Cerca Hotel al miglior prezzo

Tour della Foresta Nera: Castelli, palazzi e rovine da vedere

Pagina 1/2

Parchi, colline e un mare di verde nel quale perdersi con lo sguardo. È la Foresta Nera, una delle zone più suggestive della Germania, situata nel sud-ovest del paese nella regione di Baden-Württemberg. Aria pura, attrazioni e infrastrutture turistiche invidiabili: un regno non solo del divertimento sportivo, ma anche della buona gastronomia, argomento valorizzato dalla torta omonima di cui tutti hanno assaggiato il sapore almeno una volta.

La zona è stretta fra la valle del Reno, le città di Karlsruhe e Stoccarda, e dalla valle del Neckar.
Due sono i parchi naturali che includono tutto il patrimonio naturale di alberi e spazi verdi, situati rispettivamente nel centro-nord e al sud. Ottimo anche il clima, che lascia spazio a escursioni e attività. Fra queste è importante sottolineare la possibilità di visitare castelli e antichi palazzi, opportunità che va ad aggiungersi e ad arricchire gli itinerari naturalistici gettonati dagli escursionisti sui 22.000 km di sentieri attrezzati. Tra tante bellezze proponiamo, di seguito, i nostri suggerimenti per una visita ai luoghi d'interesse durante un tour nella Foresta Nera.

Castello di Heidelberg


Il castello di Heidelberg si trova ai margini della Foresta Nera, nella città di Heidelberg, situata sulle rive del fiume Neckar. Sarebbe un peccato trascurare l'idea di percorrere quei pochi chilometri che bastano ad ammirarne le rovine, meta, ogni anno, di milioni di visitatori provenienti da tutto il mondo. Il profilo delle sue forme in pietra arenaria rosa adagiate a 80 metri dalla città antica, offrono un panorama struggente e romantico.
Il castello, considerato come una delle massime espressioni del Rinascimento tedesco, è stato pesantemente danneggiato durante la Guerra dei Trent'anni e contro la Francia alla fine del XVII secolo. Questi eventi catastrofici vengono ricordati in occasione dello spettacolo pirotecnico che si tiene più volte nell'arco dell'anno.
Dopo le ricostruzioni sommarie alle quali è stato sottoposto, è stata la natura a scatenarsi contro il palazzo, colpito da due fulmini devastanti nel 1764. Da quel momento il castello è stato lasciato in rovina. Quel che ne resta si può visitare raggiungendo il sito a piedi oppure tramite la funicolare. Da non perdere anche la visita ai giardini che, nel XVII secolo, quando ne venne commissionata la realizzazione mai completata, vennero celebrati come l'ottava meraviglia del mondo.
Maggiori informazioni per la visita: www.schloss-heidelberg.de

Castello di Karlsruhe


Collocato nell'omonima città sul lato nord-ovest della Foresta Nera, il castello ha da sempre avuto un ruolo centrale nella vita della comunità.
L'impianto stesso della città di Karlsruhe è stato progettato in funzione del palazzo, con la torre al centro e 32 strade che si diramano da essa. Costruito prima in legno, poi in pietra e negli anni ampliato e modificato nella struttura, il castello è stato distrutto dai bombardamenti della seconda guerra mondiale ma poi prontamente ricostruito. Oggi, con la sua magnificenza, accoglie continuamente flussi di visitatori.
Maggiori informazioni per la visita sono disponibili sul sito ufficiale del Turismo di Karlsruhe.

Vecchio e Nuovo Castello a Baden-Baden


Circa 40 km a sud da Karlsruhe si trova la città di Baden Baden, dove gli antichi Romani amavano trascorrere periodi di relax nei bagni termali tuttora attivi e trasformati in moderne spa.
Il Vecchio e il Nuovo Castello sono oggi meta di visitatori; entrambi sono antiche residenze dei margravi di Baden. Il margravio Hermann II, meglio noto come Margravio Hermann von Baden, fece costruire nel 1100 la prima residenza, il castello Hohenbaden e in seguito ordinò anche la realizzazione di un secondo palazzo di oltre 100 stanze, l'Hermannsbau. In quest'ultimo i marchesi decisero di trasferirsi definitivamente nel 1479. Così, per evitare equivoci, le due costruzioni assunsero il nome di "Vecchio Castello" per indicare Hohenbaden e di "Palazzo Nuovo" per definire la residenza in carica.
Nel 1599 il Vecchio Castello venne distrutto da un incendio e solo dopo il 1830 le rovine furono messe in sicurezza. Oggi, all'interno della Sala dei Cavalieri è stata posizionata una grande arpa eolica. Il destino di Palazzo Nuovo è invece intrecciato al desiderio di trasformarne la struttura in un albergo di lusso.

Castello Eberstein


Situato a 130 metri di altitudine sopra alla valle del Murg, lo Schloss Eberstein si trova nel distretto di Rastatt, nei pressi della città di Gernsbach.
Costruito dai Conti di Eberstein, è stato trasformato in albergo, ristorante, cantina e residenza privata e per questo non sono previste visite guidate al suo interno. Le parti più antiche sono la parete fortificata e la porzione del mastio conservata dall'epoca della costruzione e giunta fino a noi.
Cliccando qui si possono trovare maggiori informazioni per soggiornare nell'hotel.

... Pagina 2/2 ...

Castello Hohenzollern

Il castello (foto di copertina) fu costruito probabilmente nell'XI secolo, si trova a circa 50 km da Stoccarda, vicino a Hechingen. Distrutto più volte nel corso dei secoli, è stato finalmente ricostruito nel periodo compreso fra il 1850 ed il 1867 da re Federico Guglielmo IV di Prussia.
Purtroppo solo uno dei tanti reperti risale al Medioevo ed è quindi originale rispetto alle fasi di costruzione successiva, vale a dire la cappella. Aperto al pubblico, si può ammirare grazie alle visite guidate organizzate ogni giorno.
Dal castello si gode un'ottima panoramica sui monti Jura e sulla Foresta Nera. Il castello è anche considerato il luogo d'origine della famiglia Hohenzollern che gradualmente si è imposta a partire dal Medioevo fino a divenire detentrice della corona imperiale. Il castello è visitato ogni anno da oltre 300.000 visitatori.
Maggiori informazioni: www.burg-hohenzollern.com

Castello di Glatt


Il villaggio di Glatt appartiene al distretto della città di Sulz am Neckar, situato nel cuore della Foresta Nera. Il suo castello, circondato dall'acqua (Wasserschloss Glatt, in tedesco) è uno dei pochi di quel genere conservati in tutta la Germania ed è al contempo uno dei più antichi esempi di architettura rinascimentale della Germania meridionale.

Castello Staufenberg a Durbach


Arroccato su uno sperone prominente di roccia, il castello Staufenberg si trova a Durbach. Le sue mura si intravedono da lontano lasciando intuire la funzione difensiva che lo ha caratterizzato nel corso dei mille anni della sua esistenza. Oggi il castello è stato trasformato in una struttura ricettiva di lusso, nella quale è possibile cenare godendo il panorama dalla terrazza del castello e festeggiare eventi e cerimonie importanti.
Cliccando qui si possono avere maggiori informazioni per soggiornare in questo castello.

Castello Hohengeroldseck


Costruito approssimativamente nel 1260 e distrutto nel 1688, del castello situato fra Biberach e Seelbach al centro della Foresta Nera è possibile ammirare soltanto le rovine. Una camminata di 45 minuti circa permette di raggiungerle dall'area di parcheggio.
Costruito dai Signori di Geroldseck, venne distrutto dai soldati francesi. Oggi è sede del grande Festival del Castello organizzato ogni anno a settembre dalla società che si occupa della conservazione delle sue rovine distribuite su un dislivello di 10 metri dalle mura fortificate alla costruzione principale e centrale del castello realizzata nella parte alta.

Castello di Hochburg


Situato nei pressi di Emmendingen, il castello di Hochburg è una delle costruzioni difensive più antiche e grandi realizzate nella valle del Reno superiore.
Le sue rovine costituiscono importanti testimonianze sull'architettura fortificata adottata nel XII secolo al punto da essere considerato uno dei più significativi complessi militari della regione del Baden-Württemberg. I resti delle mura sono distribuiti su tre livelli, dal muro di fortificazione più basso fino al castello superiore che domina il sito. I reperti trovati al suo interno sono ora custoditi all'interno dei locali che all'epoca erano utilizzati come cantina e magazzino che offrono, stampati su pannelli informativi, informazioni preziose sull'evoluzione del castello.
Due le particolarità del sito: la disponibilità di guide dedicate a bambini e ragazzi per far loro rivivere le appassionanti storie dei cavalieri e l'organizzazione del festival che ogni anno a settembre valorizza le produzioni dell'artigianato tradizionale con musica e ricostruzione di villaggi medievali.

Castello Rötteln


La sua posizione è all'estremità sud-occidentale del Baden-Württemberg sopra Lörrach, sobborgo di Haagen. Le sue dimensioni gli permettono di essere terzo nella classifica delle fortificazioni in rovina più grandi della zona.
I resti delle mura si trovano su una collina boscosa a 422 metri sul livello del mare, mentre il mastio si erge su uno sperone sporgente di roccia sul lato est della bassa valle del Wiese.
Costruito probabilmente all'inizio dell'XI secolo, il castello fu assediato nel 1332 dal popolo di Basilea a causa dell'accoltellamento del sindaco della città, a seguito di una discussione, da parte del margravio Rudolf II che lì abitava. Le ostilità cessarono dopo un accordo, ma le frecce, le balestre e altri reperti scagliati all'epoca contro le sue mura sono ancora conservate a fedele testimonianza dell'assedio.
Danneggiato dal terremoto di Basilea nel 1356, fu occupato nel corso della Guerra dei Trent'anni e in seguito, come accaduto anche per altre costruzioni simili, distrutto dai francesi. I resti delle mura sono servite ad alimentare le necessità di materiale da costruzione fino a quando la Società Foresta Nera di Baden non ha deciso di occuparsi delle rovine per preservarle alla condizione che si può ammirare tuttora.
Le visite alla parte inferiore del castello sono sempre possibili durante l'anno, mentre mastio e museo sono aperti in estate e nei fine settimana invernali. Nei mesi estivi si organizza qui anche una stagione di teatro all'aperto. Per partecipare a uno dei tour di visite organizzate serve la prenotazione.

Castello dei Fürstenberg


Il Burg Fürstenberg è uno dei tanti appartenuti all'omonima famiglia principesca. Costruito nel 1219 nel villaggio di Rheindiebach, oggi parte del comune di Oberdiebach, il castello fu distrutto nel XVII secolo, ma ancora oggi le rovine della struttura con l'antica torre fortificata dominano tra le colline e i vigneti del land Renania-Palatinato. Dal 2002 il forte di Fürstenberg fa parte del patrimonio mondiale dell'UNESCO della Valle del Reno superiore e centrale.

Castello di Bonndorf


Il Bonndorfer Schloss, nella cittadina di Bonndorf im Schwarzwald, è decisamente particolare. Nessuna rovina, nessuna funzione difensiva, nessun mastio, anzi, stanze ed esterni curati.
La sua costruzione è relativamente recente, datata 1592. Negli anni 1970 il palazzo è stato completamente restaurato d ora funziona come centro culturale del distretto di Waldshut: 400 metri quadrati utilizzati per mostre, concerti, serate di autori e conferenze
Il castello è noto anche per la presenza al suo interno del museo dedicato alle maschere di carnevale e del giardino giapponese. Oltre 400 sono le maschere di Carnevale conservate nelle stanze museali, intagliate nel legno e minuziosamente elaborate e disponibili alla visita durante l'anno. All'esterno del palazzo si trova il Giardino Giapponese, un padiglione reso simile a una pagoda giapponese con la tradizionale casa da tè, ai piedi dello stagno con l'isoletta e il giardino di meditazione, le cui piante sono originarie del Giappone.

Se ti interessa l'argomento leggi anche il nostro articolo sul tour tra i palazzi e i castelli di Re Ludwig II in Baviera e visita il canale dedicato agli itinerari in Germania.

 Pubblicato da il 22/01/2021 - - ® Riproduzione vietata

22 Ottobre 2021 Martigny e il Gran San Bernardo: nel Vallese ...

Martigny è una bella cittadina adagiata sul gomito del fiume Rodano, ...

NOVITA' close