Cerca Hotel al miglior prezzo

Miami Beach, Florida: la cittą, i locali e la grande spiaggia bianca

Miami Beach, guida alla visita: cosa fare e vedere tra le sue attrazioni. Dove si trova, i dintorni, come arrivare e il meteo.

Il nome Miami Beach evoca per molti immagini da sogno, di giovani dal corpo statuario che affollano le spiagge bianche sull'Oceano Atlantico, un lungomare colmo di palme sul quale sono parcheggiate auto sportive e locali alla moda di cui nel 2015 ricorre il centenario della fondazione.

Tutto ciò corrisponde più o meno alla realtà, ma quello che è spesso considerato come un semplice quartiere di Miami è in realtà un comune a sé stante: Miami Beach è infatti un municipio a tutti gli effetti, popolato da circa 90.000 abitanti, che vivono sulle isole – alcune naturali, altre artificiali – nella Biscayne Bay. La città nacque dal niente all'inizio del secolo scorso ed oggi non esiste più un solo metro quadro delle isole che non sia edificato, eccezion fatta per i parchi.

Certo, dalla downtown di Miami basta solo attraversare qualche ponte per raggiungere Miami Beach, ma chi pensa che qui si trovino unicamente spiagge da film sta sbagliando: musei, negozi e ristoranti si susseguono negli esclusivi quartieri di Miami Beach.

Le oltre sette miglia (circa 11 km) di spiagge della più famosa località balneare della Florida sono un'attrazione irrinunciabile per molti turisti stranieri, così come per alcuni fortunati ricchi americani che hanno deciso di comprare casa qui nei decenni scorsi.
Si tratta, a ben vedere, di uno dei luoghi più trendy degli Stati Uniti, dove poter incontrare celebrità, passare la giornata a fare shopping nei grandi centri commerciali, godersi la vita di spiaggia, concentrarsi nella visita agli interessanti musei o passeggiare nell'Art Déco District di South Beach.

Da dove cominciare dunque la propria visita alla città?
Caffetterie, pub e negozi si susseguono lungo Ocean Drive, Lincoln Road e Washington Avenue, mentre i più famosi alberghi e ristoranti si trovano in Collins Avenue e Middle Beach. Non c'è che l'imbarazzo della scelta: chi vuole dedicare parte delle proprie vacanze allo shopping non potrà fare a meno di percorrere la Lincoln Road, una via pedonale dove le boutique, i ristoranti, ed i caffè si alternano a qualche edificio storico come il Lincoln Theater, lo Sterling Building o il Colony Theater, per citarne solo alcuni.

Chi è invece alla ricerca dell'arte, non può perdersi il Bass Museum of Art in Park Avenue, realizzato all'interno di un edificio in stile art déco in pietra corallina conosciuta come keystone. Nato inizialmente come biblioteca, il Bass Museum of Art si è sviluppato a partire dagli anni Sessanta acquisendo nuove collezioni ed ampliandosi, fino a divenire uno dei principali musei d'arte moderna della Florida. Oltre alla collezione permanente e alle esposizioni temporanee, il museo ospita anche numerosi eventi di tipo culturale.

Di altro genere, ma non meno interessante, è The Wolfsonian-FIU, un centro di ricerca dell'arte e design realizzato da un ricco collezionista – il signor Mitchell Wolfson Jr. – che tra la fine dell'Ottocento e la prima metà del Novecento accumulò decine di migliaia di pezzi di design in questo centro culturale di South Beach, ricavato in un edificio bianco al 1001 di Washington Avenue. Periodicamente The Wolfsonian-FIU ospita anche eclettiche mostre temporanee.

L'Holocaust Memorial, come suggerisce il nome, è un memoriale dedicato alle vittime dell'Olocausto; un luogo che non può minimamente lasciare indifferenti, dove tra foto e documenti, si compie la visita attraverso il tunnel denominato Lonely Path, all'uscita del quale spicca la famosa scultura del braccio che si tende verso il cielo.
La presenza a Miami Beach di questo memoriale è dovuta anche alla numericamente importante comunità ebraica della città.

Sono tre i macroquartieri della città (North Beach, Middle Beach e South Beach), ma la zona più famosa è senza dubbio South Beach, conosciuta comunemente come SoBe, già scenario ideale per il telefilm di culto Miami Vice. Personaggi dello spettacolo e della moda l'hanno scelta come propria casa e luogo di vita mondana; tra gli edifici in stile art déco e quelli più moderni, South Beach è un vero richiamo per quanti vogliano provare l'ebbrezza di sentirsi al centro della movida.

La strada principale e più trafficata è Ocean Drive, immortalata in decine di pellicole di Hollywood, che corre parallela alle spiagge.
Chi invece volesse godersi il lungomare a piedi, in un'atmosfera più tranquilla (sempre però con la vaga sensazione di sentirsi dentro a un film), potrebbe optare per il Boardwalk, più a nord, nel tratto compreso tra la 21st street e la 46th street.

Vista la sua posizione geografica non esistono linee della metropolitana a Miami Beach, ma la città è ben collegata al centro di Miami dal metrobus. Segnaliamo infine, come curiosità, che Miami Beach è gemellata con la nostra Pescara.
  •  
27 Novembre 2017 Valtellina: tour tra gastronomia, vino e ...

Si scrive Valtellina, si legge (anche) eccellenza a tavola. Sì, ...

NOVITA' close