Cerca Hotel al miglior prezzo

Costa Calida: Stabilimenti balneari, termali, feste e gastronomia

Pagina 1/2

Stabilimento balneare di Archena Sulle rive del Segura dalle acque limpide e abbondanti, immerso in una vegetazione lussureggiante di palme, aranci, limoni e piante tropicali, si annida lo stabilimento di Archena, ideale per trascorrervi una vacanza all’insegna della salute e del riposo. Particolarmente adatto per la cura di affezioni respiratorie, dermatologiche e reumatiche grazie alle sue acque termali, ricche di minerali, che sgorgano a una temperatura di 52 ºC. Dispone di un servizio medico proprio, piscina termale all’aperto, campi da tennis e paddle, palestra, campo da golf a 15 chilometri, casinò, sala da ballo e biblioteca. Vi si organizzano anche escursioni in bicicletta.

Stabilimento balneare di Fortuna Le acque ricche di bicarbonato, cloro e sodio dello stabilimento di Fortuna che sgorgano a una temperatura di 53 ºC si rivelano assai efficaci nel curare asma, reumatismi, raffreddori, allergie nonché affezioni ginecologiche. I bagni, utilizzati a suo tempo da arabi e romani, sono dotati di impianti moderni, tre alberghi direttamente collegati alle terme, una piscina di acqua termale all’aperto –ideale per le fredde mattinate d’inverno– e servizio medico durante tutta la stagione.

Carnevale - Águilas: febbraio. Festa di interesse turistico-nazionale. Bellissime sfilate e feste notturne all’aperto nel corso delle quali si organizza una gara nazionale di (musica) salsa. Cartagena: febbraio. Festa di interesse turistico-regionale. L’intera città si maschera e le vie sono allietate da comparsas (mascherate) e vita notturna quanto mai animata.

Pasqua - Cartagena: feste di interesse turistico nazionale. Grande fama godono quelle organizzate dalle confraternite dei Marrajos il venerdì santo e quella della confraternita dei Californios, il mercoledì. Molto suggestiva è anche la processione dell’Encuentro che ha luogo la notte tra il giovedì e il venerdì santo. Murcia: la Pasqua di Murcia è nota per il suo barocchismo, l’abbigliamento dei nazarenos (penitente che si reca in processione con indosso una tunica viola) e la consuetudine di questi di donare caramelle e altre ghiottonerie a parenti e amici che presenziano la sfilata della processione. Di grande suggestione sono le processioni del lunedì santo, del mercoledì santo –in particolar modo quella detta dei coloraos– e del venerdì santo di mattina quando i gruppi scultorei della Passione –pasos– opera di Francisco Salzillo splendono in tutta la loro bellezza. Lorca: spettacolari sfilate raffiguranti brani del Vecchio Testamento, carrozze, quadrighe e veicoli trionfali percorrono le vie principali. Mar Menor: tutti gli abitanti della costa indossano gli abiti dei nazarenos, con grande sfarzo di colore, per partecipare alle processioni.

Feste primaverili di Murcia (settimana dopo Pasqua) Bando de la Huerta: festa solenne di primavera. Migliaia di abitanti di Murcia e turisti, con indosso l’abito tradizionale, si riversano nelle vie della città dall’alba al tramonto. Si fanno omaggi floreali alla patrona, la Virgen de la Fuensanta, si allestiscono casette rustiche (barracas huertanas) per la degustazione delle specialità locali e verso sera ha luogo un’incantevole sfilata con gruppi di ballo e barracas mobili che distribuiscono vino e cibo agli astanti.

Entierro de la Sardina: il sabato, a conclusione della festa, una pazza sfilata con figure giganti, fanfare e una ventina di carri rende onore agli dei dell’Olimpo mentre si distribuiscono milioni di giocattoli. La Sardina viene bruciata in riva al fiume e i festeggiamenti proseguono in serata con fuochi artificiali e sagre popolari.

Fiestas de la Virgen del Carmen San Pedro del Pinatar: Iuglio. La Virgen del Carmen scivola sulle acque del Mar Menor a bordo di barche unite da funi di sparto. Festa folcloristica locale.

... Pagina 2/2 ... Festival del Cante de las Minas La Unión: agosto. In occasione di questo festival, dichiarato di interesse turistico nazionale, ogni anno prestigiosi artisti del cante e del baile si danno appuntamento al mercato delle vettovaglie in stile modernista, ove fanno a gara per la Lámpara Minera.

Semana Internacional de la Huerta. Los Alcázares: agosto. Vetrina dei prodotti artigianali, gastronomici nonché dei costumi della fertile pianura (huerta) di Murcia. Contemporaneamente, si svolge un festival folcloristico cui partecipano gruppi nazionali e internazionali.

Festival de Teatro, Música y Danza San Javier: agosto. Incontro di gruppi diversi con gli allestimenti più accattivanti della stagione.

Cartagineses y Romanos Cartagena: settembre. Quindici giorni di lotta tra romani e cartaginesi: campeggi, parlamenti, sfilate, battaglie e discorsi.

Il litorale di Murcia è rinomato per i calderos - risotto preparato in un recipiente di ghisa, come vuole la tradizione dei marinai, a base di vari tipi di pesce e peperoni. In prossimità del mare, si possono degustare ottimi piatti di pesce al sale come la muggine, l’orata e il branzino cucinati al forno con vino bianco e fette di pomodoro, limone e grasso di maiale; alla griglia (piatto tipico della zona di Mazarrón); marinati, fritti, meglio ancora se avannotti di alici; in conserva - ottima la mojama - tonno essiccato - o fatti arrosto con alghe secondo lo stile della città di Águilas. I molluschi e crostacei (marisco) sono davvero unici (basti citare i gamberoni del Mar Menor); esotico è invece il pastel de cierva della zona del Mar Menor, ricoperto di pasta sfoglia e ripieno di carne di piccione, coniglio o uccello e uova. Per dessert, un’ottima fetta di melone, meglio ancora se di Torre Pacheco, fichi, un pezzettino di tocino de cielo, uva di Cartagena e formaggi caprini per finir il tutto con un asiático - ottimo caffè alla cannella, latte condensato, liquore e chicchi di caffè, ideato nella zona di Cartagena.

Presso il Centro de Artesanía de Cartagena (calle Capitanes Ripoll) sono in esposizione e vendita lavori di tutti i rami della produzione artigianale locale al costo di produzione. Se ne consiglia la visita per potersi così rendere conto di come gli artigiani lavorino il cotto, il vetro, le tele, lo sparto ecc.

Fonte: Ufficio Spagnolo del Turismo
Milano 02/72004617 - Roma 06/6783106
Visita Spain.info
 

loading...
close