Cerca Hotel al miglior prezzo

Viaggi alla scoperta delle spiagge di Bahia. Brasile

Dopo 500 anni, la Costa do Descobrimento (Costa della Scoperta) - dove la flotta portoghese sbarcò - è diventata una delle principali destinazioni turistiche nel Paese. Non solo per i suoi importanti siti storici, ma anche per il suo litorale di una rara bellezza e per le sue prorompenti spiagge. Gli scogli di Arraial D’Ajuda spuntano sul mare e la barriera di coralli dà forma alle tiepide piscine naturali. Da Arraial d'Ajuda a Trancoso ci sono 12 Km di spiagge. Dall'alto di una collinetta, il piccolo paesino è oggi il posto ideale per quelli che vogliono scappare dall'incessante movimento e stress delle grandi città. Caravelas è la porta d'ingresso per il Parco Nazionale Marino di Abrolhos - ineguagliabile ecosistema - e regione dove, da luglio a novembre, si possono avvistare le balene Jubarte e gli uccelli migratori. Il periodo migliore per visitarlo va da dicembre a marzo, quando l'acqua offre una visibilità fino ai 20 metri di profondità.

È da ben poco tempo che la Penisola di Maraú è stata scoperta dai turisti di tutto il mondo. Con le sue barreire di coralli, piscine naturali e vegetazione di pianure litoranee, Barra Grande offre pousadas (pensioni) di buon livello, bar, ristoranti e il più vasto porto per l'approdo della regione. Itacaré è una sconfinata successione di spiagge, foreste e palme. Ce ne sono alcune talmente nascoste che nemmeno compaiono sulle guide turistiche. Bar e ristoranti animano le notti di Itacaré, una delle più vivaci della regione. Il Morro de São Paulo, localizzato nella Ilha de Tinharé, attira molti turisti da tutte le parti del mondo per la sua bellezza, l'offerta turistica e le spiagge di acque trasparenti e piscine naturali che fanno della regione uno spettacolo inconfondibile.

Mata de São João - cittadina che ha avuto origine da una fazenda (fattoria) del periodo coloniale del Brasile - rappresenta oggi un sofisticato imprendimento turistico riconosciuto per lo sviluppo sostenibile della regione. È li che si trova la famosa Spiaggia Do Forte - ideale per gli amanti degli sport nautici e le immersioni – e sede del Progetto Tamar, pioniere nel lavoro dedicato alla preservazione delle tartarughe marine. L'offerta turistica della regione è ben strutturata per quanto riguarda lo svago e l'intrattenimento. Sono 12 km di spiagge incorniciate da dune, palme e piscine naturali. Itacimirim è un porto peschereccio circondato da acque protette dal reef di coralli, nel quale ci si può immergere e fare pesca.

La Costa do Sauípe è una delle mete turistiche tra le meglio attrezzate in Brasile. Offre da pousadas a alberghi gestiti da reti internazionali, con ottima infrastruttura per le attività sportive, campi per la pratica del golf e centro nautico, oltre alle sale per la realizzazione di eventi e convention di grande portata. Antico villaggio di pescatori, a Sítio do Conde ci sono quasi tutte le pousadas tradizionali della regione. La spiaggia Barra do Itariri, conosciuta anche come spiaggia Dos Artistas, ospita il villaggio dei pescatori e le seconde case per le vacanze. I bar e le barracas (chioschi) aprono sopratutto durante l'alta stagione, da dicembre a febbraio e tra luglio e agosto. A Nord, ci sono numerosi ruscelli nei quali si possono fare i bagni di acqua dolce. A Mangue Seco - localizzata nel confine tra lo Stato di Bahia e lo Stato di Sergipe - gli sguardi si fissano sulla bellezza delle dune di fina sabbia bianca.
  •  
01 Novembre 2017 Halloween a Cinecittà World: programma e ...

Le lunghe giornate estive stanno lasciando il passo alle fresche e più ...

NOVITA' close