Cerca Hotel al miglior prezzo

Le spiagge pił belle di Orbetello

Le spiagge più belle di Orbetello offrono panorami anche molto diversi tra loro. Questo perché la cittadina di Orbetello sorge nell’omonima laguna, ai piedi settentrionali del Monte Argentario. Il territorio qui è diviso in due specchi d’acqua - rispettivamente la Laguna di Levante e quella di Ponente - con ambienti che variano tra mare, laguna, pinete e vegetazione tipicamente mediterranea. Anche la sua costa rispecchia questa eterogeneità di tratti somatici, essendo spezzettata tra lidi sabbiosi, rocce e baie di difficile accesso.

La ricchezza naturalistica, qui, è stata preservata anche grazie alla costituzione di riserve naturali protette, oltre che del Santuario dei Cetacei, area marina sottoposta a stretto controllo. È in tale contesto che si inseriscono i lidi più belli di Orbetello, tutti da vivere in prima persona, senza dimenticarne la storia, antichissima, che risale all’epoca etrusca, ma non solo. Diversi sono i punti di interesse culturale anche neogotici e neoromanici, e poi ancora i mulini spagnoli, le mura di cinta e la Rocca Aldobrandesca.

Quali sono le spiagge più belle di Orbetello e dintorni?

  • Spiaggia dell'Osa
  • Spiaggia della Giannella
  • Bagni di Domiziano (Spiaggia Gerini)
  • La Soda
  • Spiaggia Pozzarello
  • Spiaggia La Cantoniera
  • Spiaggia Le Cannelle
  • Mar Morto
  • Spiaggia Acqua Dolce
  • Spiaggia Lunga
  • Duna di Feniglia
Andiamo ora a scoprire nel dettaglio le caratteristiche di ognuna di queste.

Spiaggia dell’Osa


Con 8 km di lunghezza, questa spiaggia pubblica si estende tra il promontorio di Fonteblanda e Albinia ed è compresa tra due fiumi.
Abbracciata da una fitta e verdeggiante pineta, nella quale trovare ombra e ristoro nelle giornate più calde, la spiaggia è una distesa di sabbia dorata, finissima, che si getta nel mare cristallino dalle incredibili sfumature di verde smeraldo. Grazie ai fondali bassi, il lido è particolarmente adatto ai bambini, anche molto piccoli. Dotata di alcuni stabilimenti balneari, la spiaggia pubblica dell’Osa è però prettamente libera. Poco distante dalla spiaggia si trova un grande parcheggio a pagamento.
All'Osa c'è anche una spiaggia per cani (circa 600 metri quadrati, con fronte mare di 50 metri) in prossimità dello stabilimento balneare “Il Tirseno” e più precisamente a nord di questo, adiacente all’area del “Camping Ideal”.

Selezionata perché: essendo immensa, la spiaggia dell'Osa è un’oasi di pace e relax anche nei picchi di affluenza estiva.
Come arrivare: dal centro di Orbetello, prendere la strada statale 1 Via Aurelia/E80 in direzione Strada Provinciale Talamone. Prendere l’uscita per Fonteblanda e percorrere la strada per circa 15,6 km, quindi seguire le indicazione strada statale 1 Via Aurelia/E80 da Aurelia Vecchia. Entrati sulla strada statale 1 Via Aurelia/E80 percorrerla per 1,8 km, quindi alle indicazioni per la spiaggia svoltare a destra. Parcheggiare l’auto e proseguire a piedi.

Spiaggia della Giannella


Per chi cerca una location rilassante, immerso in un incredibile scenario naturale e con, in sottofondo, il profumo degli alberi, questa è la spiaggia giusta.
Lunga circa 6 km, la spiaggia della Giannella è composta sia da grandi tratti liberi che da comodi stabilimenti balneari. La sabbia, dorata e a grana grossa, è lambita da acque paradisiache di colore azzurro limpido e i fondali sono inizialmente bassi, ottimi quindi anche per i bimbi. Inoltre, sono numerosi i ristorantini tipici e i punti ristoro posizionati direttamente in riva al mare. Vicinissimi al lido, infine, si trovano parcheggi sia liberi che a pagamento.

Selezionata perché: la spiaggia della Giannella è uno dei posti migliori dal quale ammirare stupefacenti tramonti su Argentario e Porto Santo Stefano.
Come arrivare: da Orbetello procedere in direzione nord-est su Via Dante Aligheri/strada provinciale 161, verso Piazza Mario Cortesini, quindi svoltare a sinistra in Via Carlo Consani. Girare di nuovo a sinistra su Via Mura di Ponente e, dopo 600 metri, svoltare a destra su Via della Diga/strada provinciale 161. Continuare dritto per 5 km, quindi svoltare a destra su strada provinciale della Giannella e percorrerla per 3 km. Seguire le indicazioni per la spiaggia. Parcheggiare l’auto e proseguire a piedi.

Bagni di Domiziano (Spiaggia Gerini)


Piccola chicca di sabbia fine, i Bagni di Domiziano si trovano lungo la strada che conduce a Porto Santo Stefano, proprio ai piedi di un’antica villa appartenuta alla Famiglia di Nerone, risalente al 36 a.C.
Un luogo mistico e ricco di storia, in cui il tempo sembra sospeso, soprattutto quando durante l’alta marea, dal fondo del mare, affiorano i resti di quelle che, un tempo, fungevano da vasche per l’allevamento dei pesci. Con fondali bassi, incredibilmente trasparenti e dolcemente digradanti verso il largo, questa spiaggetta è molto indicata anche per i bimbi piccoli, sebbene però sia interamente libera e priva di qualsiasi tipo di servizio.

Selezionata perché: quando si mette piede nei Bagni di Domiziano sembra di entrare in una cartolina.
Come arrivare: da Orbetello, prendere Via Dante Alighieri/strada provinciale 161 direzione nord-est, verso Piazza Mario Cortesini, quindi svoltare a sinistra su Via Carlo Consani. Proseguire su Via Mura di Ponente per circa 600 metri, quindi svoltare a destra du Via della Diga/strada provinciale 161. Dopo circa 5,5 km, parcheggiare l’auto e proseguire a piedi. Attenzione: il sentiero in mezzo agli ulivi è poco segnalato, ed è l’unico accesso diretto alla spiaggia.

La Soda


Affacciata sul mare azzurro e trasparente, la spiaggia La Soda è composta prevalentemente da ciottoli e ha un fondale roccioso. Inadatta quindi ai bambini, specie se molto piccoli, è però un paradiso naturale per gli amanti dello snorkeling e delle immersioni, grazie all’ampia varietà di flora e fauna sottomarine che impreziosiscono i fondali.
Piccola, ma dotata di servizi essenziali come noleggio sdraio/ombrelloni e un caratteristico ristorantino posto proprio a ridosso del lido, La Soda è la migliori spiaggia per gli adulti che preferiscono non avere troppi bimbi intorno. I parcheggi a disposizione, infine, si trovano sia lungo la strada provinciale che la costeggia (gratuiti), sia nelle immediate vicinanze (a pagamento).

Selezionata perché: il mare a La Soda è semplicemente meraviglioso.
Come arrivare: da Orbetello, prendere Via Dante Alighieri/strada provinciale 161 direzione nord-est, verso Piazza Mario Cortesini, quindi svoltare a sinistra su Via Carlo Consani. Proseguire su Via Mura di Ponente per circa 600 metri, quindi svoltare a destra du Via della Diga/strada provinciale 161. Proseguire per circa 6 km, quindi lasciare l’auto lungo la strada provinciale e proseguire a piedi.

Spiaggia Pozzarello


Situata nella località omonima, la spiaggia di Pozzarello è un misto di ciottoli e sabbia, molto frequentata dalle famiglie con bambini.
L’acqua sempre calma e ben riparata dai venti, di un meraviglioso azzurro-verde è ideale per rinfrescarsi, rilassandosi. Dotata di tutti i servizi più richiesti, dagli stabilimenti balneari ai ristoranti, fino ai chioschi per affittare attrezzature come i pedalò, questa spiaggia è però anche libera, in parte. Lungo la strada, poi, ci sono alcuni posti auto gratuiti. In alternativa, si può parcheggiare in aree a pagamento, non molto distanti dal lido.

Selezionata perché: la spiaggia Pozzarello è facilmente accessibile anche ai disabili.
Come arrivare: da Orbetello, prendere Via Dante Alighieri/strada provinciale 161 direzione nord-est, verso Piazza Mario Cortesini, quindi svoltare a sinistra su Via Carlo Consani. Proseguire su Via Mura di Ponente per circa 600 metri, quindi svoltare a destra du Via della Diga/strada provinciale 161. Proseguire per circa 6 km, quindi lasciare l’auto lungo la strada provinciale e proseguire a piedi. La Spiaggia Pozzarello si trova subito dopo La Soda.

Spiaggia La Cantoniera


Una delle più belle e suggestive della zona, la spiaggia La Cantoniera è un misto di ciottoli grossi e sabbia, affacciata su un mare limpidissimo, dal colore azzurro-verde.
Frequentata da giovani, gruppi di amici, ma anche famiglie con bambini. Contornata dalla tipica macchia mediterranea, che arriva fin quasi dentro il mare, la spiaggia è sia libera che attrezzata, e propone anche servizi come bar e ristoranti, oltre al noleggio di attrezzature per praticare sport d’acqua. Si consiglia di arrivarci a piedi, percorrendo un tratto pedonale ricavato di fianco ai binari dismessi della ferrovia. In alternativa, si può parcheggiare nei pressi del porto del Pozzarello.

Selezionata perché: dagli scogli de La Cantoniera ci si può lanciare in divertenti gare di tuffi.
Come arrivare: da Orbetello, prendere Via Dante Alighieri/strada provinciale 161 direzione nord-est, verso Piazza Mario Cortesini, quindi svoltare a sinistra su Via Carlo Consani. Proseguire su Via Mura di Ponente per circa 600 metri, quindi svoltare a destra du Via della Diga/strada provinciale 161. Proseguire per circa 7 km, quindi lasciare l’auto nei pressi del porto e proseguire a piedi seguendo l’ex via ferrata.

Spiaggia Le Cannelle


Le Cannelle è la spiaggia più frequentata da appassionati di snorkeling e surfisti.
Dominata dall’alto dall’omonima Torre di osservazione, questa cala è prettamente composta di ciottoli di medie dimensioni ed è abbracciata da rocce e scogliere. Il mare, pulitissimo e limpido, è sferzato spesso da venti, anche piuttosto forti e, quindi, non particolarmente adatto a bimbi, specie se piccoli. L’ampia varietà di flora e fauna subacquee regalano emozioni anche a chi rimane nei pressi della riva. In loco si trovano sia uno stabilimento balneare che un piccolo bar, ma esiste anche la possibilità di usufruirne gratuitamente, nella piccola parte libera.

Selezionata perché: Le Cannelle è aspra, selvaggia e semplicemente meravigliosa.
Come arrivare: da Orbetello, prendere Via Dante Alighieri/strada provinciale 161 direzione nord-est, verso Piazza Mario Cortesini, quindi seguire per strada provinciale 161 e seguire Via del Campone, fino alle indicazioni per Monte Argentario. Dopo circa 20 km, parcheggiare l’auto e proseguire a piedi.

Mar Morto


Così chiamata per la barriera di rocce e scogli che vanno a formare una sorta di piscina naturale, questa piccola baia ha una bellezza unica e selvaggia.
Priva di qualsiasi servizio, la spiaggia è una delle mete preferite da chi pratica snorkeling e immersioni, visto la vivace vita sottomarina che la caratterizza. Con stupenda vista sull’Isola Rossa e un’acqua incredibilmente trasparente, la cala del Mar Morto merita di essere visitata, anche solo per mezza giornata o per un tuffo veloce. Siccome è praticamente sempre esposta al sole, si consiglia di evitarla a chi viaggia con i bambini, mentre per gli adulti è meglio andarci attrezzati di tutto punto.

Selezionata perché: godere di un tramonto sul mare, da qui, è qualcosa di indimenticabile.
Come arrivare: da Orbetello prendere la strada statale 440, fino a raggiungere il centro di Porto Santo Stefano, quindi proseguire sulla strada costiera panoramica. All’altezza di Poggio Fondoni, località Rocchette, proseguire dritto fino ad incrociare la località Le Scorpacciate. Arrivati all’altezza di una villa con un’insegna che raffigura un sole, svoltare a destra e parcheggiare l’auto. Seguire il sentiero a piedi fino alla cala Mar Morto.

Spiaggia Acqua Dolce


Altra cala nascosta, ma bellissima, la spiaggia Acqua Dolce è un misto di sabbia e ciottoli, con grossi massi sparsi qua e là, sia lungo il lido che nel mare.
Completamente libera, non vi sono servizi di alcun tipo e, quindi, non è la spiaggia giusta per chi viaggia con bambini, soprattutto se molto piccoli. Amatissima dai locali e dagli appassionati di snorkeling, la spiaggia Acqua Dolce è anche frequentata da giovani che si sfidano in gare di tuffi nell’acqua cristallina approfittando delle rocce che la contornano.

Selezionata perché: Acqua Dolce è adatta a chi non ama lunghi bagni di sole, visto che qui l’ombra scende molto velocemente.
Come arrivare: da Orbetello, proseguire in direzione Porto Ercole, fino ad imboccare la strada panoramica costiera. Seguire le indicazioni per l’Hotel Don Pedro e, poi, quelle per il residence/hotel Il Pellicano. Arrivati in prossimità del residence, lasciare l’auto nel parcheggio e proseguire a piedi lungo il sentiero pedonale che conduce alla spiaggetta.

Spiaggia Lunga


Sia libera, che attrezzata (in estate vi si trova un chiosco che propone piatti freddi e affitta anche sdraio e ombrelloni), la spiaggia Lunga risulta ben riparata dai venti, con un mare cristallino e limpido quasi sempre molto calmo.
Sabbioso, con qualche masso che fa capolino alle sue estremità, il lido risulta mediamente frequentato anche in piena stagione estiva ed è amato da chi pratica sport d’acqua, oltre che da chi desidera rilassarsi ascoltando solo le onde del mare. Non adatta alle famiglie con bambini, visto il percorso da seguire per raggiungerla, è una perla incastonata nella costa del Monte Argentario.

Selezionata perché: alla spiaggia Luna si fa un’immersione nella natura più incontaminata.
Come arrivare: da Orbetello prendere la SP 66 che conduce a Porto Ercole (3,2 km) quindi seguire per Via Caravaggio e, dopo 500 metri, svoltare a destra per Piazza Amerigo Vespucci, quindi a sinistra su Via Campagnatico. Dopo 100 metri proseguire dritto su Via Forte Stella, percorrere 650 metri e continuare su Via S. Paolo. Dopo 1,1 km svoltare a sinistra sulla Via Panoramica. Parcheggiare l’auto e imboccare il sentiero scosceso che porta alla spiaggia.

Duna di Feniglia


Inserita all’interno della Riserva Naturale Duna Feniglia, la spiaggia lunghissima è composta da sabbia fine di colore dorato e si affaccia sul mare verde-smeraldo.
Alle sue spalle, un’immensa pineta abitata da daini, cinghiali, tassi e altri piccoli animali. Priva di servizi, la si può raggiungere a piedi o in bicicletta dopo aver parcheggiato l’auto all’ingresso del parco. Ideale per chi vuole rilassarsi, a contatto con la natura, lontano dalla folla e dal chiasso.
Infine, non meno importante, la Duna di Feniglia è considerata una delle spiagge più belle dell'Argentario.
Selezionata perché: lungo la spiaggia ci sono diverse casette adibite per l’osservazione ornitologica.
Come arrivare: da Orbetello dirigersi verso Porto Ercole e seguire le indicazioni per la Riserva Naturale della Feniglia.

Se ti interessa l'argomento leggi anche il nostro articolo dedicato alle spiagge più belle della Toscana.
  •  
08 Dicembre 2022 La Grecia nel bicchiere: itinerari e idee ...

Nell’antica mitologia ellenica, il vino è il dono degli dei ...

NOVITA' close