Cerca Hotel al miglior prezzo

Viaggio in Baden-Württemberg nella terra della tecnica

Pagina 1/2

Il Baden-Württemberg è una destinazione dalle molteplici sfaccettature, una terra ricca di natura, arte, storia e tradizioni a due passi dall’Italia. Alcune delle regioni più amate e conosciute in tutto il mondo, come la Foresta Nera o il Lago di Costanza, si trovano qui. Ma forse non tutti sanno che questo Land a sud-ovest della Germania, oltre a offrire tanti ambienti naturali diversissimi tra loro, tutti ugualmente incantevoli, è una terra che colleziona record anche in campo tecnologico. La sua potente economia, il suo spiccato orientamento hightech e la sua infrastruttura di università e istituti di ricerca d’avanguardia sono il fiore all’occhiello della regione, che dispone dell'offerta di formazione e di ricerca più diversificata della Germania. Il Baden-Württemberg è inoltre al primo posto tra le sedi europee d’alta tecnologia. Non è un caso che in nessun altro Land tedesco vengono presentate più domande di brevetti. E non stupisce che questa regione sia famosa per la sua gente ingegnosa, tra cui spiccano i nomi di Gottlieb Daimler, Carl Benz e Robert Bosch.

Stoccarda, città dell’automobile: i musei Mercedes-Benz e Porsche
Alta tecnologia, design, architettura d'avanguardia e una storia d’eccezione sono le caratteristiche che accomunano i due musei più famosi di Stoccarda, che la città dedica al mondo delle auto: il Mercedes-Benz Museum e il Neues Porsche Museum.
Inaugurato nel 2006, il nuovo Mercedes-Benz Museum comprende 120 anni di storia dell’automobile, dalla Patent-Motorwagen di Benz, la prima autovettura nella storia con motore a scoppio, fino ai nostri giorni, in uno spazio espositivo di ben 16.500 m2, disposti su 9 piani e con ben 1.500 pezzi (di cui 160 veicoli), suddivisi in due percorsi collegati.
Capolavoro architettonico realizzato dallo studio di architetti UN studio van Berkel & Bos di Amsterdam, il museo offre una visione a 360 gradi del marchio Mercedes-Benz in una combinazione perfettamente bilanciata tra tradizione e innovazione. Lo spazio espositivo si sviluppa seguendo un percorso che si rivela uno straordinario viaggio nel tempo attraverso i 120 anni di storia dell’automobile. Un ascensore conduce al piano più elevato del museo. Da qui due percorsi disposti su ampie curve riconducono al punto di partenza, passando attraverso una vasta collezione. I due percorsi che corrono sui nove livelli costituiscono una doppia elica che rappresenta la metafora del patrimonio “genetico” del marchio. Lungo il primo percorso si incontrano sette sale dedicate al “Mito”, che raccontano la storia Mercedes-Benz in sequenza cronologica. Il secondo percorso suddivide i molteplici veicoli in cinque “Collection” indipendenti, in cui viene presentata la vasta gamma di veicoli del marchio risalenti a epoche diverse. Sia il percorso Mito che quello Collection giungono alla sezione “Competizioni e record”, in cui l’ampia e ripida curva che circonda quasi tutta la sala si trasforma in una parete cilindrica che presenta leggendarie vetture da record.
Per maggiori informazioni: www.museum-mercedes-benz.com

Il già interessante patrimonio architettonico di Stoccarda si è arricchito dal gennaio di quest’anno dall’avveniristico profilo del Nuovo Museo Porsche. Il nuovo edificio, progettato dallo studio viennese di architettura Delugan Meissl Associated Architects, appare come un corpo monolitico bianco che, poggiando su soli tre supporti, sembra come sospeso in aria. Su 5.600 m2 di area espositiva, il moderno edificio ospita circa 80 vetture storiche e oltre 200 oggetti legati alla storia della società. Il nuovo museo ospita un ampio spazio centrale in cui si sposano tradizione, storia e know-how scientifico allo scopo di rendere accessibili al pubblico le conoscenze meccaniche e la storia della casa automobilistica Porsche. Dalla lobby una rampa porta direttamente nell’ampia area espositiva dove è possibile scegliere tra un percorso di visita cronologico, che parte dalla storia del marchio prima del 1948 o l’accesso diretto alla collezione principale, che accoglie la storia della Porsche dopo il 1948. Entrambe le aree sono collegate dalla “Porsche Idea”, la sezione dedicata allo spirito e alla passione della casa automobilistica e rende omaggio all’essere umano dietro il prodotto finale. L’edificio ospita inoltre ampie sale conferenza, una spettacolare roof terrace, un’area shopping e l’esclusivo ristorante “Christophorus” integrato nell’area espositiva che si aggiunge alle proposte di "haute cuisine" della città tedesca e sicuramente diventerà ritrovo cult per gli appassionati di auto e non solo.
Per maggiori informazioni: www.porsche.com

A Sinsheim tra auto e tecnica
Una visita al Museo dell’auto e della tecnica (Auto & Technik Museum) di Sinsheim, cittadina a circa 30 km a sud-est di Heidelberg, è un’esperienza indimenticabile per gli appassionali dei motori e della tecnica. Il più grande museo privato d’Europa accoglie oltre 3.000 pezzi esposti su una superficie espositiva di 30.000 m2. La varietà e la vastità della collezione parte da un grande parco macchine composto da 40 automobili sportive e da corsa e da oltre 300 auto d’epoca, passando per 200 moto, 20 locomotive, 60 aerei, motori di vario genere, il primo cinema IMAX 3, un settore dedicato ai mezzi militari fino alla mostra permanente più grande d’Europa dedicata alla Formula 1. Tra i tantissimi e straordinari pezzi d’esposizione, fiore all’occhiello del museo resta senza dubbio l’aereo supersonico Concorde originale dell’Air France, accessibile ai visitatori, insieme al concorrente russo: il Tupolev 144.
Per maggiori informazioni: www.technik-museum.de/index_content.html

A Furtwangen il Museo dell’orologio
Si incontra nel cuore della Foresta Nera il Museo tedesco dell’orologio, il più grande del suo genere di tutta la Germania. E non è un caso che si trovi proprio qui: la Foresta Nera, infatti, è la patria dell’orologio a cucù e vanta una strada turistica di ben 320 km interamente dedicata allo strumento di misurazione del tempo. Nel museo di Furtwangen è presente una ricchissima collezione di 8.000 pezzi tra orologi e strumenti vari, che offre un’approfondita panoramica sulla storia e la tecnica intorno al fenomeno “tempo”. Il museo riunisce orologi di tutte le epoche e di tutto il mondo. Da ammirare, in particolare, gli orologi astronomici e il laboratorio dell'orologiaio, insieme alla collezione di carillon e di strumenti musicali meccanici.
... Pagina 2/2 ...Per maggiori informazioni: www.deutsches-uhrenmuseum.de

Il Baden-Württemberg è facilmente raggiungibile dall’Italia in auto, treno o aereo.
Per muoversi all’interno del Land, le DB-Ferrovie tedesche offrono i biglietti regionali, un’opportunità interessante e conveniente specialmente per famiglie e gruppi di amici. Al costo complessivo di 30 euro i biglietti regionali sono validi per un giorno su tutti i treni regionali e permettono a gruppi fino a un massimo 5 persone, che viaggiano insieme, di spostarsi in tutta libertà nell’intera regione.
Per maggiori informazioni: DB-Ferrovie tedesche, tel. 02 67479578, www.dbitalia.it

Per maggiori informazioni sulla regione e la sua offerta turistica: www.tourismus-bw.it

Lo sapevate che…
Un museo per gli Unimog …
A Gaggenau, a circa 30 km a sud di Karlsruhe, si incontra uno dei musei della tecnica più curiosi di tutta la Germania: l’Unimog Museum. "UNIversal-MOtor-Gerät", ossia veicolo universale a motore, è il nome di una gamma di autocarri fuoristrada, prodotti a partire dal 1948 della Daimler-Benz. Utilizzati in origine come trattori per il lavoro agricolo, negli anni sono stati utilizzati dalle forze armate di diversi paesi. Il Museo di Gaggenau ripercorre i 60 anni di storia e di tecnica di questi potenti automezzi.
www.unimog-museum.com

… e uno per Carl Bosch
Dal 1998 Heidelberg ospita il Carl Bosch Museum. Su una superficie interna di 300 m2 e due aree espositive esterne questo museo della tecnica sottolinea i momenti più interessanti ed emozionanti nella vita del famoso chimico e ingegnere tedesco (1874-1940), Premio Nobel per la chimica nel 1931.
www.carl-bosch-museum.de

 Pubblicato da il 20/07/2009 - 2.749 letture - ® Riproduzione vietata

close