Cerca Hotel al miglior prezzo

Baie-Saint-Paul, Quebec. La cittÓ e il progetto de Le Massif

Baie-Saint-Paul deve parte della propria fama alla sua posizione geografica, nella spettacolare regione dello Charlevoix, in prossimità della confluenza tra il fiume Gouffre e l'enorme San Lorenzo, proprio di fronte all'Isle-aux-Coudres, che sorge nel mezzo delle acque dello stesso Saint-Laurent, uno dei più grandi fiumi dell'intera America Settentrionale.
Situata a poco meno di 100 km da Ville de Quebec, capitale dell'omonima provincia dell'est canadese, Baie-Saint-Paul conta oggi circa 7000 abitanti, in costante aumento negli ultimi vent'anni; lo sviluppo turistico del territorio ha certamente favorito ed incoraggiato la crescita urbana, tanto da renderla una località oggi conosciuta e rinomata in tutto il paese.

Il territorio dello Charlevoix, da quando nel 1989 venne riconosciuto come Riserva Mondiale della Biosfera, è stato capace di attirare un numero sempre maggiore di turisti e visitatori; recentemente, l'apertura del complesso sciistico de Le Massif de Charlevoix, a pochi km da Baie-Saint-Paul ha decretato probabilmente il definitivo slancio verso la consacrazione di questa piccola località del Quebec.

Il progetto de Le Massif è nato dall'idea di Daniel Gauthier, già fondatore del celebre Cirque du Soleil, e ha da subito coinvolto l'intera regione; sono sorti hotel, servizi ed infrastrutture ed oggi il comprensorio sciistico conta 55 km di piste adatte a tutti i livelli di abilità degli sciatori, ma soprattutto può contare su un aspetto paesaggistico che forse nessun altro luogo può vantare: ciò che lo rende unico è infatti la spettacolare vista sull'imponente fiume San Lorenzo, completamente ghiacciato durante i mesi invernali.
Parallelamente, la realizzazione di una linea ferroviaria turistica che collega Ville de Quebec a La Malbaie, 45 km a nord-est di Baie-Saint-Paul, ha incrementato ulteriormente il flusso turistico dalla capitale del Canada francofono; il treno effettua infatti fermate nella stazione della montagna e presso l'Hotel La Ferme, un grande e moderno complesso alberghiero completamente ispirato nel concetto architettonico ad un'antica fattoria. Grazie a questa comodità, sono numerosi i turisti che decidono di utilizzare La Ferme come base per il proprio fine settimana sulla neve. Le attività che l'hotel propone, insieme alle calde acque della spa all'aria aperta, immersa in un paesaggio completamente innevato dove la temperatura è spesso inferiore ai -20°C, richiamano un turismo variegato.

Baie-Saint-Paul è però anche molto altro: è infatti storicamente considerata una località di artisti, come testimoniano le innumerevoli boutique, gallerie d'arte e musei che si susseguono lungo Rue Saint Jean Baptiste, la via principale del paese. All'estremità meridionale della via sorge inoltre l'elegante Église de Saint-Pierre et Saint-Paul, mentre circa a metà della strada, in corrispondenza dell'incrocio con Rue Racine, ha sede Le Saint-Pub, un pub-birrificio artigianale associato al più famoso birrificio della regione, la MicroBrasserie Charlevoix, dove vengono prodotte alcune delle migliori blanche, ambrée, stout, double e triple del Canada.

Le attività sulla neve a Baie-Saint-Paul non si limitano soltanto alle discese con gli sci ai piedi da Le Massif; in Quebec, come in gran parte del Canada, esiste un mezzo di trasporto eccellente per fronteggiare le condizione climatiche invernali: stiamo parlando della motoslitta o, per dirla alla maniera locale, dello ski-doo.
Gli ski-doo sono a tutti gli effetti equiparati alle motociclette, possono essere guidati solo dai 16 anni in su con la patente dell'auto e percorrono le migliaia di km di sentieri che ogni anno i 5000 volontari dei 200 club di motoslitte tracciano e curano nei boschi e nelle valli del Quebec. Si conta che attualmente siano circa duecentomila i mezzi che circolano nel solo Québec e che gli iscritti ai club siano almeno dodicimila. Questi numeri dovrebbero dare un'idea di quale sia la passione e l'utilità degli ski-doo nel territorio, ed una giornata passata a guidarne uno tra i boschi attorno a Baie-Saint-Paul toglierà ogni dubbio sul divertimento che questi mezzi possono regalare.
La nostra redazione ha provato una gita di un paio d'ore con lo ski-doo presso il motonoleggio di Aventure Laurentienne, che mette a disposizione motoslitte di diverse cilindrate (a partire dai 600 cc) e dimensioni; la fase di preparazione, nella quale viene fornito anche l'abbigliamento per resistere alle temperature dell'inverno canadese, prevede anche un'introduzione ed addestramento su come guidare in sicurezza lo ski-doo. I più esperti (e con un solido budget a disposizione), possono anche affittare per più giorni le motoslitte e partire per uno dei “circuiti” ad anello tra le montagne, dotandosi di una mappa dei sentieri e facendo tappa nelle locande segnalate; crediamo sia quasi superfluo aggiungere che è una di quelle esperienze che per emozioni e spettacolarità valgono da sole l'intera vacanza.

Per maggiori informazioni riguardo la regione dello Charlevoix si può consultare il sito internet ufficiale:
www.tourisme-charlevoix.com/

Altre informazioni sulla provincia del Québec sono disponibili ai seguenti indirizzi:
www.quebecregion.com
www.quebecoriginal.com/it
  •  
close