Cerca Hotel al miglior prezzo

Il Paluffo, turismo ecosostenibile tra le colline del chianti fiorentino

Pagina 1/2

…”il viaggio è più di un semplice moto geografico, è il condividere la sostanza dell’arte, della natura e dello spirito. Ci siamo mai chiesti se sia ancora possibile vivere senza spremere il mondo e viaggiare senza venir schiacciati dalle nostre stesse impronte”... Questa è la filosofia da cui nasce l’idea de Il Paluffo, una nuova offerta turistica ecosostenibile che dal prossimo luglio aprirà le proprie porte tra le colline del chianti fiorentino, nella frazione Fiano, comune di Certaldo. Come in un quadro del Watteau, la bellezza del paesaggio e dei suoi sei ettari di terreno coltivato a ulivi e viti sembra aprirsi sulla “casa torre” medievale e sulle sue fiabesche strutture di contorno.

La filosofia del Paluffo
Oggi, dopo cinque anni di lavori di manutenzione conservativa, senza alterare le caratteristiche della dimora storica appartenuta alla nobile famiglia fiorentina de “I Paluffi” e nel pieno rispetto dei canoni dell’architettura e del turismo ecosostenibile, ma con un’attenzione unica ai dettagli e all’arredamento -mobili di antiquariato, molti dei quali originali della dimora, si alternano a elementi del design italiano-, questa nuovissima offerta propone quattro appartamenti indipendenti.

La Torre, lo Stillo, il Forno e il Frantoio, sono tutti spazi di circa di circa 100 mq 2 disposti su 2 o 3 livelli e arricchiti da giardini privati. All’interno del corpo principale, dove vivono i proprietari, sono disponibili anche quattro stanze matrimoniali, uniche per i decori pittorici alle pareti, in bed & breakfast. Fanno parte del complesso anche frantoio storico completo di macina in pietra e torchio per la spremitura delle olive, il forno per il pane, due pozzi, una tinaia, un tempo utilizzata per la produzione del vino, e la cantina con le caratteristiche grotte scavate nel tufo; queste ultime due a disposizione degli ospiti come spazi comuni. Inoltre, grazie alla presenza di acqua naturale in movimento, elemento che fornisce equilibrio ed energia all’ambiente, è stata realizzata una biopiscina che, per il suo mantenimento, non utilizza cloro o componenti chimici ma il naturale potere rigenerativo delle piante acquatiche.

La filosofia dell’ecosostenibilità
…Abituato ad ascoltare per lavoro, ho deciso di “estendere” la mia professionalità di ingegnere biomedico, per ascoltare la natura e la storia e, rispettandone in ogni loro espressione, renderne bellezza e anima a chi vuole viverle… L’impatto ambientale è stato ridotto grazie a tecnologie e soluzioni diverse. Un impianto fotovoltaico da 12 kWatt consente la produzione dell’energia elettrica necessaria, per riscaldamento e condizionamento vengono utilizzate energie rinnovabili tramite pompa di calore alimentata da pannelli fotovoltaici, pannelli solari termici garantiscono l’acqua calda sanitaria e la caldaia è alimentata a pellets. La raccolta separata delle acque piovane è utilizzata per l’irrigazione e la rigenerazione delle acque reflue viene fatta tramite un impianto di fitodepurazione.

Le mura delle case, in pietra, ciottoli di fiume e mattoni, sono state oggetto di un restauro conservativo che, consolidandole, ne ha valorizzato le caratteristiche costruttive e le peculiarità architettoniche. I pavimenti sono in cotto di Montelupo realizzati a mano secondo la tradizione fiorentina. Per gli intonaci e le vernici murarie sono stati utilizzati prodotti di bioedilizia per garantire la traspirazione degli ambienti. Una cura particolare è stata posta nella progettazione dei bagni sia come design che nella funzionalità e per un fondamentale riposo sono stati scelti esclusivamente materassi e cuscini in lattice anallergico. Dettaglio non trascurabile la scelta di saponi ricavati da olio di oliva senza tensioattivi artificiali.
... Pagina 2/2 ...
Fanno da contorno alla dimora la presenza di alberi centenari, la biopiscina con la sua acqua naturale, elemento importante per l'equilibrio del territorio e un sentiero di meditazione che percorre il perimetro dei sei ettari della proprietà. Al Paluffo vengono inoltre coltivate diverse varietà di olivo, qui si produce l’olio extra vergine d’oliva il Paluffo, e di uve da vino chianti, e si trovano alberi da frutto “antichi” e alberi della macchia toscana.

L’offerta
Gli appartamenti (dai 4 a 6 posti + 1), con cucina indipendente, giardino privato e accesso WiFi larga banda, sono affittati a settimana, da sabato a sabato, in modalità di casa vacanze. I prezzi, a seconda delle soluzioni e della stagionalità, vanno da un minimo di € 1.400,00 –4 posti in bassa stagione (17/10-06/11)– a un massimo di € 2.625,00 –6 posti +1 in alta stagione (17/07-17/09)–. Le soluzioni b&b hanno un costo settimanale di € 980,00 in alta stagione.

Per prenotazioni: info@paluffo.com o Sig. Del Bo 335/5395273

Indirizzo: via Citerna di Fiano, 144 - comune di Certaldo - 50144 Firenze.
Il Paluffo è situato a soli 10 km dalla cittadina medievale di Certaldo, a 20 km da S. Gimignano, 30 km da Firenze, 45 km da Siena e 80 km da Pisa.
close