Cerca Hotel al miglior prezzo

Smuggler's cove, The Baths e White bay: spiagge da sogno

La baia di spiaggia bianchissima bordata di palme, l’acqua cristallina del mare e la sensazione di essere fuori dal mondo. Alla spiaggia del contrabbandiere, Smuggler’s cove a Tortola, non manca niente per raggiungere l’incanto della perfezione.

La spettacolare cornice naturale ne fa senza dubbio uno dei luoghi più seducenti delle British Virgin Islands. La relativa difficoltà di raggiungere la baia ne fa anche un luogo estremamente tranquillo e in cui è facile trovare un angolino tutto per sé. Via terra è raggiungibile, infatti, solamente attraverso una strada non asfaltata, anche se abbastanza facilmente percorribile. È possibile anche l’accesso via mare ma è consigliato solo a chi abbia una buona esperienza, per via dei coralli che salgono fino al pelo dell’acqua. Gli ancoraggi, inoltre, sono pochi, è quindi opportuno arrivare la mattina presto se si desidera passare la giornata in rada.

Le acque protette di Smuggler’s cove sono particolarmente tiepide e tranquille, combinazione ideale per dedicarsi allo snorkelling. I più fortunati non mancheranno di imbattersi anche in meravigliosi gruppi di tartarughe. Un piccolo bar da poco rinnovato e una minuscola ma fornitissima bancarella all’ombra delle palme sono a disposizione per uno spuntino, una bibita fresca o anche per noleggiare l’attrezzatura necessaria allo snorkelling o un materassino gonfiabile per farsi cullare dal mare. I cinefili riconosceranno, probabilmente, il profilo della baia: alcune scene de Il vecchio e il mare, con Anthony Quinn nella parte del protagonista, sono state, infatti, girate proprio qui.

Menzionare le British Virgin Islands vuol dire pensare immediatamente ai Baths di Virgin Gorda. Uno dei luoghi più suggestivi al mondo. In cui la natura ha davvero superato se stessa. Le acque trasparenti del mare e la sabbia candida sono disseminate di enormi massi dalle curve morbide e dalle striature di mille colori che formano grotte, passaggi nascosti e piscine naturali. Si possono passare delle ore a guardare la luce che gioca con l’acqua producendo riflessi incantati nel labirinto di rocce e coralli o dedicarsi allo snorkelling in uno degli angoli di mare più emozionanti che vi sia mai capitato di vedere.

La spiaggia dei Baths, parco naturale protetto aperto al pubblico, è dotata anche di un ristorante dall’atmosfera piacevolmente informale, di un bar sulla spiaggia per una birra fresca o uno snack, e di alcuni piccoli negozi perfetti per acquistare un souvenir o un regalo. La costa al largo dei Baths è fornita di ancoraggi e ormeggi per le imbarcazioni che, in alternativa, possono anche usufruire anche degli ottimi servizi forniti dal Virgin Gorda Yacht Harbour, dove approdano anche i traghetti che portano i visitatori dalla terraferma.

Semplicemente, una delle dieci spiagge più belle del mondo. White bay, sull’isola di Jost Van Dyke ha ottenuto questo prestigioso riconoscimento dalla rivista Caribbean travel and life e, effettivamente, è difficile dare torto al sondaggio.

Chilometri di candida sabbia rilucente al sole, un mare turchino protetto da un lungo tratto di barriera corallina perfettamente preservata, amache stese tra le palme su cui appisolarsi o gustare un drink guardando i riflessi della luce sulle scaglie cangianti del mare.

La spiaggia è comodamente accessibile in automobile, grazie alla strada costruita alla fine degli anni novanta. L’accesso è possibile anche via mare ma, per via dell’esteso reef, è riservato solo a chi abbia una buona esperienza alla guida di imbarcazioni.
All’ombra delle palme che bordeggiano la spiaggia, si trovano numerosi, graziosissimi, ristoranti e bar tra cui il famosissimo Soggy Dollar Bar, dove è nato il Painkiller, un delizioso cocktail, il più famoso delle Isole Vergini Britanniche, che abbina al rum scuro succo di ananas e di arancia, crema di cocco e una spolverata di noce moscata.

Fonte: Ente del Turismo Isole Vergini Britanniche - BVI Tourist Board
  •  
close