Cerca Hotel al miglior prezzo

Le foto di cosa vedere e visitare a Cadaqués

Cadaqués (Cadaques): vacanza nella penisola di Cabo de Creus

Pagina 1/2

Cadaqués ha ispirato pittori, scrittori e poeti. Sarà per la posizione raccolta tra le rocce della Costa Brava, isolata e più timida delle località circostanti, o per i grappoli di case bianche abbarbicate agli scogli. Certo è che il paese più orientale della Spagna, in provincia di Girona, ha l’animo effervescente delle mete balneari ma anche la poesia di un piccolo borgo: divertimento, tradizione e arte si fondono a Cadaqués, facendone una delle destinazioni più pittoresche della Catalogna. Sorge nella comarca dell’Alt Empordà, alla base di una strada che s’inerpica lungo il Cap de Creus, ed è più facile raggiungerla via mare che via terra.

Proprio le difficili comunicazioni terrestri hanno fatto sì che a Cadaqués, negli anni, si sia sviluppata particolarmente la marina. I pirati la presero spesso di mira, e nel 1543 il famigerato Barbarossa ne distrusse il castello. Secoli dopo, all’inizio del Novecento, la presero di mira i più grandi artisti europei, che ne celebrarono la luce mediterranea e la quiete su tele e taccuini: Salvador Dalì vi abitò a lungo, e altri grandi nomi, tra cui Picasso, Mirò e Garcia Lorca, la scelsero come luogo d’ispirazione. Persino Walt Disney, dovendo collaborare con Dalì per alcuni progetti d’animazione, vi trascorse un breve periodo.

Oggi Cadaqués, orlata di ulivi e bagnata da acque turchesi, è un buon compromesso tra pace e divertimento. Se locali, ristoranti e spiagge attrezzate non le mancano, è pur vero che il turismo non ne ha sfigurato la fisionomia originaria, le tradizioni sono quelle di un tempo e i ritmi di vita seguono il sole e il mare. Le case bianche dai tetti rossi, abbaglianti o rosate a seconda della luce, sono forse l’opera d’arte più bella: non ci sono monumenti eccezionali o capolavori d’architettura, e la natura è la sua principale attrattiva. Se non volete rinunciare a un pizzico di cultura visitate la casa-museo di Dalì, nel piccolo borgo di Portlligat, il Museo Municipale d’Arte (Museu de Cadaqués, C/Narcís Monturiol nº15, Tel/Fax: (972) 25.88.77, mail: museucadaques@gmail.com) e il Museu More d’Art Grafic Europeu, con opere di Matisse, Goya, Picasso e altri. Sul centro storico veglia la chiesa tardo-gotica di Santa Maria, del XVIII secolo, con la sua inconfondibile facciata bianca e all’interno un sontuoso altare barocco.

Nei dintorni di Cadaqués si incontrano altre località interessanti. Verso nord, a 13 km circa, sorge El Port de la Selva, col monastero medievale di Sant Pere de Rodes; proseguendo nella stessa direzione ci si imbatte nella cittadina di Llancà (a 21 km da Cadaqués), con un porto turistico molto animato, e si arriva a Colera (a 27 km), dove potrete assaporare le belle spiagge di Garvet e Els Morts. Verso sud invece scoprirete Roses, a 17 km da Cadaqués, e Castelló d’Empuries, a 25 km. Gli amanti della natura apprezzeranno il Parco Naturale degli Aiguamolls de l'Empordà e il Parco Naturale del Cap de Creus.

Cadaqués è una meta ideale in ogni stagione: il clima è generalmente gradevole e non mancano mai le occasioni per fare festa. L’estate è ricca di proposte divertenti, e in particolare in agosto il Festival Internazionale di Musica si svolge nella chiesa di Santa Maria, ma anche in autunno e inverno apprezzerete la Festa Mayor (settembre), la Festa Mayor d’Hivern (novembre) e la Festa Mayor de Gastronomia (dicembre).
... Pagina 2/2 ...
A proposito di gastronomia: la cucina dell’Empordà e di Cadaqués propone gustose ricette di mare, come la zuppa di pesce (suquet), la paella, ricci di mare e altre delizie. Per un brindisi optate per i vini dolci, i rossi fruttati o gli squisiti rosé di Denominazione d’Origine Ampurdán-Costa Brava.

Il clima di Cadaqués è di tipo mediterraneo, con inverni freddi ma mai troppo rigidi e estati soleggiate e ventilate, mitigate dalla vicinanza del mare. Le temperature medie di gennaio vanno da una minima di -1 a una massima di 4°C, e quelle di luglio e agosto oscillano tra i 15 e i 26°C. Le precipitazioni si distribuiscono in maniera piuttosto uniforme nell’arco dell’anno: piove mediamente per 8-10 giorni al mese.

Per raggiungere Cadaqués in auto bisogna percorrere l’autostrada AP-7 e imboccare l’uscita 4 (Figueres – Roses) oppure, se si arriva dalla Francia, l’uscita 3 in direzione Figueres, quindi proseguire lungo la strada C-260 fino a Rosas. Da qui si seguono le indicazioni per la strada locale GI-614, che porta a Cadaqués. In alternativa, una volta abbandonata l’autostrada, si può procedere in direzione Llançà e Port de la Selva lungo la N-260 fino a Port de la Selva, poi seguire le indicazioni per la strada GI-613 che conduce a destinazione.
Chi arriva in aereo all’aeroporto di Girona può contare su un autobus ogni ora, dalle 4.30 della mattina a mezzanotte e mezza, per raggiungere il centro di Girona; da qui si può continuare in autobus fino a Cadaqués, ma solo dal lunedì al venerdì, oppure in treno in direzione Figueres. A Figueres gli autobus per Cadaqués partono proprio dal piazzale della stazione ferroviaria: il tragitto fino alla meta dura circa un’ora.
Anche da Barcellona sono disponibili autobus e treni per Cadaqués.
loading...
25 Agosto 2017 Il Cinema sotto le Stelle a Cinecittà World ...

In questa caldissima estate 2017 solo di sera si può trovare un ...

NOVITA' close