Cerca Hotel al miglior prezzo

Le foto di cosa vedere e visitare a Guardalavaca

Guardalavaca (Cuba), vacanza tra Playa Pesquero ed Esmeralda

Pagina 1/2

Guardalavaca, località costiera della provincia di Holguín, nell'oriente cubano, è famosa nel mondo soprattutto come destinazione turistica: nel suo litorale si trovano infatti alcune delle spiagge più belle di Cuba.

Cristoforo Colombo sbarcò nel territorio dell'attuale Holguín nel mese di ottobre del lontano 1492. Rimase talmente ammaliato dalla bellezza di questo luogo da scriverlo perfino nel suo diario. Ancora oggi, ad oltre cinque secoli di distanza, i turisti che approdano sulle sue spiagge in riva all'Oceano Atlantico trovano ad attenderli un luogo paradisiaco. Fu Fidel Castro in persona, originario proprio della provincia di Holguín, ad inaugurare negli anni Settanta il boom turistico di Guardalavaca.

Cosa vedere
Non esistendo un paese vero e proprio, non ci sono nemmeno particolari punti d'interesse da visitare, ma è decisamente per le sue spiagge che migliaia di vacanzieri giungono ogni anno da tutto il mondo.
Rispetto alle “rivali” Varadero, Cayo Largo e Cayo Coco, che le contendono la preferenza dei turisti, Guardalavaca è decisamente più accessibile e genuina, anche se in futuro le cose potrebbero cambiare. Qui i viaggiatori possono scegliere se riposarsi nella bellissima spiaggia locale, fatta di sabbia bianca e lambita da un mare turchese, o se spostarsi nelle vicine (e più esclusive) Playa Pesquero e Playa Esmeralda, le spiagge più belle nei dintorni nonché quelle dove si concentrano i principali resort.

Spiagge ed escursioni
Playa Esmeralda si trova 6 km ad ovest di Guardalavaca, immersa nel Parque Natural Bahía de Naranjo, un'area che comprende una baia molto frastagliata e gli isolotti al suo interno; su uno di questi si trova anche un delfinario, dove vivono delfini e leoni marini. Tutti i resort nelle vicinanze vendono pacchetti ed escursioni al Parque Natural e alle sue attrazioni.
Superata la baia, in direzione ovest, si trova la stupenda Playa Pesquero, da sempre considerata una delle mete più esclusive di Cuba.
Qualunque spiaggia scegliate, tutto quello che troverete fare sarà puro relax: prendere il sole, fare il bagno nell'Atlantico oppure uscire in catamarano per un po' di snorkeling e immersioni nella barriera corallina (distante meno di 300 metri dalla costa); i principali siti d'immersione (se ne contano almeno 32), in particolare, sono quelli de el Salto, el Cañón de los Aguajíes e la Boca de las esponjas, mentre presso la località di Gibara (50 km ad ovest di Guardalavaca) si trova una serie di belle grotte sottomarine.
È proprio tra Playa Pesquero e Gibara che Colombo sbarcò per la prima volta a Cuba: il Parque Nacional Monumento Bariay ricorda l'evento con un monumento eretto nel 500° anniversario dell'arrivo del navigatore genovese.
... Pagina 2/2 ...
Oltre alle escursioni strettamente acquatiche (per le quali si può comunque contattare l'Eagle Ray Marlin Diving Center di Guardalavaca, che propone escursioni in mare di ogni tipo), si può optare anche per camminate avventurose lungo il Sentiero eco-archeologico di Las Guanas o nell'eco-parco Cristóbal Colón. Infine, ricordiamo che esiste la possibilità di visitare il sito archeologico (con annesso museo) del Chorro de Maita – 7 km da Guardalavaca in direzione di Banes – e la vicina Aldea Taína, la ricostruzione di un villaggio indigeno taíno precolombiano.

Clima
A Guardalavaca il sole splende per quasi 300 giorni l'anno; c'è quindi l'imbarazzo della scelta per approfittare di una vacanza sulla spiaggia. Il periodo migliore, tuttavia, è quello compreso tra dicembre e fine aprile, quando le temperature sfiorano i 30°C e le piogge sono meno frequenti.
In estate, stagione delle piogge, aumenta il caldo e la possibilità che si verifichino acquazzoni tropicali; la stagione degli uragani va di solito da luglio a novembre.

Come arrivare
Per raggiungere Guardalavaca si può volare fino all'aeroporto Frank País che si trova 13 km a sud di Holguín, collegato da voli giornalieri a L'Avana (La Habana) e a diversi scali europei e canadesi.
Dal capoluogo i viaggiatori indipendenti devono prendere un camion (esatto, un camion) in direzione di Santa Lucía (detta anche Rafael Freyre) da dove si prosegue il viaggio per Guardalavaca. L'alternativa ovviamente è il taxi, molto più costoso.
Chi acquista una vacanza tramite un tour operator, invece, trova normalmente qualcuno ad attenderlo all'aeroporto.
Per il viaggio in direzione contraria, ovvero da Guardalavaca a Holguín (60 km), generalmente si può contrattare con i resort un passaggio per 10 CUC.
loading...
25 Agosto 2017 Il Cinema sotto le Stelle a Cinecittą World ...

In questa caldissima estate 2017 solo di sera si può trovare un ...

NOVITA' close