Cerca Hotel al miglior prezzo

Carnevale a Barcellona e la Grand Rua de Carnaval

Pagina 1/2

La Spagna è nota per il suo calore e la sua vivacità, e non c’è occasione migliore del Carnevale per mettere in mostra queste amabili doti: amati e famosi in tutto il paese, i festeggiamenti carnevaleschi non trascurano nessun angolo della Catalogna, e Barcellona non fa eccezione. In catalano la festa si chiama “Carnestoltes”, e a Barcellona, così come nella cittadina di Sitges (più a sud), è onorata con grandi celebrazioni che si svolgono tra febbraio e marzo, a seconda se la Pasqua sia bassa oppure alta.

Da sempre i temi irrinunciabili del carnevale sono il cibo, il vino, il ballo e in generale il divertimento sfrenato. In Spagna la festa comincia con il ‘giovedì grasso’ (quest'anno il 26 febraio), quando ci si inizia ad abbuffare in preparazione all’imminente periodo di Quaresima: per l’occasione i mercati della città organizzano eventi enogastronomici irresistibili e competizioni spassose in giro per Barcellona. Il personaggio principale locale è il Rei Carnestoltes, ovvero il Re del Carnevale.

Il re fa il suo ingresso trionfale proprio il giovedì, detto in spagnolo ‘Jueves Ladero’, e il suo ruolo simbolico è quello di incarnare tutti i vizi legati al potere, accollandosi le responsabilità per tutte le cose spiacevoli avvenute nell’anno passato. L’ultimo giorno di Carnevale il re verrà condannato pubblicamente, inaugurando la grande festa: la sua triste fine segna anche la fine del Carnevale, con veri e propri cortei funebri e altri eventi in suo onore sparsi per il centro città.

Il momento topico del festival, a Barcellona, è la cosiddetta Grand Rua de Carnaval, un’enorme sfilata di carri decorati e gruppi danzanti che prende spunto dalla famosa festa di Rio de Janeiro. In genere si svolge nella Avinguda Parallel, la strada tra i quartieri di Poble Sec e Raval a Barcellona: oltre 2000 persone distribuite su decine di allegorici prendono parte al variopinto corteo, partendo dai ‘Jardins de les Tres Xemeneides’. Il percorso è lungo circa 1,2 km e termina nella strada Tamarit. Ogni anno viene composto una sorta di inno originale per il Carnevale, da intonare durante la marcia. Altri eventi si svolgono nella zona di El Camp d'en Grassot e Gràcia Nova. Qui i principali eventi in programma: guia.bcn.cat
... Pagina 2/2 ...
Aldilà degli eventi principali, il Carnevale di Barcellona comprende una miriade di spettacoli, giochi e appuntamenti a tema, organizzati autonomamente da ogni quartiere. In particolare sono i mercati a inventare feste e giochi, anche a sfondo culinario, così come sfilate, gare per bambini e simpatiche competizioni ai fornelli. Le sfide mangerecce spesso riguardano le abbuffate di uova, ingrediente tipico usato per le tortillas, ma non manca la ‘botifarrada’ a base di ‘botifarras’, salsicce tradizionali catalane. In più, ogni anno, vengono premiati i negozi e le bancarelle migliori in ogni mercato con il ‘Pimiento de Oro’, il ‘Peperone d’Oro’.

A sancire la fine del Carnevale c’è l’Enterrament de la Sardina’, ovvero ‘la sepoltura della sardina’, che si svolge tradizionalmente il Mercoledì delle Ceneri. Si conclude così una festa tanto antica quanto sorprendente, dal nome bizzarro di origine ancora incerta. A chiudere uno spettacolo pirotecnico, previsto alle 18:30 del 5 marzo presso i Jardins Can Farrero, vicino al porto.

Le date dell’edizione 2014 del Carnevale di Barcellona: 26 febbraio 5 marzo 2014

 Pubblicato da il 27/01/2011 - - ® Riproduzione vietata

close