Cerca Hotel al miglior prezzo

Riaperte le spiagge di Sharm el Sheik chiuse dopo l'attacco dello squalo

Le autorità della destinazione turistica egiziana di Sharm el-Sheikh hanno riaperto le spiagge della regione, dopo il blocco della balneazione che era seguito di una serie di attacchi di squalo. Ricordiamo che una turista tedesca era morta Domenica 5 dicembre, con tre russi e un ucraino rimasti anch'essi feriti da morsi di squalo nei giorni precedenti. In seguito a questa serie di attacchi la balneazione era stata temporaneamente sospesa durante la scorsa settimana. Tuttavia, nuove precauzioni sono ormai in atto nel tentativo di garantire la sicurezza dei turisti.

Sono state ideate stazioni di osservazione (Watch Stations), presidiate da subacquei, che dovranno essere istituite per monitorare la costa, mentre barche veloci continuamente pattuglieranno le acque. Secondo il governatore del Sud Sinai, Mohamed Abdel Fadil, Shousha i nuotatori dovranno anche rimanere all'interno di aree designate ed ovviamente dovranno astenersi dall'offrire cibo ai pesci e tantomeno agli squali.

Il permesso di riaprire le spiagge giunge alla vigilia dell'importante stagione turistica natalizia giunge in extremis per i proprietari degli hotel che quindi possono nuovamente contare dell'arrivo di numerosi clienti nelle prossime settimane, a patto che aderirscano ai nuovi controlli per garantire la sicurezza dei turisti stranieri durante le immersioni o il nuoto. Le misure sono infatti volte a rassicurare i turisti stranieri che l'Egitto resta una meta sicura.

  •  

 Pubblicato da il 14/12/2010 - 3.587 letture - ® Riproduzione vietata

loading...
25 Agosto 2017 Il Cinema sotto le Stelle a Cinecittà World ...

In questa caldissima estate 2017 solo di sera si può trovare un ...

NOVITA' close