Cerca Hotel al miglior prezzo

La Valle della Loira e dei Castelli del Re: itinerario lungo le cittą e le fortezze

Pagina 1/2

  • Sully-sur-Loire
  • Castello di Chambord
  • Fortezza di Azay-le-Rideau
  • Castello di Langeais
La Valle dei Castelli del Re offre naturalmente una proposta di viaggio d'eccellenza, in ogni stagione: gli splendidi castelli, ma anche tour in battello sul fiume, Patrimonio Unesco e la scoperta delle guinguettes, le tradizionali balere sulle rive del fiume.

L'itinerario inizia a Sully-sur-Loire. Il duca di Sully (1560-1641), ministro del re Enrico IV, apre le porte del suo castello, antica fortezza medievale del XIV secolo. Qui si rifugiò Voltaire in fuga da Parigi per via del suo spirito troppo provocatore. Seguendo la Loira, tappa in due centri di turismo religioso, Germigny des Près e Saint Benoit sur Loire. Qui, sulle rive della Loira, dei marinai - "Les passeurs de Loire" - fanno scoprire a bordo di antiche imbarcazioni i segreti del fiume dei re: la fauna, la flora, i curiosi meandri di Guilly e la gastronomia (picnic a bordo).

A Orléans, la città di Giovanna d'Arco, è vivo il ricordo della Pulzella, e palazzi, quartieri antichi e quais lungo la Loira creano un piacevole itinerario di scoperta. D'estate, il cuore dell'animazione è la zona del fiume. Da non perdere il famoso Festival della Loira, dal 21 al 25 settembre: una grande festa popolare per celebrare il fiume e i suoi marinai.

Si continua quindi verso Chambord, il castello di Francesco I, capolavoro del Rinascimento e Blois, altro gioiello rinascimentale, residenza predilitta dai re di Francia: Luigi XII, Francesco I, Caterina de' Medici. Poco lontano, il castello di Chaumont-sur-Loire domina il fiume sulla riva sinistra: alla morte di Enrico II, la moglie Caterina de' Medici lo acquistò e obbligò la sua rivale Diana di Poitiers a scambiare questa proprietà con il castello di Chenonceau. Dal 1992, il parco del castello di Chaumont è scenario del Festival internazionale dei Giardini. Altra tappa obbligata ad Amboise, residenza di Francesco I e Carlo VIII. Leonardo da Vinci, che visse al vicino castello del Clos Lucé. Riposa nella cappella di Amboise.
... Pagina 2/2 ...
Fra i castelli di Amboise e Villandry, Tours, città d'arte e storia, affascina i visitatori con le sue stradine antiche e i quartieri storici attorno alla piazza Plumerau. E sulle rive della Loira la guinguette “Tours sur Loire”, con un programma d'animazione per tutti. A Villandry, da non perdere gli splendidi giardini rinascimentali a terrazza attorno al castello, fatto costruire nel 1536 da Jean le Breton, ministro di Francesco I: è l'ultimo castello rinascimentale edificato nella valle della Loira. In Touraine, tappa d'obbligo ad Azay-le-Rideau, che simboleggia il fascino rinascimentale delle residenze italiane e, in stagione, ospita una bello spettacolo notturno, Le miroir enchanté (lo specchio magico) che incanterà anche i bambini.

Il viaggio fra i castelli della Valle della Loira continua con la fortezza medievale di Langeais, con tanto di ponte levatoio: qui Carlo VIII e Anna di Bretagna celebrarono le loro nozze; Chinon, fresco di restauri, è aperto a nuove visite, come il torrione di Loches, capolavoro dell'architettura militare del Medioevo. La Loira continua il suo corso, e continua anche la sfilata di siti prestigiosi lungo il fiume: così l'itinerario può continuare con la visita dell'abbazia di Fontevraud e dei castelli di Saumur e di Angers.

Fonte: GIE Atout France
Visita Franceguide.com
 

 Pubblicato da il 06/04/2011 - 4.948 letture - ® Riproduzione vietata

loading...
close