti vacanzieri. Questa minuscola località fa parte della comunità autonoma dei Paesi Baschi, contenendo 443 abitanti entro confini assimilabili molto più al comprensorio naturale che a una mappatura geopolitica, tanto da guadagnarne lo spazio e il suo rapporto esclusivo con l’ecosistema dalle molteplici tracce ancora sostanzialmente incontaminate.

Dove si trova Elantxobe

Si trova in un lembo di terra a pochi chilometri dalla catena pirenaica e insieme al piccolo paese di Ibarrangelu comprende la provincia di Biscaglia occupando una superficie di appena 2 kmq, il che dà l’idea della compostezza di un loco facilmente suscettibile di sincero affetto. Elantxobe infonde appena la si vede una sensazione di fantasiosa libertà e stimola immediatamente sogni e illusioni, fomentati dal trovarla là, a strapiombo sul mare, una posizione molto particolare che ambisce alla poesia dei più grandi parolieri lirici spagnoli, ispirati dallo stuolo di tetti rossi e stretti che sembrano ammassarsi l’uno sopra l’altro, come sospesi in una dimensione astratta.

Cosa vedere a Elantxobe e dintorni

Dalla parte superiore del borgo, il turista può contemplare una vista spettacolare sul porticciolo sottostante e sulla costa, fin dove l’occhio può arrivare prima di perdersi tra le sfumature bluastre dell’orizzonte toccato da una punta sottile d’infinito. Si rimarrà stupiti nel constatare che la località è rimasta nei secoli immutata, zona di pescatori e pescherecci che fanno da spola fra litorale e acque a largo per procacciare il pesce dell’oceano, una prelibatezza da gustare fresca in uno dei tipici ristoranti di cui il porto si fregia offrendo un’efficace forma di ricettiva espressione ai visitatori.

E’ il minimalismo a pervadere il villaggio di Elantxobe in quanto ad apparato architettonico (la conformazione del terreno non ha per fortuna permesso l’incedere della consueta speculazione edilizia), sicché le vere punte di diamante corrispondono in vero ai suggelli naturalistici di cui si circonda, a cominciare dal Monte Ogoño, un’alta collina sontuosa dove si concentrano i maggiori itinerari a misura degli amanti della camminata selvaggia, fra sentieri, mulattiere e boschi scoscesi.

Il territorio nel suo complesso si palesa un po’ impervio, eppure fra le strette stradine di Elantxobe è possibile – grazie a una soluzione meticolosamente escogitata – muoversi in autobus per mezzo di una piattaforma girevole che permette proprio alla strada di girare su se stessa con l’autobus sopra: un’attrazione, dunque, non nata per questo ma divenuta tale per caso.

Le spiagge a Elantxobe

La costa è piena di calette, ma nessuna di queste è ubicata nelle vicinanze del villaggio: sembrerebbe uno svantaggio a scapito del turismo, ma da un’altra prospettiva si evince piuttosto una fantastica chimera dalla parte del purista, ovvero l’innocenza. In altre parole, chi soggiorna a Elantxobe ha l’assoluta certezza di fruire di una natura priva di inquinamento e beneficiare dell’essenza reale della porzione basca, lontano dal caos, a distanza dal disordine, a stretto contatto con una viva sensazione di pace. Le orde di turisti famelici di sabbia e ombrelloni possono traslare la loro attenzione verso est, precisamente a Lekeitio, che possiede spiagge su entrambi i lati di un’insenatura formata da un fiume e da una parete di roccia. Molto più accessibile, comunque, Laga, entro il comune di Ibarrangelu: si tratta di una spiaggia aperta che si spande per oltre un chilometro, circondata dal verde delle colline del Monte Atxarre, e ideale per la pratica sportiva di kayak e surf, con strutture che vanno dalle cabine doccia agli autoctoni chioschi chiamati chiringuitos, dalle postazioni di soccorso alle fontane, culminando con un parcheggio per auto e camper.

Come arrivare

Dall'Italia si trovano numerosi voli di linea e low cost che contemplano atterraggi all’aeroporto di Bilbao (45 km), da dove poi si possono utilizzare i mezzi pubblici per raggiungere Elantxobe.
  •  

News più lette

27 Novembre 2017 Valtellina: tour tra gastronomia, vino e ...

Si scrive Valtellina, si legge (anche) eccellenza a tavola. Sì, ...

NOVITA' close