Cerca Hotel al miglior prezzo

Raptor Gardaland: svelati i dettagli della nuova attrazione 2011

Dopo averne svelato il nome un mese fa, Gardaland rivela ora le singolari caratteristiche di RAPTOR. Si scoprono così spettacolarità e atmosfere mozzafiato che, assieme all’imponenza tecnica del percorso, rendono queste Montagne Russe uniche in Italia! La storia narra di un implacabile predatore, una sconosciuta creatura alata che, svegliata dal suo antico sonno nel sottosuolo di Gardaland durante i lavori per la costruzione delle nuove Montagne Russe, ha iniziato a devastare la terra per vendicarsi dell’umano affronto. E’ feroce, spietata, enorme, veloce, potente, invincibile... Rapisce chiunque tenti di domarla trascinandolo in un volo estremo attraverso enormi aride foreste e terre devastate. A rendere l’esperienza ancor più estrema, una lunga serie di ostacoli evitati soltanto all’ultimo istante.

La stazione di partenza di RAPTOR si ispira ad un laboratorio governativo di ricerca in stile industriale, collocato nel sottosuolo. Tutto il percorso si snoda in un ambiente devastato dalla feroce creatura alata, in un’atmosfera surreale, in un paesaggio arido e disabitato con aree paludose, foreste distrutte, alberi abbattuti e rocce. Il convoglio rappresenta lo sconosciuto predatore alato; la mostruosa creatura rapisce gli impavidi che, incuranti dei più severi ammonimenti, osano sfidarla. Rapiti e trascinati in un terrificante volo senza pietà e scagliati attraverso lande devastate saranno risparmiati unicamente per poter raccontare la loro esperienza ad altri.

Il treno, infatti, si compone di una serie di sedili laterali sospesi a mezz’aria sulle ali della creatura. Il coraggioso Ospite vivrà così una vera sensazione di volo estremo che diverrà ben presto “da brivido” grazie ad una serie di ostacoli contro i quali avrà l’impressione di abbattersi e che, invece, sfiorerà lungo il percorso ad una velocità mozzafiato ed eviterà soltanto all’ultimo istante!

Il terribile volo della sconosciuta creatura alata è, infatti, disseminato di rovine quali una torre di vedetta in procinto di cadere, un albero spezzato a metà, un ponte con barriere di protezione…, resti della furia indomabile di RAPTOR. La folle corsa continua in uno straordinario effetto di nebulizzazione, in una cascata che si interrompe al passaggio del convoglio e sfiora pilastri che, in alcuni punti, diventano veri e propri ostacoli al percorso.

La tematizzazione di RAPTOR è stata ideata e sviluppata dal team creativo di Merlin Studios di Londra che si confronta abitualmente con le esigenze di tutti i Parchi Divertimento del Gruppo Merlin Entertainments. Coinvolto sin dalle prime fasi di progettazione dell’attrazione, il team ha lavorato fianco a fianco con i manager di Gardaland. Un mondo decisamente spettacolare quello di RAPTOR, in grado di trasformare le più imponenti ed estreme Montagne Russe Alate d’Italia - realizzate dal migliore e più qualificato produttore al mondo di “roller coaster” (ovvero montagne russe), l’azienda svizzera B&M (Bolliger & Mabillard Inc.) - in un’attrazione che sarà la prima e unica in Italia nel suo genere.

Fonte: GARDALAND
Studio Nazari - Relazioni Pubbliche
Visita Gardaland.it
 
  •  

 Pubblicato da il 14/02/2011 - 3.953 letture - ® Riproduzione vietata

loading...
close