Cerca Hotel al miglior prezzo

Holguin (Cuba): qui sbarcò Cristoforo Colombo

Holguin, guida alla visita: cosa fare e vedere tra le sue attrazioni. Dove si trova, i dintorni, come arrivare e il meteo.

La quarta città di Cuba per dimensioni, ma una delle meno visitate dai turisti: San Isidoro de Holguín, o più semplicemente Holguín, conta circa 350.000 abitanti e si trova nella zona orientale del paese. La provincia omonima è incastonata tra le vicine province di Las Tunas, Granma, Santiago de Cuba, Guantánamo e l'Oceano Atlantico sul versante settentrionale.
Proprio sulla sua costa atlantica sbarcò Cristoforo Colombo nell'ottobre del 1492, definendola “la terra più bella che mai occhi umani videro”.
La città di Holguín, che deve il nome al conquistador spagnolo García Holguín, fu fondata ufficialmente solo nel 1752, anche se in realtà esisteva già da tempo come villaggio. La crescita demografica fu da subito rilevante e già alla fine del secolo contava oltre 12.000 abitanti.

L'Ottocento vide la città protagonista durante le guerre d'indipendenza contro la Spagna sia per gli scontri tra l'esercito coloniale e gli insorti cubani, che per la figura del generale Calixto García, nativo proprio di Holguín, che guidò ripetutamente l'esercito cubano tra un arresto e l'altro, divenendo uno degli eroi nazionali, ancora oggi presente nell'iconografia ufficiale: oltre alle strade che portano il suo nome, la sua immagine compare infatti sulla banconota da 50 pesos.

Cosa vedere
La visita alla “ciudad de los parques”, come viene definita Holguín, si concentra soprattutto nella zona delle tre piazze principali: Parque Peralta (o Parque de las Flores) è il luogo di ritrovo dei giovani locali ed è caratterizzata dalla presenza della settecentesca Catedral de San Isidoro, accanto alla quale è stata eretta una statua a Giovanni Paolo II; qui i turisti trovano anche calessi e ciclotaxi pronti per un giro turistico della città. Nella strada che corre alle spalle della chiesa, in calle Morales Lemus n°259, è possibile vedere anche la casa più antica di Holguín: si tratta di una vecchia casa del XVIII secolo fatta di fango ed erba con il tetto di tegole rosse.

Un isolato più a nord, Parque Calixto García – detto comunemente “El Parque” – ospita il monumento del generale García ed è la piazza popolare per eccellenza di Holguín: giovani a spasso, anziani che chiacchierano e uomini che discutono di baseball si ritrovano sotto gli alberi o sulle panchine ogni giorno. Qui si affacciano edifici importanti come quello chiamato “La Periquera”, oggi sede del Museo de Historia Provincial (che funse da caserma spagnola durante la guerra d'indipendenza), il Teatro Comandante Eddy Suñol (che ospita la compagnia del Ballet Nacional de Cuba) e, sul lato occidentale della piazza, il Centro Provincial de Artes Plásticas Moncada.
Una cuadra (un isolato) più ad ovest, Plaza de la Marqueta ha subìto in questi anni una profonda trasformazione dopo anni di abbandono e degrado: l'antica sede del mercato, così come gli altri edifici coloniali circostanti, sono stati restaurati e si presentano con una nuova veste. Sculture, negozi e spazi culturali hanno dato nuova vita a uno dei luoghi più caratteristici di Holguìn.
Un'ultima piazza, Parque Céspedes (o Parque San José), sorge tre isolati più a nord: la statua del patriota Carlos Manuel de Céspedes si trova proprio a fianco del monumento che celebra gli Eroi della Guerra d'Indipendenza. Qui sorge anche la Iglesia de San José, il cui campanile con orologio termina con una cupola.

Per apprezzare al meglio la città ci può spostare ad ovest del centro sulla collina detta Loma de la Cruz, raggiungibile con una lunga scalinata (465 gradini). Il panorama è superbo e permette di ammirare anche i dintorni dell'area urbana.

Dintorni di Holguín
Un altro belvedere sulla città e la campagna è il Mirador de Mayabe, a 8 km dal centro: si raggiunge percorrendo avenida Manduley in direzione sud.
Holguín dista 37 km dal mare. Gibara, in questo senso, è la località più vicina ed accessibile: qui si svolge ad aprile ogni anno il Festival de Cine Pobre (Festival del Cinema Povero), mentre le altre località della costa sono più esclusive: su tutte Guardalavaca, Playa Esmeralda (una delle spiagge più belle di Cuba), Playa Pesquero e Playa Blanca. È questa la zona dove sbarcò Colombo, come testimonia il vicino Parque Nacional Monumento Bariay.
Di tutt'altro genere, invece, il giro nelle campagne della regione, nei pressi del Parque Nacional La Mensura: nel villaggio di Birán è possibile visitare la Finca las Manacas, casa natale di Fidel Castro, circa 70 km a sud-est di Holguín.

Eventi
Sulla Loma de la Cruz il 3 maggio di ogni anno convergono i pellegrini che assistono alla messa in occasione delle Romerías de Mayo. Questa festività si sviluppa la prima settimana di maggio in tutta la città e prevede eventi, feste, concerti e mostre di ogni tipo.
Il carnevale di Holguín, non meno divertente e colorato, si celebra invece la terza settimana di agosto. Imperdibile se passate da queste parti.
Come in tutte le città cubane, anche a Holguín esiste una Casa de la Trova: qui straordinari musicisti – spesso attempati, ma con un stile eccezionale – cantano e suonano i generi classici della tradizione cubana: trova, son, guaracha e danzón. La Casa de la Trova è situata in calle Maceo n°174 ed è aperta tutti i giorni tranne il lunedì. Tra i musicisti holguineros più famosi di tutti i tempi ricordiamo Faustino Oramas, detto el Guayabero e il grande pianista Frank Fernández.

Come arrivare
L'aeroporto di Holguín è intitolato al rivoluzionario Frank País, situato 13 km a sud del centro. Lo scalo è collegato anche ad alcune città europee come Amsterdam e Londra, e alla capitale L'Avana.
Come per tutte le città cubane, anche per raggiungere Holguín chi non dispone di un'auto sceglie generalmente l'autobus, la cui stazione si trova all'angolo tra la Carretera Central e calle Independencia. In alternativa, il treno – non troppo affidabile, comunque – è un'opzione da tenere in considerazione soprattutto se si ha molto tempo (e pazienza) a disposizione. La stazione si trova a sud del centro in calle V Pita.
  •  

News più lette

close