Cerca Hotel al miglior prezzo

Festa del Beaujolais Nouveau, in Francia a suon di vino novello

Pagina 1/2

Il momento topico è la mezzanotte del terzo giovedì di novembre, quando dai piccoli villaggi e città della Francia centro occidentale, come quello di Romaneche-Thorins, oltre un milione di casse di Beaujolais Nouveau iniziano il loro viaggio attraverso una assonnata Francia verso Parigi da dove si avvierà la spedizione immediata in tutte le parti del mondo. Le pubblicità allora riporteranno la classica frase di rito: “Le Beaujolais Nouveau est arriveé! "Il nuovo Beaujolais è arrivato!" Uno dei più frivoli e animati riti nel mondo vede quasi 70 milioni di bottiglie, quasi la metà della produzione totale annua della regione, distribuite e bevute in tutto il mondo. È oramai diventata una gara in tutto il mondo diventare il primo esercizio in grado di servire a questo vino novello. E' stato distribuito in tutti modi possibile, dai camino ai treni, dalla mongolfiera al Concorde (non più possibile ora...), dagli elicotteri ai risciò dell'Asia.

La moda del Beaujolais Nouveau era iniziato come un fenomeno locale nei bar, caffè, bistrot di Beaujolais di Lione. Un po' alla volta, ad ogni uscita del novello Beaujolais, era cresciuto il clamore ed interesse su questo vino, servito in brocche riempite direttamente dalle botti coltivatori. Prima servito quasi clandestinamente, poi il Beaujolais Nouveau fu autorizzato alla vendita dallo stesso Governo francese, creando un fenomeno di massa che ben presto ha varcato i confini della Francia, diffondendosi in tutto il mondo.

A parte la tradizione, cosa rende il Beaujolais Nouveau così popolare? E soprattutto negli Stati Uniti dove il consumo di vino rosso è inferiore al 30%? In poche parole, il Beaujolais Nouveau è quanto di più vicino al vino bianco che un vino rosso possa esprimere. A causa del modo in cui viene ottenuto, il mosto viene premuto subito dopo soli tre giorni, i composti fenolici, in particolare i tannini astringenti, normalmente presenti nei vini rossi, risultano assenti, lasciando un vino facile da bere, dal sapore fruttato. Questo, unito al fatto che ha un sapore migliore quando viene servito fresco, lo fa diventare un vino ideale per molte occasioni, sia per celebrazioni che per accompagnare cibi, oltre che diventare un grande vino di transizione per tutti coloro che vogliono passare dal vino bianco al gusto pieno dei vini rossi.

In ogni caso l'ultima settimana di novembre diventa un ottimo periodo per visitare la Francia, dato che sono circa 120 i festival organizzati nella sola regione Beaujolais, ideati per onorare l'arrivo di questo giovane seducente vino. Il massimo è partecipare agli eventi durante il momento del rilascio, la mezzanotte del terzo giovedì di novembre, e potete scegliere una delle tante località della regione Beaujolais, ricca di produttori di vino in una zona compresa tra Lione e la Basse-Bourgogne (Borgogna inferiore), ed è fitta di accoglienti villaggi con le strade che sono punteggiate da incantevoli vigneti.

... Pagina 2/2 ... Ci sono diversi eventi nella regione Beaujolais, tra cui sono da ricordare:

A Beaujeau Sarmentelles si svolge un'importante festa, che inizia ogni anno, alle 5 del pomeriggio del giorno prima del rilascio del vino. È dotata di stand di degustazione vini della regione, e con una pittoresca “processione” alla luce delle fiaccole che anticipa la liberazione del Beaujolais Nouveau. I festeggiamenti poi continueranno per tutto il weekend. Ricordiamo che Beaujeau è la capitale storica della regione del Beaujolais.
Il villaggio di Tarare ospita la celebre Fête de la Beaujolais Gourmand, con inizio il giorno prima del rilascio e che attraversa tutto il fine settimana successivo. Il festival offre cinque giorni di vetrina enogastronomia.

La cittadina Villefranche ospiterà invece les Calades, un festival con abbondanza di vino novello ed un sacco di musica. A Salles-en-Beaujolais si festeggia il nuovo vino con interessantissime visite guidate alle varie cantine della zona. Lione, la città più grande della regione, tiene la sua Beaujol'ympiades, che celebra il rilascio del Beaujolais Nouveau ai mezzanotte con musica dal vivo e spettcaolo di fuochi d'artificio, seguiti da due giorni di assaggi dei campioni dei vini di recente produzione. Parigi non si trova certo nella regione del Beaujolais ma ha anch'essa ha diversi bistrot che celebrano in quei giorni l'uscita del vino novello, con promozioni, assaggi ed anche musica dal vivo.

 Pubblicato da il 07/11/2013 - - ® Riproduzione vietata

close