Cerca Hotel al miglior prezzo

Baeza (Andalusia), la cittÓ rinascimentale e il suo olio di oliva

Pagina 1/2

Gli estimatori del Rinascimento italiano non potranno resistere al fascino di Baeza. La cittadina dell’Andalusia ha saputo fondere le caratteristiche architettoniche del nostro Secolo d’Oro con il calore contagioso della Spagna, la sua vivacità, il suo fermento culturale e la sua storia dalle mille sfaccettature, modellata nei secoli da civiltà differenti. Popolata da circa 18 mila abitanti, situata nella comarca della Loma accanto al corso del Guadalquivir, Baeza è stata premiata dall’UNESCO per la bellezza intatta del suo centro, insieme alla vicina Úbeda.

Romani, visigoti e arabi si susseguirono a dominare la zona, ma Baeza fu il primo centro riconquistato dai re cattolici di Spagna nella seconda metà del Quattrocento. Arroccata su un piccolo promontorio, la città incorniciata di ulivi è un ottimo punto di partenza per esplorare l’Andalusia, essendo circondata da località interessanti e trovandosi lungo il cosiddetto “percorso del rinascimento”. Proprio i palazzi rinascimentali, che contrastano con le case di calce bianca e gli edifici in stile arabeggiante, fanno di Baeza un gioiello riconosciuto a livello internazionale.

Le testimonianze più preziose si concentrano nella zona della Cattedrale, che a sua volta rappresenta l’architettura simbolo della città. Fondata sul sito di una preesistente moschea, appartiene a un complesso composito del Rinascimento dedicato a Santa Maria, con influssi gotici come la duecentesca Porta della Luna, e orientali come gli archi tondeggianti delle cappelle. A Santa Maria è intitolata anche la fontana situata di fronte alla chiesa, voluta dal re di Spagna Filippo II, su cui si affacciano le Case Concistoriali Alte.

Altrettanto famoso è il complesso architettonico del Palazzo di Jabalquinto, unito al Seminario di San Filippo Neri. Del palazzo colpiscono il chiostro, ricco di elementi rinascimentali e barocchi, la facciata decorata e la Sala per le Manifestazioni, custode dei capitelli romanici appartenuti all’antica chiesa di San Juan. Accanto al seminario c’è la vecchia università del XVI secolo, sede attuale dell’Università Internazionale dell’Andalusia Antonio Machado, in cui il famoso poeta fu per diversi anni docente di francese.

... Pagina 2/2 ... Il municipio rinascimentale del 1559 si affaccia sulla Plaza del Ayuntamiento, insieme ai resti del Convento di San Francesco, fulcro monumentale di Baeza. Un’altra piazza interessante è quella del Pòpulo, costeggiata dalla Casa del Pòpulo (vecchia sede del tribunale e degli uffici notarili), il mattatoio e la Porta di Jaén e dominata dalla Fuente de los Leones (fontana dei leoni), così come la piazza di Càndido Elorza, con i palazzi eleganti di vecchie famiglie aristocratiche e la vicina chiesa di San Paolo.

Per conoscere il lato più vivace e spensierato di Baeza visitatela durante le feste, quando l’atmosfera caliente dell’Andalusia diventa ancor più coinvolgente e ogni scusa è buona per farsi abbracciare da un clima piacevolissimo, i sapori di un’ottima cucina e l’ospitalità della gente locale. I festeggiamenti della Settimana Santa, in particolare, sono stati dichiarati attrazione di interesse turistico nazionale, ma non è da meno il Festival de Musica Antigua che si svolge in autunno a Baeza e nella vicina Úbeda.

Il clima della zona invita a festeggiare, ed è piacevole in ogni stagione. Le temperature medie del mese più freddo, gennaio, non scendono al di sotto dei 2°C e raggiungono i 12°C, mentre quelle di luglio e agosto variano tra i 17°C e i 34°C. Le precipitazioni osano raramente guastare l’idillio dell’estate: tendenzialmente si concentrano in inverno e in primavera, quando si contano mediamente 10 giorni di pioggia al mese.

Baeza è ben collegata alle altre città andaluse grazie a efficienti trasporti ferroviari e a un buon servizio autobus. Benché la stazione dei treni sia a una quindicina di chilometri dal centro è facilmente raggiungibile con un apposito servizio navetta dal cuore di Ubeza. Gli autobus garantiscono corse da e verso Ubeda, Jaen, Cazorla e Granada. Proprio a Granada si trova l’aeroporto internazionale più vicino, 140 km a sud, mentre quello di Cordoba è circa 150 km a ovest di Baeza.
01 Novembre 2017 Halloween a CinecittÓ World: programma e ...

Le lunghe giornate estive stanno lasciando il passo alle fresche e più ...

NOVITA' close