Cerca Hotel al miglior prezzo

Trekking in Liguria: notturna al bosco di Rezzo e camosci a Piancavallo

Pagina 1/2

Un intenso fine settimana interamente dedicato alla montagna e all’escursionismo quello che inizierà venerdì 30 aprile: approfittando della primavera finalmente giunta e del risveglio della natura, anche la Comunità Montana Olivo e Alta Valle Arroscia e il CTE ALPI LIGURI – INFOPARCO dello stesso comprensorio saluteranno la bella stagione con due appuntamenti inseriti nel calendario “Libertà di Esprimersi”, finanziato dal progetto STL
“Scoprire la Riviera e non solo, tutto l’anno” della Regione Liguria.
Venerdì 30 aprile sarà protagonista in veste notturna, ai bagliori del plenilunio, il suggestivo bosco di Rezzo, uno dei numerosi Siti di Interesse Comunitario che arricchiscono le valli di Imperia: oltre che per la ricchezza naturalistica la zona è famosa per le leggende che hanno come protagonista indiscusso il Sotto Di San Lorenzo, una depressione del terreno causata da cedimenti delle rocce calcaree, nei pressi della quale ancora si trovano un menhir e una pietra sacrificale, segno della frequentazione millenaria della zona da parte dell’uomo. Se la luminosità sarà sufficiente, si potrà salire fino al Carmo dei Brocchi, ascoltando dalle guide le fantastiche vicende che da secoli si narrano su questo territorio. È consigliabile, per chi ne fosse provvisto, di dotarsi di torcia o pila frontale.
Il ritrovo è previsto alle ore 19,00 a Rezzo. Durata: 4 ore circa; difficoltà E. Pranzo al sacco. La quota di partecipazione è di € 8,00. Info e prenotazioni c/o CTE ALPI LIGURI (338 3045512 o 0183 38489 il giovedì mattina) oppure Marco Rosso (338 7718703 – dopo le ore 18). GRADITA PRENOTAZIONE.
Domenica 2 maggio invece sarà la volta di un altro SIC, quello di Piancavallo, una delle aree protette a livello europeo ora facente parte del Parco Regionale delle Alpi Liguri. Grazie alla propria vicinanza al mare il sito è caratterizzato infatti da flora e fauna con caratteristiche allo stesso tempo alpine e mediterranee: dagli arbusti di mirtilli alla genziana, dai rododendri alle orchidee, dai faggi ai larici, sino alle innumerevoli specie di uccelli (picchio nero, fagiano di monte, aquila reale) e ai mammiferi, tra i quali il camoscio, considerato il principale abitatore di queste zone. Proprio durante l’escursione sarà possibile, attraverso punti di avvistamento privilegiati e con adeguati strumenti ottici messi a disposizione dal CTE, osservare alcuni esemplari di questa specie all’interno del loro habitat naturale, camminando a 1500 metri sul livello del mare con uno sguardo al Mediterraneo e uno alle vette ancora coperte di neve.
Il ritrovo è previsto alle ore 8,30 a S. Bernardo di Mendatica. Durata: 6 ore circa (comprese le soste); difficoltà E+. Pranzo al sacco. La quota di partecipazione è di € 8,00. Info e prenotazioni c/o CTE ALPI LIGURI (338 3045512 oppure 0183 38489 il giovedì mattina). GRADITA PRENOTAZIONE.

Per info e prenotazioni:

CTE ALPI LIGURI - Mendatica

 Pubblicato da il 27/04/2010 - 2.789 letture - ® Riproduzione vietata

loading...
23 Giugno 2017 La Notte Romantica dei Borghi pił belli ...

È finalmente cominciata l'estate e in tutta Italia si moltiplicano ...

NOVITA' close