Cerca Hotel al miglior prezzo

Les ╔boulements (Canada), visitare lo storico villaggio del Quebec

Un viaggio lungo il corso del fiume Saint-Laurent (San Lorenzo), nel Québec meridionale, non può esimersi dal prevedere una sosta, fosse anche solo per una foto panoramica, nella piccola località di Les Éboulements, cittadina situata nella regione dello Charlevoix a circa 100 km da Ville de Quebec, capitale della provincia francofona canadese.
A conti fatti, l'appartenenza di Les Éboulements all'Associazione dei più bei villaggi del Québec dovrebbe suggerire ai turisti che qualcosa di magico da vedere effettivamente ci debba essere; dopo averlo visitato, ovviamente non possiamo che confermare quanto di suggestivo ci sia in questa porzione di Canada dalle origini remote.

La conformazione fisica del territorio circostante è indelebilmente segnata, infatti, da un evento avvenuto oltre 350 milioni di anni fa, quando un enorme meteorite del diametro di 2 km colpì la Terra proprio in questa zona, generando all'impatto un enorme cratere di approssimativamente 54 km di diametro, ancora oggi in parte percepibile osservando la morfologia ed i rilievi della crosta terrestre. La spettacolarità del territorio è però accresciuta dalla dirompente presenza del San Lorenzo, uno dei fiumi più grandi del Nord America sia per dimensioni che per portata d'acqua: la sua ampiezza in corrispondenza di Les Eboulements raggiunge i 20 km tra una sponda e l'altra, tra le quali sorge anche l'Isle-aux-Codres, un'isola nella quale vive circa un migliaio di abitanti, impegnati soprattutto nel turismo, e collegata alla terraferma da un servizio di traghetto gratuito.

Come suggerisce il nome Les Éboulements (in italiano: le frane), la località venne rinominata così in seguito ad un terremoto che generò un'enorme frana, la quale cambiò la topografia della costa del Saint-Laurent nel 1663 proprio nel punto in cui oggi sorge Saint-Joseph-de-la-Rive.
È dunque l'ambiente circostante la vera attrazione della cittadina che conta oggi poco più di 1500 abitanti, anche se non mancano alcuni edifici storici interessanti come il Manoir des Èboulements risalente al XVIII secolo o l'antico mulino – ancora funzionante – visitabile oggi dai turisti nei mesi estivi; a Saint-Joseph-de-la-Rive, invece, il Museo Marittimo di Charlevoix sorge nel luogo esatto in cui si trovava l'antico cantiere navale e racconta la storia marittima e fluviale della regione.

Sono molti però coloro che transitano semplicemente da Les Eboulements attraverso la Route 362, una spettacolare strada panoramica leggermente nell'entroterra rispetto al fiume ma in grado di offrire vedute dall'alto mozzafiato del San Lorenzo, costantemente diverse tra loro per effetto delle maree, della luce del Sole e delle stagioni; si va dai riflessi luccicanti dell'acqua nei mesi estivi alla distesa di ghiaccio e neve nei mesi invernali, passando attraverso la fitta nebbia che corre veloce sul ghiaccio nelle prime ore del mattino in inverno.
Lo Charlevoix si è imposto negli ultimi anni come meta turistica di grande richiamo, anche grazie alla presenza di località vicine tra loro come la deliziosa Baie-Saint-Paul, il complesso sciistico de Le Massif o ancora la cittadina di La Malbaie, principale centro della regione. Se a Baie-Saint-Paul vanno per la maggiore le motoslitte (o ski-doo, secondo il nome locale) e le gallerie d'arte, a Les Éboulements l'opportunità di una gita tra i boschi e le colline su una slitta trainata dagli husky con gli occhi azzurri sarà probabilmente uno dei migliori ricordi di una vacanza in Quebec. Anche la nostra redazione non ha potuto fare a meno di provare l'esperienza suggestiva del dogsledding presso lo Chenil du Sportif, dove decine di cani attendono rumorosamente la partenza per dare libero sfogo alla loro adrenalina e alla voglia di neve e natura che li contraddistingue. Una volta nei boschi, regnerà solo il silenzio ed il suono della slitta che corre sulla neve; tutt'attorno, quando si apriranno improvvisamente davanti agli occhi gli spazi immensi del Canada, non ci sarà altro che natura incontaminata.

L'ambiente, si diceva, è il protagonista incontrastato dello Charlevoix, e grazie alle caratteristiche del territorio – dall'altitudine alla vicinanza al fiume – la natura si diversifica nei più svariati paesaggi, che comprendono la foresta boreale nelle zone più alte, la foresta mista nell'area pianeggiante e una zona umida in prossimità del San Lorenzo. In definitiva, non abbiamo dubbi nell'affermare che Les Éboulements sia davvero una di quelle località da vedere, da vivere e di cui innamorarsi durante un viaggio in Quebec.

Per ulteriori informazioni sulla regione dello Charlevoix si può consultare il sito internet ufficiale:
www.tourisme-charlevoix.com/

Informazioni e proposte di viaggio sulla provincia del Québec sono disponibili ai seguenti indirizzi:
www.quebecregion.com
www.quebecoriginal.com/it
  •  
01 Novembre 2017 Halloween a CinecittÓ World: programma e ...

Le lunghe giornate estive stanno lasciando il passo alle fresche e più ...

NOVITA' close