Cerca Hotel al miglior prezzo

I parchi e le riserve naturali della Repubblica Dominicana

Pagina 1/2

Formato dalle zone ricreative, all'interno dei parchi urbani e dalle riserve scientifiche, il sistema di parchi nazionali è preposto alla conservazione della flora, della fauna e delle bellezze naturali del Paese. La Direccion Nacional de parques (Ufficio Nazionale delle Riserve Naturalistiche) è l'ente incaricato di sviluppare, amministrare, organizzare e avere cura del sistema di aree naturalistiche e ricreative, con l'obiettivo di preservare e tramandare ai posteri i tesori nazionali della Repubblica Dominicana per il bene e l'interesse delle generazioni presenti e di quelle future.

Le aree naturali e riserve scientifiche sono, tra le altre: J. Armando Bermudez National Park, José del Carmen Ariza, Nacional del Este, Los Haitises, Isla Cabritos, Sierra de Bahoruco, Montecristi ed infine Jaragua, che è la più grande del paese, e la Riserva Scientifica Ébano Verde, situata nelle Provincia La Vega, che è un esempio di un ecosistema forestale subtropicale molto umido, con una temperatura media annuale di 12 °C / 23 °C. Qui i visitatori hanno la possibilità di osservare molte specie endemiche della flora e della fauna della nostra isola; visitare le sorgenti dei fiumi Camu e Jatubey; farsi una nuotata rinfrescante nel fiume EI Arroyazo, uno dei più importanti affluenti del fiume Jimenoa; girare in mountain bike tra le montagne circostanti; campeggiare nella foresta o fare una passeggiata rilassante sul sentiero EI Sendero Bano de Nube.

Il Giardino Botanico Nazionale:
Tutte le specie studiate della flora locale sono esposte, classificate e raccolte sia nel Museo de Historia Natural (Museo di Storia Naturale) che nel Jardin Botanico Nacional (Giardino Botanico Nazionale), un'immensa isola verde che emerge gigantesca nel cuore di una zona urbana in pieno sviluppo. Il Giardino Botanico è stato dedicato all'eminente botanico dominicano, Dott. Rafael M. Moscoso, fondatore dell'Istituto Botanico dell'Universidad Autonoma de Santo Domingo. Di tutte le specie endemiche studiate della flora locale, indubbiamente le orchidee rappresentano una delle famiglie più numerose. In tutta l'isola esistono ben 67 generi d'orchidee diverse e sono 300 le specie classificate, in prevalenza vere e proprie miniature dalle forme più rare e interessanti, che conquistano i collezionisti di questi gioielli della natura. Presso il Giardino Botanico Nazionale viene inoltre rilasciato il certificato di "specie non in pericolo d'estinzione", necessario per l'esportazione delle specie floreali.

Il Giardino Zoologico Nazionale:
... Pagina 2/2 ...Come tutte le isole antillane, anche il profilo faunistico della Repubblica Dominicana è ricco e peculiare, caratterizzato da una ricca presenza di specie anfibie e rettili, una ricca popolazione volatile e alcuni mammiferi endemici. Tra le specie animali più interessanti sicuramente va ricordata l'iguana delle rocce, appartenente al genere Cyclura, lo hutia, un singolare roditore appartenente al genere Solenodon e Plagidontia e praticamente presente solo nella Repubblica Dominicana, il coccodrillo americano (Cocodryluys Americanus Acatus) e la popolare cigua palmera, uccello nazionale che vive sulle palme, tutti gruppi e specie esclusivi della regione antillana. Tra i mammiferi terrestri endemici e nativi della Repubblica Dominicana, troviamo esclusivamente le due specie di hutia menzionate in precedenza, entrambe di grande valore biologico ed entrambe in pericolo di estinzione.

Tra le altre specie dei volatili che vivono sull'isola ricordiamo il guaraguao (falco dalla coda rossa), il zumbador (colibrì), il barrancolf, i fenicotteri, il flautero, nonché le cotorre, pappagalli appartenenti al genere Amazona ventralis (Amazzone di Santo Domingo), che ormai fanno parte della vita quotidiana dell'isola sin dal periodo pre-ispanico, per terminare con la cigua palmera, Dulus Dominicus, che rappresenta l'uccello nazionale.Tra le specie non endemiche dell'isola, merita una menzione particolare tra i mammiferi anfibi la presenza di lamantini e delle balene. Di quest'ultime, la più comune è la balena humpback che ogni anno dalle regioni artiche raggiunge il Banco de la Plata (Banco del Tesoro), nelle temperate acque territoriali dominicane. La maggioranza delle specie della fauna dominicana sono esposte nel Museo de Historia Natural (Museo di Storia Nazionale), nell'Acuario Nacional (Acquario Nazionale) e nel parque Zoologico Nacional (Giardino Zoologico Nazionale). Vistando il Giardino Zoologico Nazionale è possibile osservare gli animali muoversi in libertà, senza correre alcun rischio per l'incolumità personale.
Fonte: Ente del Turismo Repubblica Dominicana in Italia


loading...
close