Cerca Hotel al miglior prezzo

Pescara (Abruzzo): guida della cittą, cosa vedere e cosa sapere

Pescara, guida alla visita: cosa fare e vedere tra le sue attrazioni. Dove si trova, i dintorni, come arrivare e il meteo.

Nonostante sorga in uno dei territori da più tempo abitati nella storia della nostra penisola (si calcola infatti che i primi insediamenti umani risalgano ad almeno seimila anni fa), Pescara è, agli occhi dei visitatori, una città quasi nuova, almeno sotto l'aspetto architettonico.

I bombardamenti della seconda guerra mondiale hanno infatti cancellato molte tracce del suo passato, ed è così che solo un'intensa opera di rinnovamento nel dopoguerra ha ridato alla città costiera il ruolo che le spettava come maggiore centro urbano dell'Abruzzo.
Pescara è una città di circa 115000 abitanti che fa parte di un più ampio conglomerato urbano che si estende lungo la costa del Mare Adriatico per diversi chilometri e che comprende anche altri comuni del litorale, mentre la sua provincia si addentra nel cuore della regione fino a toccare i rilievi appenninici.

La città nacque ufficialmente come villaggio in epoca romana, principalmente come porto dell'antica Chieti (allora Theate), prima di intraprendere un proprio percorso di sviluppo che la portò a trovarsi sotto il controllo di svariate popolazioni, tra cui Ostrogoti, Bizantini e Longobardi.

È soltanto con il Medioevo che le vicende storiche si intensificarono, quando divenne parte dell'impero di Federico II di Svevia e, successivamente, annessa al Regno di Napoli.
Fu però tra la fine dell'Ottocento e l'inizio del Novecento che si verificò la vera svolta, in senso di crescita, di Pescara: crebbe infatti l'industria, anche grazie ad una classe borghese cittadina particolarmente attiva che ne favorì il processo.

Oggi Pescara si impone all'attenzione dei viaggiatori principalmente come luogo di vacanza, grazie soprattutto alla sua lunga spiaggia sabbiosa, ed è ovviamente in estate che raggiunge il suo culmine in fatto di popolarità; turisti italiani e stranieri amano trascorrere le giornate distesi al Sole e godersi la brezza proveniente dal mare, usufruendo anche delle strutture presenti sulla spiaggia, così come non manca l'occasione per provare gli ottimi piatti a base di pesce nei ristoranti e nei locali presenti lungo la costa.

Chi volesse invece dedicarsi alla scoperta della città nei suoi luoghi più caratteristici, potrebbe partire dalla centralissima Piazza della Rinascita, per poi spostarsi cimentarsi magari con una visita delle principali chiese: tra queste, la principale è la Cattedrale di San Cetteo, costruita nella prima metà del XX secolo su pressione del poeta Gabriele D'Annunzio, principale personaggio pubblico di Pescara.
Non mancano ovviamente diversi punti d'interesse a lui dedicati, primo fra tutti il "Museo Casa natale di Gabriele D'Annunzio”, che si trova nel palazzo di proprietà della famiglia. Al suo interno è possibile vedere foto ed oggetti personali dell'eclettico scrittore e uomo politico abruzzese.

Tra gli altri musei interessanti che è possibile scoprire in città, desideriamo segnalare anche il Museo delle Genti d'Abruzzo, ospitato all'interno dell'antica fortezza borbonica, nota con il nome di Bagno Borbonico ed nota per avere svolto la funzione di carcere tra il Settecento e l'Ottocento, dove furono rinchiusi e sottoposti ad atroci sofferenze patrioti e rivoluzionari che parteciparono ai moti della Carboneria.

La Pinacoteca cívica, invece, ospita una collezione di opere di artisti italiani contemporanei, mentre la Pinacoteca dantesca Bellonzi accoglie al suo interno opere grafiche riguardanti la Divina Commedia. Qui, ogni anno, viene allestita inoltre un'esposizione collettiva dedicata agli illustratori della Commedia di Dante.

Uno dei grandi vanti della città è ovviamente la presenza del mare, vissuto dai cittadini come elemento di orgoglio, anche per ciò che riguarda la cultura marinara; se i ristoranti di pesce si contendono il primato del migliore, anche dal punto di vista più strettamente storico e culturale non mancano le occasioni per sottolineare il grande amore di Pescara per l'Adriatico: il Museo ittico, fondato negli anni Cinquanta, propone oggetti, strumenti ed attrezzi per la pesca e la navigazione, nonché un esemplare di tridacna del peso di 260 kg.

La cultura marinara è ben presente anche nel paesaggio urbano; i trabocchi, capanni in legno adibiti alla pesca e costruiti su palafitte, costellano il porto canale della città. La Nave di Cascella, infine, è il monumento simbolo di Pescara, realizzato negli anni Ottanta, e rappresenta simbolicamente una barca a remi; situato sul lungomare, omaggia la storia e l'importanza della pesca per la città, nonché i prigionieri del carcere della fortezza borbonica costretti a lavorare come rematori nel XIX secolo.

Pescara, come si può quindi intuire, conserva un forte legame con la natura; chi ama la vita all’aria aperta apprezzerà la cosiddetta "Riserva Naturale Dannunziana" (conosciuta anche come Pineta d'Avalos), un grande spazio verde di oltre 50 ettari, grande pineta e riserva di alberi secolari nel cui territorio sorgono edifici di valore storico come le strutture dell'antico liquorificio Aurum.

Ricordiamo infine che tra gli eventi in calendario in città, oltre ai tanti appuntamenti fieristici, Pescara organizza durante l'Avvento Pescara i propri mercatini di Natale.

Clima
La città gode di un clima particolarmente favorevole in ogni stagione, caratterizzato da estati calde ma sempre battute da una leggera brezza e inverni dolci, non troppo rigidi. Le temperature medie di gennaio, il mese più freddo, vanno da una minima di 2°C a una massima di 11°C, mentre in luglio e agosto queste sono comprese tra i 17°C ed i 29°C. Le precipitazioni, scarse nella stagione estiva, tra ottobre e dicembre si attestano tra i 74 ed ii 77 mm di pioggia mensili.

Come arrivare
Pescara è facilmente raggiungibile sia in auto che in treno, trovandosi sull'autostrada A14 Bologna-Taranto che corre lungo tutto il litorale adriatico, così come sulla tratta ferroviaria che vi corre parallela per lunghi tratti tra Ancona e Lecce.
Chi proviene da Roma può invece servirsi dell’autostrada A25; chi viaggia in aereo potrà atterrare direttamente all’aeroporto di Pescara, che garantisce voli nazionali e internazionali verso le maggiori città d’Italia e d’Europa.
  •  
27 Novembre 2017 Valtellina: tour tra gastronomia, vino e ...

Si scrive Valtellina, si legge (anche) eccellenza a tavola. Sì, ...

NOVITA' close