Cerca Hotel al miglior prezzo

Le foto di cosa vedere e visitare a Ecuador

Ecuador e Galapagos alla ricerca del mondo perduto

L'Ecuador è uno degli stati più piccoli del Sudamerica ma non per questo avaro di meraviglie naturali e frammenti di storia. Il mito di El Dorado è nato qui dove l'impronta degli Incas è ancora ben visibile nei monumenti e santuari che si incontrano nella regione andina. Inoltre nel suo territorio è compreso il celebre arcipelago delle isole Galapagos, uno dei posti più particolari di questo pianeta, ancora perfettamente conservato, là dove Charles Darwin, nel diciannovesimo secolo, intuì la sua teoria sull'evoluzione delle specie.
Il nome Ecuador è eloquente: in spagnolo significa proprio equatore, e questa posizione geografica da un profonda connotazione tropicale al paesaggio della nazione. Ma gli scenari suggestivi della jungla equatoriale lasciano presto il campo alla maestosa cordigliera delle Ande che con i suoi vulcani che superano anche i 6.000 m come nel caso del maeastoso Cotopaxi, a volte si presentano con le cime innevate, anche se siamo all'equatore!

La capitale Quito si trova ad un altitudine di quasi 3.000 metri ed è una splendida città coloniale con edifici dalle facciate ornate e gli interni riccamente decorati, il suo nome ha una etimologia lontana che indica proprio che si trova vicino al centro della terra cioè al suo cerchio massimo, l'equatore. La regione di quito è ricca di alte montagne, foreste ed è consigliabile una visita al centro di Otavalo, famoso per l'artigianato indigeno.
Se vi appassionano le montagne allora concentratevi sulla regione centrale andina che si sviluppa a sud della capitale Quito. Queste vallate già popolate in epoca pre-Incas sono caratterizzate da viste stupende sui picchi vulcanici, sui crateri ricoperti da laghi dalle calme acque cristalline, offrendo percorsi ideali per il trekking e le passeggiate. Cotopaxi, ancora in attività impressiona per il suo cono perfetto che risulta visibile da centinaia di km di distanza, poi il Chimborazo che se pur estinto rappresenta ancora la montagna più alta di tutto l'Ecuador con i suoi 6.310 m di quota.
Le Ande meridionali, meno sugggestive come montagne hanno però un interesse speciale per alcune cittadine, dal fascino coloniale come Cuenca oppure con vestigia incas ancora ben visibili, come a Ingapirca.

Ma la maggior parte dei visitatori dell'Ecuador ha come obiettivo finale la visita alle isole Galàpagos, magari con un crociera, il gioiello del pacifico orientale. Per una ragioni di fredde correnti oceaniche le Galapagos pur essendo prossime all'equatore sono bagnate da acque fredde che consentono la presenza di colonie di mammiferi marini tipicamente di acque fresche come i leoni di mare, le foche e addirittura di una specie di pinguini! Le isole, Isabela, Santa Cruz, Fernandina e San Cristobal le principali, sono dominate da una varientà di uccelli impressionante ed è proprio lo studio delle peculiari specie aviarie di queste isole, che consentì a Darwin di capire che era la selezione naturale a comandare l'evoluzione delle specie. Le Galapagos sono anche l'emozione di vedere e toccare le gigantesche testuggini di mare, delle tartarughe colossali, o trovarsi a faccia faccia con delle iguane che vi faranno sentire al tempo in cui dominavano i rettili, o ammirare il volo dell'albatross in uno dei pochi posti al mondo dove poter osservare il volo di questo misterioso grande uccello. Poi le visite dei vulcani, le foreste di mangrovie e l'avvistamento delle balene renderanno definitivamente indimenticabile la vostra vacanza.

  •  
loading...
close